Guida di Mattinata

Come arrivare a Mattinata

cartina di Mattinata (Foggia)Centro agro/turistico del Gargano, sorge su un terrazzo dal quale domina la fertile piana di Mattinata.
In auto:
Dal Nord percorrere l'Autostrada A14 Bologna - Taranto ed uscire al casello di Poggio Imperiale, poi prendere la Superstrada del Gargano seguendo le indicazioni per Mattinata.
Dal Sud è meglio uscire al casello di Foggia Seguire le indicazioni per SS89 direzione San Giovanni Rotondo/Manfredonia. Dopo Manfredonia, proseguire sulla SS89, per 17 km.
In treno:
Foggia è servita da treni provenienti da tutta Italia e da qui proseguire in autobus.
In autobus:
Tutti i principali paesi del Gargano, sono serviti da linee su rotaia e su ruota. In entrambi i casi, i punti di partenza privilegiati sono Foggia e San Severo.
In aereo:
Il Gargano è servito dall'Aeroporto Gino Lisa di Foggia.

Mattinata cenni storici

Mattinata PanoramaAnche se le prime tracce umane a Mattinata risalgono al VI-V secolo a.C., i primi abitanti di Mattinata furono i Matini, pacifiche tribù eurasiatiche della civiltà dei Dauni, sbarcati dall’Illiria tra l’VIII e il VII secolo a.C.

I Matini s’insediarono nella piana di Mattinata e sullo sperone roccioso di Monte Matino (Monte Saraceno dove si rinvenne una necropoli).

Il toponimo "Matinum" fu ripreso dai Romani per indicare la baia e la piana.

Le orde di pirati Saraceni e Slavi spopolarono i litorali fino al XVII secolo ed di questo oscuro periodo restano le torri costiere di avvistamento.

Dal 1780 si cominciarono a costruire alcune abitazioni sul colle detto Castelluccio che nel 1955 si costituirono nel Comune di Mattinata che fino ad allora era frazione di Monte Sant'Angelo.

Cosa vedere a Mattinata

Mattinata - La costaIl centro di Mattinata è caratterizzato da piccole case in pietra che hanno mantenuto quasi intatte le caratteristiche strutturali di un tempo, dagli archi delle porte sino ai comignoli.

Piccole stradine si arrampicano tra piccoli nuclei di abitazioni, adagiati su due colline: "Castelluccio" e "Coppa della Madonna".

Il paese con economia prevalentemente agricola fino a pochi decenni fa, ora si sta specializzando nel turismo e, sulle strade del borgo si aprono tanti locali pubblici e negozi in prevalenza di artigianato e gastronomia locale.

Cosa fare a Mattinata

Mattinata domenica mattinaMattinata per i turisti vuol dire vita di mare.

Sulla costa nord, che va da Mattinata a Vieste è formata da alte pareti bianche, scavate da suggestive grotte e da profonde baie divise da promontori coronate da torri di avvistamento.

La Baia degli Ulivi, la Baia degli Aranci, la Baia di Mattinatella, la Baia delle Zagare e quella di Vignanotica sono le spiagge molto ben attrezzate che ospitano moderni villaggi turistici ed allegri campeggi.

Cosa vedere nei dintorni di Mattinata

Mattinata Parco del GarganoIl paesaggio è tipicamente mediterraneo, con enormi distese di uliveti, intervallati qua e la da mandorli, fichi d'india e albicocchi.

Mattinata ed il suo territorio fa parte del Parco Nazionale del Gargano.

Il territorio è ricco di testimonianze che, dai primi insediamenti paleolitici , come la Coppa del Principe e Grotte Scurzilli, la Necropoli di Monte Saraceno nelle cui roccia sono incavate 500 tombe coperte da lastre di pietra, le note “stele”, sormontate da teste, scudi e falli, secondo l’entità e l’importanza del defunto.


I paesi intorno a Mattinata

Mattinata a mareTutti i paesi del Gargano sono da visitare, tutto il Parco, la foresta Umbra che è il cuore verde del promontorio, tutte le grotte, tutti i golfi ed i faraglioni sono da fotografare, in poche parole si dovrebbe avere la fortuna di vivere là per avere ogni giorno qualcosa di bello da vedere.

In ogni caso non perdere Vieste, Peschici, Monte sant'Angelo, San Giovanni Rotondo, Lesina, Rodi Garganico.








Argomenti correlati


Vetrina ANNUNCI e CONSIGLI


Libri e Guide sulla Puglia

  Dolceguida. Percorsi enogastronomici di Puglia e dintorni   Guida di Tricase, Caprarica, Depressa, Lucugnano, Sant'Eufemia, Tutino e Le Marine
  Polignano a Mare e la sua storia    Puglia 
  Girapuglia. Alla guida del gusto   Puglia
  Gravina-Botromagno. La Necropoli di Accurso. Scavi 1972    Guida insolita ai misteri, ai segreti, alle leggende e alle curiosità della Puglia 
  Torre Guaceto. Rotte di mare e di terra   Della tarantola o sia Falangio di Puglia 
  Masserie. Living & Hosting   Presenze longobarde in Italia. Il caso della Puglia
  Guida escursionistica della Puglia. Trekking in Puglia   La Puglia dei trulli