La Certosa di Pavia

Logo settemuse

arte cultura svago turismo ricerche




Scegli dove vuoi andare con Booking.com

Hotel - Residence - Resort - Ville - B&B - Ostelli
Le migliori offerte per un soggiorno a Certosa di Pavia
 

Guida di Certosa di Pavia

Come arrivare alla Certosa di Pavia

La Certosa si trova praticamente alla periferia di  Pavia, a circa 8 Km dalla città.

Da Pavia seguire le indicazioni stradali che portano al famosissimo monumento che Gian Galeazzo Visconti volle edificare al limite nord dell’immenso parco del suo castello come mausoleo di famiglia.

Il complesso comprende la Chiesa a croce latina a tre navate, un Palazzo al lato del cortile prospiciente la chiesa, due chiostri, uno piccolo ed uno grande contornato dalle casette di 24 monaci, ognuna costituita da tre stanze e un giardino.

Il chiostro piccolo, al cui centro si trova un elegante giardino, era il fulcro della vita comunitaria dei padri, collegando con portici, ambienti come la chiesa, la sala capitolare, la biblioteca ed il refettorio.

Da esso si gode di una stupenda vista del fianco e del transetto della chiesa, con guglie, loggette e lo spettacolare tiburio
Link alla Certosa

La Certosa di Pavia, cenni storici

Pavia - Panoramica sulla CertosaIn data 27 agosto dell'anno 1396, in località detta "Torre del Mangano" a 5 km circa dalla città, Gian Galeazzo Visconti, Duca di Milano, poneva la prima pietra della Certosa nella cornice di una sfarzosa e festosa cerimonia cittadina.

Ai lavori di costruzione e decorazione dell'edificio destinato a sacello funebre della famiglia Visconti, con i 300 operai e le maestranze finanziate dal Duca, collaborarono anche i Padri Certosini, che avrebbero vissuto nell'attiguo monastero.

Dopo varie vicissitudini, il monastero fu ultimato nel 1452 e la chiesa nel 1473 e la facciata nel XVI secolo.

Per approfondimenti "La Storia della Certosa"

La Certosa di Pavia - La Facciata

Pavia - Facciata della CertosaIl progetto iniziale di facciata del Guiniforte Solari, era meno grandioso e complesso di quella realizzata, che, superando i sistemi ad arco acuto, introdotto dagli ingegneri tedeschi del Barbarossa, segna un'epoca importantissima nella storia dell'arte, un punto di partenza per una nuova architettura.

Il lavoro più sorprendente di tutta la facciata consiste nei quattro finestroni, le cui arcate sono bipartite da colonne che sembrano candelabri.

Le finestre finte corrispondono alle Cappelle e quelle vere alle Navate e furono eseguite dopo il 1501 dal Briosco, dal Pioltello e dai Della Porta, sotto la direzione dell'Amadeo.

La Certosa di Pavia - La Pittura

Pavia - Affresco internoRisalgono all'ultimo decennio del XV secolo la decorazione pittorica delle volte, delle cappelle e del transetto, a mano dei fratelli Ambrogio e Bernardino Bergognone e da Giacomo de' Mottis.

Le decorazioni sono complesse, occupando ogni spazio da fasce con decorazioni monocrome e tondi con figure di santi: nelle lunette, nelle trifore, nei catini grandeggiano le figure della Vergine, di santi, di duchi e di padri certosini.

Nelle finte bifore, lungo le navate laterali e nel transetto spiano figure di Certosini affacciati.

La Certosa di Pavia - Cappella di San Michele

Sull'altare: un polittico, in origine tutto del Perugino (1499), di cui resta oggi solo la parte mediana in alto con la figura del Padre Eterno benedicente

Gli altri scomparti, asportati nel 1784, finirono nel 1856 alla National Gallery di Londra, ove sono tuttora.
Nella parte inferiore gli originali furono sostituiti con copie eseguite nel 1586.

In alto, quattro "Dottori della Chiesa" del Bergognone; Il paliotto è di Tommaso Orsolino e gli affreschi alle pareti del Nuvolone.


