Guida di Brazzaniga e lago Costa

Come arrivare al Biotopo Lago Costa

Mappa BrazzanigaBrazzaniga, dove è localizzato il Biotopo del Lago Costa, è una delle molte frazioni di Baselga di Pinè da cui dista pochi chilometri.

In auto:

Partendo da Baselga di Pinè, seguendo le indicazioni per Trento, a 6 Km sulla destra si troverà il piccolo borgo.

In treno e autobus:

La stazione ferroviaria più vicina è quella di Trento.
Da Trento si possono raggiungere le località dell'Altopiano con autobus e pullman di linea della provincia di Trento e della compagnia Atesina.





Il paese di Brazzaniga

Panorama su BrazzanigaIl paese è situato nelle vicinanze del greto del torrente Fersina ad un’altezza compresa fra i 490 e i 505 metri sul livello del mare.

Benché il toponimo sia molto antico (XIII secolo), le case del paese sono posteriori al 1638.
Da qui passa la strada selciata che un tempo veniva percorsa dai pellegrini per raggiungere il Santuario della Comparsa, nei pressi di Montagnaga di Piné.
La chiesa di Brazzaniga, dedicata all’Immacolata, è di fine Ottocento.

Origini del Lago Costa

Biotopo Lago CostaIl Lago Costa si è originato per "sbarramento alluvionale", cioè a causa dello sbarramento della piccola valle in cui giace ad opera di materiali alluvionali (ghiaie, sassi, ecc.) depositati dal vicino Torrente Fersina nei periodi di piena.

Questo sbarramento, una specie di diga naturale, ha impedito il deflusso delle acque nella valle determinandone il ristagno.

Il laghetto è perennemente alimentato da sorgenti sotterranee che scaturiscono soprattutto nella parte orientale del bacino, impedendo in questa zona la formazione di ghiaccio in inverno ed un immissario temporaneo, proveniente dal soprastante Lago di Canzolino.



Notizie sul Biotopo Lago Costa

Vista aerea del Lago CostaIl Biotopo "Lago Costa" è situato nel bacino idrografico del torrente Fersina, in prossimità dell'abitato di Brazzaniga, poco distante da Pergine Valsugana.

Consiste in un laghetto di circa un ettaro di superficie, con lunghezza di 160 m e larghezza di 100 m.

La modesta estensione dello specchio d'acqua, unitamente alla ridotta profondità dell'invaso (al massimo due metri) rendono questa zona umida più simile ad uno stagno che ad un vero e proprio lago.

Nonostante la sua limitata estensione il Biotopo presenta un notevole interesse scientifico, costituendo un' "isola di naturalità" in un territorio in gran parte coltivato.

La vegetazione del Lago Costa

Biotopo Lago Costa- cespuglio di Carex elata Il Biotopo ospita alcuni tipi di vegetazione acquatica e palustre assai poco comuni.

La vegetazione dello specchio d'acqua comprende piante che vivono completamente immerse, come il millefoglio d'acqua (Myriophyllum sp.) e il ceratofillo (Ceratophyllum demersum), costituendo l'habitat per varie specie di pesci che qui trovano cibo e riparo.

Altre piante radicano nel fango del fondale, ma sviluppano foglie e fiori al di sopra della superficie d'acqua, come il polyum amphibium.

La vegetazione palustre, oltre che dalla cannuccia d'acqua (Phragmites australis) che predomina e si spinge anche nello specchio d'acqua, comprende alcune vistose specie, come il bellissimo giaggiolo giallo (Iris pseudacorus).

Sulle rive, oltre a qualche raro cespo di carici (Carex elata e Carex pseudocyperus), sono presenti, a formare un lembo di bosco igrofilo, l'ontano nero (Alnus glutinosa), l'ontano bianco (Alnus incana) ed il salice bianco (Salix alba).

La fauna del Biotopo

Biotopo Lago Costa- cespuglio di Limnaea stagnalis Gli animali che vivono in questo Biotopo sono generalmente specie tipicamente legate all'acqua.

Nel laghetto e nell'immissario vivono numerosi invertebrati: Insetti come le libellule, Molluschi come le chiocciole d'acqua (Limnaea stagnalis), il bivalve filtratore anodonta (Anodonta cygnea); Crostacei come il gambero di fiume (Austropotamobius pallipes).

La fauna ittica è molto ricca e comprende soprattutto pesci di acque ferme, ma anche una rara specie di acque correnti, il ghiozzo padano (Padogobius martensi), che vive nell'emissario.

Il Biotopo, utilizzato dalla rana verde (Rana sinkl. esculenta) e dal rospo (Bufo bufo) per la deposizione delle uova, è anche luogo di nidificazione per alcuni uccelli acquatici come il germano reale (Anas platyrhynchos), la gallinella d'acqua (Gallinula chloropus), la folaga (Fulica atra) ed il porciglione (Rallus aquaticus).

Conoscere Brazzaniga

Brazzaniga - Mulattiera "Salesà lonc"L'abitato di Brazzaniga è situato nella valle tra il Doss di Tessara e le pendici dei colli del Castelier, tra il torrente Fersina, il lago di Canzolino e il lago Costa.
Il toponimo è molto antico, si trova già nell'Urbario del 1220 e, in un documento del 1329, si legge: "In contrada Brazanige".

L'origine di tale toponimo è piuttosto dibattuta tra un'origine trentina, una di etimologia latina ed una d'origine germanica come altri borghi il cui nomi terminano in -iga. 

 Brazzaniga - Chiesa dell'ImmacolataIn tutto questo territorio, pur essendo abitato da secoli lontani non vi erano abitazioni stabili, ma solo "canipete" (baite) dei pinetani (boscaioli) che coltivavano anche la vite, ma vi abitavano per poche settimane, il tempo necessario per dedicarsi alla viticoltura.

Il nucleo storico di Brazzaniga si è sviluppato dopo il 1630 dopo la costruzione della mulattiera tracciata sul "Salesà lonc", che conduceva al Santuario di Piné percorso caratterizzata da un notevole volume di transito di merci e pellegrini.




Foto di Biotopo lago Costa

slideshow
slideshow



Argomenti correlati


Vetrina ANNUNCI e CONSIGLI



Libri e Guide su Trentino e Valsugana

  Cinema impero. Contributi per una storia del cinematografo a Pergine Valsugana 1935-1981
2004, Museo Storico in Trento
  Cronache della grande guerra 1915-1918. Altipiani, Valsugana, Pasubio, Isonzo, Piave
Mattalia Umberto, 1992, Rossato
  Ricordi di guerra 1915-1918. Valsugana, monte Cauriol, monte Grappa, Trento
Manaresi Angelo, 2000, Nordpress
  L'italiano e il parlare della Valsugana (rist. anast. 1917)
Prati Angelico, Forni
  Guida insolita ai misteri, ai segreti, alle leggende e alle curiosità dei castelli del Trentino-Alto Adige   Guida insolita ai misteri, ai segreti, alle leggende e alle curiosità del Trentino Alto Adige
  Trentino Alto Adige   Trentino Alto Adige
  Escursioni. Lo Stelvio. Trentino e Alto Adige   Il territorio trentino-tirolese nell'antica cartografia. Ediz. italiana e tedesca
  Guida alle Maddalene. Trentino Alto Adige   I sentieri dell'infinito. Storia dei santuari del Trentino Alto Adige
  La storia nel piatto. Trentino Alto Adige   Trentino-Alto Adige