Poppi: turismo - guida - foto pag. 2




Guida di Poppi (pag. 2)

Cosa vedere a Poppi - Mostra di Campaldino

Poppi - Mostra Battaglia di CampaldinoAl Castello dei Conti Guidi è stata organizzata una bella Mostra Permanente della Battaglia di Campaldino, con testimonianze e documentazioni della famosa Battaglia che vide i ghibellini aretini sconfitti dai guelfi fiorentini, l’11 giugno del 1289 nei pressi di Poppi.

La documentazione storica aggiunge fascino ad un luogo dove il tempo pare essersi fermato.

Storie maledette, tragiche talvolta, di spiriti dei soldati morti, nel piano di Campaldino, subito sotto l’abitato, in quella che fu una delle più sanguinose battaglie dell’epoca e alla quale partecipò anche il giovane Dante.


Cosa vedere a Poppi - La Madonna del Morbo

Poppi - Oratorio della Madonna del MorboIl centro storico di Poppi offre molti elementi interessanti anche per i visitatori.

La più originale ed insolita, per la Toscana, è la presenza di lunghi porticati nelle vie principali.

Nel centro del borgo troviamo la caratteristica Piazza Amerighi con l'Oratorio della Madonna del Morbo del 1659, a pianta esagonale con cupola a squame, fronteggiata da un portico che si armonizza con quelli di via Cavour.

La Chiesa è un raro esempio di barocchetto italiano e custodisce una Madonna con Bambino e S. Giovannino attribuita a Filippino Lippi il caratteristico   L'edificio fu costruito a partire dal 1657, per invocare clemenza contro peste che stava mietendo migliaia di vittime anche in Toscana.

Propositura di San Marco

Poppi - Uno dei CampaniliSempre nel centro storico di Poppi da visitare è la Propositura dei Santi Marco e Lorenzo.

Eretta nel 1284, la chiesa attuale fu ricostruita e riconsacrata nel 1784.

La semplice facciata, introdotta da una simmetrica scala settecentesca che segue il pendio del terreno, presenta un timpano triangolare.

L'interno a navata unica, scandita da lesene sorregge una volta a botte, interrotta da sei fasce.

Le cappelle laterali mostrano tabernacoli di gusto tardo barocco con le belle pale della Pentecoste (1575 circa), della Deposizione, entrambe di Francesco Morandini detto il Poppi, oltre la Resurrezione di Lazzaro di Jacopo Ligozzi (1619).

Monumento ai caduti

Poppi - Monumento ai CadutiIdeato da Ugo Tarchi e costruito nel 1925, il monumento ai caduti di Poppi fu inaugurato alla presenza del Duce, nel 1927.

La grandiosità scenografica e la retorica nazionalista, a cui s'inspira, rivelano i gusti della cultura fascista. Sul prato antistante una lapide grande come uno schermo panoramico, un colonnato maestoso, circonda un imponente ara, sulla quale sono scolpite le aquile riesumate dalla Roma fascista.

L'attuale blocco doveva far parte di un più ampio progetto, "Nuova Poppi" comprendente un campo sportivo con tribune per 15mila posti, che non fu mai realizzato.

Cosa vedere a Poppi e dintorni

Il Casentino, visto da PoppiLa cittadina di Poppi, ancora in gran parte protetta dalla cinta muraria edificata nel 1261, è un punto di osservazione e centro ideale per una visita al casentino, terra ove il paesaggio mostra i segni del secolare intervento dell'uomo, in un equilibrio ancora oggi mantenuto.

Poppi, per i suoi splendidi monumenti e le caratteristiche del centro storico è stata inserita a pieno diritto nei "borghi più belli d'Italia".

Da Poppi il turista può facilmente raggiungere l'Eremo dei Camandoli dove San Francesco ricevette le stimmate, e altri piccoli centri che vantano opere dei della Robbia, di Piero della Francesca, di Filippo Lippi, di Giotto, della sua scuola e di tanti artisti toscani del XII e XIII secolo, spesso in chiesette annegate nel verde del Casentino.

Cosa vedere a Poppi - Le torri dei diavoli

Poppi - Castello dei Conti GuidiOltre il Pratello, luogo di tornei cavallereschi, vi sono i resti di una remotissima costruzione, più antica dello stesso castello.

Questi ruderi sono detti "Torre dei Diavoli" a causa di una leggenda: la contessa Matelda, che aveva per marito un uomo anziano e che era sempre assente, vi adescava i giovani dei dintorni e poi li uccideva buttandoli in un pozzo armato di lame taglienti perché non raccontassero l'avventura con la castellana; alla fine scoperta, tramanda la leggenda, Matelda fu fatta morire nel torrione.

Poppi



Argomenti correlati


Vetrina ANNUNCI & CONSIGLI


SERVIZIO PRENOTAZIONE TRAGHETTI

Servizio traghetti a cura di Traghettilines




Libri e Guide sulla Toscana

  Valdichiana. Castiglion Fiorentino, Foiano, Marciano
Edimond
  Val di Chiana. Castiglion Fiorentino, Civitella Cortona, Foiano, Lucignano, Marciano
Tenucci Giovanni,  Aska
  The lands of Arezzo. Arezzo, Casentino, Valdarno, Valdichiana, Valtiberina. Cofanetto
2010, Aska Edizioni
   Terre d'Arezzo. Arezzo, Casentino, Valdarno, Valdichiana, Valtiberina. Cofanetto
2009, Aska Edizioni
  In Pratomagno. 14 itinerari trekking tra Valdarno e Casentino
Buccianti Oliviero, Cellai Nicoletta, 2011, Società Editrice Fiorentina
  Ai confini della Repubblica di Firenze. Poppi dalla signoria dei conti Guidi al vicariato del Casentino (1360-1480)
Bicchierai Marco, 2005, Olschki
  Monte San Savino in età repubblicana
Stanghini Luca,  Zona
  Val di Chiana. Castiglion Fiorentino, Civitella in Val di Chiana, Cortona, Foiano della Chiana, Lucignano, Marciano della Chiana, Monte San Savino. Ediz. inglese
Tenucci Giovanni,  Aska
  Michelangelo nasce in Casentino. Storia delle contese tra Chiusi e Caprese
Manetti Andrea, 2006, Polistampa
  Bucine e la val d'Ambra nel Dugento. Gli ordini dei conti Guidi (rist. anast. 1208)Il Leccio
  La scultura delle pievi. Capitelli medievali in Casentino e Valdarno
Angelelli Walter, Gandolfo Francesco, Pomarici Francesca, 2003, Viella
  Terre di Arezzo in tavola. Ricette e capolavori dei 39 comuni della provincia di Arezzo
cur. Del Santo R., Ceccarelli Z., 2010, Nicolò Caleri Editore
  (1302-1311)
Cipriani Urbano, 2008, FruskaIvi è romena. Dante in Casentino (1289,
  A tavola in Casentino
Agostini Mario, 2005, Fruska
  Ai confini della Repubblica di Firenze. Poppi dalla signoria dei conti Guidi al vicariato del Casentino (1360-1480)
Bicchierai Marco,  Olschki
  Vivere al castello. Diario della vita in un castello in tempi di pace e di guerra. Libro pop-up
Crosbie Duncan, Emme Edizioni
  Poppi. Il borgo medievale e il castello dei conti Guidi
Quercioli Mauro, Ist. Poligrafico dello Stato
  Gli estimi medievali conservati nell'archivio storico del Comune di Poppi in Casentino
Ist. Poligrafico dello Stato

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport