Anghiari: turismo - guida - foto




Guida di Anghiari

Come arrivare ad Anghiari

Mappa di AnghiariAnghiari è uno splendido borgo medioevale situato nel territorio disegnato dallo scorrere dei fiumi Tevere ed Arno a 28 km. da Arezzo.

In auto:
Autostrada A1 con uscita ad Arezzo, poi prendere la SS 73 fino a Cesena, poi Superstrada E 45 uscita Sansepolcro.
Infine seguire le indicazioni stradali.

In autobus:
Da Arezzo con regolare servizio di autobus






Anghiari Cenni storici

Abitata già in età romana, Anghiari è citata all'inizio del medioevo come Castrum Angulari; già feudo dei Tarlati di Pietramala. Passò poi sotto il dominio dei Galbino e dei Camaldolesi.

Presso Anghiari, il 29 giugno 1440, si svolse la celebre "Battaglia di Anghiari", affrescata da Leonardo Da Vinci in Palazzo Vecchio a Firenze, con la quale i fiorentini sottrassero ai Visconti il controllo del territorio riaffermando l’egemonia fiorentina sulla Toscana.

Anghiari, bastione inviolabile grazie alle potenti mura duecentesche, ha costituito un notevole punto di riferimento per tante vicende storiche, tenendo alta la bandiera della toscanità in una terra di confine ed equilibri molto delicati.
I secoli successivi hanno lasciato segni importanti nelle chiese e nei palazzi, sviluppando un disegno urbanistico molto suggestivo.

Cosa vedere ad Anghiari - Il Centro storico

Anghiari e il suo circondario hanno conosciuto l’opera e la vita dei più grandi intelletti del Rinascimento che dalla "Intra Tevero et Arno” hanno portato in tutta Europa i semi dell’età moderna.

Nelle sue piazzette e vicoli stretti, Anghiari ospita botteghe antiquarie e laboratori di restauro che realizzano la continuità di antichi mestieri artigiani che spesso qui sfociano in opere d'arte originalissime.




Cosa vedere ad Anghiari - La Ruga

Il centro storico di Anghiari, cinto da mura medievali e rinascimentali, raccolto lungo la ripida “ruga” che attraversa il paese rendendolo inconfondibile, è disposto su una dorsale tra la val Tiberina e la valle del Sovara.

La Ruga collega il colle fortificato dal caratteristico impianto medievale, con la città moderna che si è sviluppata nella piana sottostante.

Cosa vedere ad Anghiari-Palazzo Taglieschi

Palazzo Taglieschi è una bella testimonianza di architettura rinascimentale che ospita il Museo Statale delle Arti e Tradizioni Popolari dell'Alta Valle del Tevere.

Tra gli artisti rappresentati spiccano Jacopo della Quercia, con una statua policroma in legno della Vergine, i della Robbia, Jacopo Vignali, Matteo Rosselli e Giovanni Antonio Sogliani.

Sono esposte anche terrecotte robbiane, oggetti liturgici e svariati utensili di uso agricolo e domestico.
Fra gli oggetti curiosi un organo positivo da tavolo del '500 ancora funzionante.

Cosa vedere ad Anghiari

Salendo gradatamente dalla pianura ecco che appare il Borghetto, primo insediamento medievale circondato da possenti mura cinquecentesche con il Campano, torre medievale, che quasi come un faro, guida il viaggiatore alla scoperta del luogo Tutto il centro storico offre ad ogni angolo scorci panoramici e prospettive mozzafiato.

Ad Anghiari torri e chiese conservano capolavori d'arte in un’atmosfera antica, incontaminata, ricca di boschi secolari punteggiati da monasteri e siti archeologici.

Cosa vedere nei dintorni di Anghiari

Attorniato da Pievi e Castelli, Anghiari gode del meraviglioso scenario dell’Alta Valle del Tevere, anfiteatro naturale denso di spiritualità francescana che invita a visitare la Chiesa della Badia antica chiesa rupestre, fondata dai monaci camaldolesi intorno all'anno 1000.

Questa fa parte di un monastero e luogo di culto intitolato a san Bartolomeo Apostolo.

L'edificio, fondato nell'XI secolo, fu in seguito rimaneggiato e adattato a vari usi.

All'interno della Chiesa di Badia è conservato un dossale in pietra, probabile opera di Desiderio da Settignano.

Anghiari - La Pieve di S. Maria alla Sovara

La pieve di Santa Maria alla Sovara risale a prima dell'anno Mille ed è affiancata da una slanciata torre campanaria.

Ha la classica facciata duecentesca e un bell'impianto romanico a tre navate con tre absidi.

L'antica  Chiesa di Santa Maria delle Grazie, ristrutturata nel settecento, conserva opere dei Della Robbia, tra le quali un ciborio e una terracotta policroma raffigurante la Madonna della Misericordia, una pregevole "Ultima cena" del Sogliani (1531) e una Madonna col Bambino del senese Tino di Camaino (1316).

Cosa fare ad Anghiari

Anghiari è da visitare tutto l’anno grazie alla sua vitalità culturale.

Fiere ed esposizioni si accompagnano a mostre e feste popolari; da ricordare che il mercato settimanale si tiene il Mercoledì mattina.

L’attività teatrale è fervente come quella della conservazione e della diffusione delle tradizioni storiche e folcloristiche.

I visitatori godono del fascino del borgo, coinvolti tra fiere, mercati e spettacoli all’aperto, il tutto condito dalla superba gastronomia locale e dal calore degli abitanti.


seguici su facebook    




Argomenti correlati


Vetrina ANNUNCI & CONSIGLI


SERVIZIO PRENOTAZIONE TRAGHETTI

Servizio traghetti a cura di Traghettilines




Libri e Guide sulla Toscana e su Anghiari

  La battaglia di Anghiari. Il giorno che salvò il Rinascimento 
Capponi Niccolò, 2011, Il Saggiatore
  Anghiari 29 giugno 1440. La battaglia, l'iconografia, le compagnie di ventura, l'araldica 
Predonzani Massimo, 2010, Il Cerchio
  La vita quotidiana di un campo di concentramento fascista. Ribelli sloveni nel querceto di Renicci-Anghiari (Arezzo)
Finzi Daniele, 2004, Carocci
  La battaglia di Anghiari di Leonardo da Vinci fra mitologia e politica 
Zöllner Frank, 1998, Giunti Editore
  Anghiari. Guida della città
cur. Bonauguri D., 2005, Edimond
  Le tre pentole di Anghiari 
Piumini Roberto, 2005, Einaudi Ragazzi
  Due paesi in racconto. Anghiari e Monterchi tra memorie individuali e collettive
cur. Moroni I., 2001, Unicopli
  Terre di Arezzo in tavola. Ricette e capolavori dei 39 comuni della provincia di Arezzo
cur. Del Santo R., Ceccarelli Z., 2010, Nicolò Caleri Editore

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport