Guida di Montagnaga (Baselga di Pinè)

Come arrivare a Montagnaga di Baselga di Pinè

Mappa MontagnagaMontagnaga è una delle molte frazioni di Baselga di Pinè da cui dista 3,19 chilometri ed oltre alle bellezze naturali, offre la possibilità di una visita nella mistica Conca della Comparsa ed al Santuario Settecentesco.

In auto:
Partendo da Baselga di Pinè, seguendo le indicazioni per Trento, a 4,2 Km sulla destra si troverà il piccolo borgo.

In treno e autobus:
La stazione ferroviaria più vicina è quella di Trento.
Da Trento si possono raggiungere le località dell'Altopiano con autobus e pullman di linea della provincia di Trento e della compagnia Atesina.





Montagnaga cenni storici

Montagnaga - Monumento al RedentoreMontagnaga, un borgo di meno di mille abitanti, è un nucleo abitato di origine molto antica il cui nome sembra di origine celtica.

I confini della frazione di Montagnaga hanno rappresentato fino alla fine del 1700 i confini della Diocesi di Trento con la Diocesi di Feltre.

Montagnaga divenne famosa per una serie di apparizioni cinque per la precisione, della SS. Vergine Maria, ad una pastorella di nome Domenica Targa, residente nelle vicinanze.

La prima di queste apparizioni avvenne nella conca del “Prato della Comparsa” il 14 maggio 1729 divenuta meta di devoti pellegrini che percorrevano a piedi la strada da Pergine a Montagnaga attraverso Brazzaniga.

Montagnaga - La Conca della Comparsa

A Montagnaga ci sono due chiese, la chiesa parrocchiale di S.Anna, con la riproduzione del famoso quadro della Madonna di Caravaggio ed il suggestivo monumento al Redentore dove all’interno, si trova anche la riproduzione della Scala Santa di Roma.

Terminato nel 2000 questo Santuario, meta di numerosi pellegrinaggi, concessioni di grazie e luogo di preghiera, gode, dal giugno 1730, dell'Indulgenza Plenaria Straordinaria ai fedeli che si recano al santuario in occasione delle celebrazioni solenni.

Montagnaga - La strada misteriosa

Montagnaga - La strada misteriosaA Montagnaga c'è una strada molto particolare e misteriosa.

Questa strada presenta una curiosa anomalia: la strada è in discesa ma se una macchina si ferma allo stop e mette in folle, inspiegabilmente l'auto si muove all'indietro.

Il mistero non è ancora molto chiaro: c'è chi sostiene che sia un effetto ottico e la strada in realtà sia veramente in discesa, c'è chi sospetta di effetti magnetici della roccia sottostante e chi invece sostiene che la forza viene dal vicino Santuario Mariano (la strada infatti è quella che porta al Santuario di Pinè).

Ad ogni modo è un stranezza da sperimentare.

Cosa fare a Montagnaga

Montagnaga - Vacanze nel verdeIn inverno Montagnaga diventa la base per belle sciate, camminate con le ciaspole o il pattinaggio sul ghiaccio da fare all'aperto sui molti specchi d'acqua che in inverno gelano, o al palazzo del ghiaccio del centro di Baselga.

Nella bella stagione c'è solo da scegliere fra le molte passeggiate da fare in bicicletta o a piedi: oltre ai classici giri intorno ai laghi di Pinè o nei centri abitati, sono presenti alcuni percorsi poco noti che faranno scoprire luoghi caratteristici dell'Altopiano di Pinè come il Biotopo del Laghestel.


Da non perdere a Montagnaga

Montagnaga - Ristorante Cà dei BociLa frazione si presta ad un tranquillo soggiorno, favorita dal clima, dall’altitudine ottimale, dai boschi, dalle riserve di pesca e dalla cucina tradizionale altamente genuina.

Non bisogna perdere l'occasione di pranzare o cenare al ristorante "Ca' dei boci", storico fiore all'occhiello dell'Altopiano di Piné.

Fondato infatti 1899 da Giacomo Leonardelli, la famiglia continua imperterrita ad accogliere veri buongustai.

Gli ospiti sono accolti davvero come ospiti che gusteranno prima del pasto ordinato, il "Benvenuto del cuoco", gentilezza che aumenterà notevolmente il piacere di trovare finalmente un cuoco che sa abbinare mirabilmente i genuini piatti di montagna (in dosi "abbondanti") ad una fantasiosa presentazione da Nouvelle Cousine.
Il conto, poi, è "leggero".




Foto di Montagnaga di Baselga di Pinè

slideshow
slideshow


Santuario della Comparsa (Montagnaga)


Argomenti correlati


Vetrina ANNUNCI e CONSIGLI



Libri e Guide su Trentino e Valsugana

  Cinema impero. Contributi per una storia del cinematografo a Pergine Valsugana 1935-1981
2004, Museo Storico in Trento
  Cronache della grande guerra 1915-1918. Altipiani, Valsugana, Pasubio, Isonzo, Piave
Mattalia Umberto, 1992, Rossato
  Ricordi di guerra 1915-1918. Valsugana, monte Cauriol, monte Grappa, Trento
Manaresi Angelo, 2000, Nordpress
  L'italiano e il parlare della Valsugana (rist. anast. 1917)
Prati Angelico, Forni
  Guida insolita ai misteri, ai segreti, alle leggende e alle curiosità dei castelli del Trentino-Alto Adige   Guida insolita ai misteri, ai segreti, alle leggende e alle curiosità del Trentino Alto Adige
  Trentino Alto Adige   Trentino Alto Adige
  Escursioni. Lo Stelvio. Trentino e Alto Adige   Il territorio trentino-tirolese nell'antica cartografia. Ediz. italiana e tedesca
  Guida alle Maddalene. Trentino Alto Adige   I sentieri dell'infinito. Storia dei santuari del Trentino Alto Adige
  La storia nel piatto. Trentino Alto Adige   Trentino-Alto Adige