Guida di Margherita di Savoia

Come arrivare a Margherita di Savoia

Mappa Margherita di SavoiaMargherita di Savoia, fino al 1879 era denominato Saline di Barletta, così ribattezzato in onore della Regina d'Italia.

In auto:
- da Nord autostrada A14 Adriatica con uscita a Cerignola
- da Sud A14 Adriatica uscita ad Andria-Barletta
- da Ovest autostrada A16 Bari-Napoli.

In treno:
Margherita di Savoia non è servita dalla Ferrovia ma da Autobus con i quali è collegata al resto d'Italia attraverso la Stazione Ferroviaria di Barletta a 10 Km.

In aereo:
Lo scalo più vicino a Margherita di Savoia è l'Aeroporto di Bari-Palese a 50 Km.

Margherita di Savoia - Nuovo Nome

Margherita di Savoia nella storia

Margherita di Savoia - Nuovo NomeStudiando la cartografia medievale, nella zona a sud  del lago Salpi, si scopre la presenza delle saline coltivate dai Dauni dai primi secoli dopo Cristo.

L'opera "De arte venandi cum avibus" scritto dall'imperatore Federico II, contiene appunti ed indicazioni sulla vita di queste paludi, dove era solito cacciare con il falco.

Verso la fine del XIX secolo il lavoro di bonifica iniziato dai Borboni aveva completato il bacino di raccolta della salina e trasformando l'antica umida palude selvaggia nella distesa di acque più o meno salmastre, di profondità variabile, interrotte da argini e isolotti affioranti ricoperti da vegetazione alofila così come oggi la conosciamo.

Margherita di Savoia - Note informative

La Salina di Margherita di Savoia si estendono su una fascia lunga circa 20 km, spingendosi nell’interno per una profondità massima di circa 5 km.

La superficie totale è di circa 4500 ettari.

Di essa ne parla anche il romano Plinio il Vecchio; ai suoi tempi in questo territorio veniva raccolto il sale che si formava naturalmente, senza alcun intervento dell’uomo.

L'acqua del mare entrava nelle zone basse del Lago di Salpi durante l’alta marea, poi l’acqua evaporava, depositando il sale.

Lo sfruttamento a carattere industriale cominciò molto più tardi quando furono scavati i canali per far entrare l’acqua dal mare e le vasche per far evaporare l’acqua.

Margherita di Savoia - I Fenicotteri

Margherita di Savoia - FenicotteriLe Saline sono diventate Riserva Naturale dello Stato e zona umida di valore internazionale per la notevole importanza faunistica assunta, per gli uccelli migratori e per gli stanziali abitatori delle zone umide.

Gli uccelli per cui le Saline di Margherita di Savoia sono diventate famose, sono i Fenicotteri Rosa minacciati  dalla distruzione del loro habitat.

Negli ultimi anni è stata sviluppata una strategia internazionale per la sua conservazione e le saline è una delle Oasi a loro dedicate.

I fenicotteri volano sempre in formazione e la vista di un gruppo in volo al tramonto su uno stagno, rosa contro rosa, è uno spettacolo indimenticabile.

Cosa vedere a Margherita di Savoia - Il Museo

Situato a Margherita di Savoia in corso Vittorio Emanuele, 99 in un vecchio magazzino del sale adiacente al Torrione, il Museo della Salina conserva una collezione di circa 1.000 reperti di archeologia industriale, come densimetri per la misurazione dei gradi Baumè anemografi, pluviografi, evaporigrafi, strumenti elettrici, pesi e stadere per la pesatura del sale, che rappresentano l'evoluzione tecnica e tecnologica della salina più grande d'Europa.

http://www.museosalina.it/il-museo.html

Cosa fare a Margherita di Savoia

Margherita di Savoia - Terme e LidoMargherita di Savoia, come tanti centri rivieraschi pugliesi, ha riv Margherita di Savoia - Museo delle Salineolto l'attenzione al turismo estivo, attrezzando le sue belle spiagge bianche, ma anche realizzando nelle saline punti di avvistamento uccelli e itinerari guidati nel mondo interessante del sale.

Il mondo del sale ha prodotto anche le Terme di Margherita di Savoia, un moderno stabilimento termale che utilizza i fanghi e le acque madri contenute nei bacini per l'estrazione del sale.

In queste strutture sanitarie viene realizzata la fango-balneo-terapia, la riabilitazione della funzione motoria, la ventilazione polmonare, cure inalatorie ed altri per la cura di malattie che vanno da reumatismi alle affezioni nasali (riniti), delle orecchie (otiti) e della gola (tracheiti), insufficienza venosa, colecisti, stipsi, piorrea alveolare, eczemi e dermatiti.




Foto di Margherita di Savoia

slideshow
slideshow

Foggia - Margherita di Savoia - la città del sale
Le saline più grandi d'Europa

Foggia - Margherita di Savoia - la città del sale
Saline


Il centro di Margherita di Savoia

Foggia - Margherita di Savoia - la città del sale
La chiesa


Argomenti correlati


Vetrina ANNUNCI e CONSIGLI


Libri e Guide sulla Puglia

  Dolceguida. Percorsi enogastronomici di Puglia e dintorni   Guida di Tricase, Caprarica, Depressa, Lucugnano, Sant'Eufemia, Tutino e Le Marine
  Polignano a Mare e la sua storia    Puglia 
  Girapuglia. Alla guida del gusto   Puglia
  Gravina-Botromagno. La Necropoli di Accurso. Scavi 1972    Guida insolita ai misteri, ai segreti, alle leggende e alle curiosità della Puglia 
  Torre Guaceto. Rotte di mare e di terra   Della tarantola o sia Falangio di Puglia 
  Masserie. Living & Hosting   Presenze longobarde in Italia. Il caso della Puglia
  Guida escursionistica della Puglia. Trekking in Puglia   La Puglia dei trulli