La Certosa di Pavia - Trittico Eburneo

Pavia - Particolare del Polittico di San MicheleLa più antica opera scultorea della Certosa di Pavia è il Trittico Eburneo (in avorio), conservato nella Sacrestia Vecchia.

Questa celebre opera è attribuita a Baldassarre degli Embriachi che l'avrebbe realizzata tra il 1400 e il 1409.

Formato da settantasei scomparti, con rilievi di grande eleganza e perfezione d'intaglio non fu realizzato per la Certosa, ma acquistato da un precedente proprietario dai Padri Certosini.

La Certosa di Pavia - Lavabo dei Monaci

Pavia - Monumento funebre di Gian Galeazzo ViscontiDal transetto della navata destra, attraverso un elaborato portale d'accesso,  si entra in un locale che contiene il Lavabo dei Monaci, una preziosa opera marmorea che fu commissionata, nel 1488, ad Alberto Maffioli da Carrara.

Secondo molti studiosi, però, l'artista sarebbe autore solo dell'apparato architettonico - decorativo, dei due tondi in alto e del busto al centro: le sculture della lunetta spetterebbero invece ad un artista lombardo, forse Antonio Mantegazza.

Pavia - Monumento funebre di Gian Galeazzo Visconti



Monumento Funebre di Gian Galeazzo Visconti

Pavia - Il Chiostro grandeCollocato nel braccio destro del transetto, sotto la ricca edicola, opera di Gian Cristoforo Romano che la eseguì tra il 1492 e il 1497, riportandovi episodi di vita del Duca Gian Galeazzo Visconti, è posto il sarcofago, opera (tardiva) dell'Alessi, in cui riposano le spoglie dello stesso Duca di Milano e della prima moglie Isabella Valois.

La statua della Vergine è del Briosco, le statue della Fama e della Vittoria vennero scolpite da Bernardino da Novara nel 1562.

Gli episodi della vita del Duca Gian Galeazzo Visconti caffrescati dal Romano raffigurano il Duca mentre riceve il potere dal padre Galeazzo II, quando l'Imperatore lo nomina Duca, e nell'atto della posa della prima pietra della Certosa nel 1396.


Foto di Pavia

certosa_pavia_009_vista_panoramica
Vista panoramica della Certosa

certosa_pavia_006_ingresso
Ingresso Certosa

pavia_008_certosa
Certosa di Pavia

certosa_pavia_008_facciata
La facciata

certosa_pavia_003_scultura
Scultura

certosa_pavia_004_vecchia_porta
Vecchia porta

certosa_pavia_005_soffitto_a_volta
Soffitto a volta

certosa_pavia_002_soffitto_a_volta
Soffitto a volta

certosa_pavia_007_chiostro
Chiostro

certosa_pavia_001_chiostro
Chiostro

certosa_pavia_011_monastero_monaci_cistercensi
Monastero monaci Cistercensi

certosa_pavia_012_monastero_monaci_cistercensi
Monastero monaci Cistercensi

pavia_007_interno_certosa
Interno Certosa

certosa_pavia_010_monaci_cistercensi
Interno monastero



Libri e Guide su Lombardia

  Storia della valle Brembana
Riceputi Felice, 2004, Corponove
  Andar per rifugi. Vol. 2: Valle Brembana.
Benedetti Lucio, Carissoni Chiara, 1997, Junior
  Alto milanese. E i capolavori del '500 lombardo. Ediz. italiana e inglese
2008, Touring
  Feste sagre & mercatini in Lombardia
2007, Lozzi & Rossi
  Ciaspole. 52 escursioni in Lombardia
Benedetti Lucio; Carissoni Chiara, 2008, Junior
  Laghi lombardi e del Nord Italia
Teller Matthew; Ratcliffe Lucy, 2007, Vallardi Viaggi
  Come eravamo. Anno '70. Linguaggi e protagonisti dell'arte in Lombardia
2008, Silvia
  Lombardia. Itinerari golosi tra le Alpi e il Po
Bionda Debora; Vischi Carlo, 2007, Gribaudo
Giovanni da Milano. Capolavori del gotico fra Lombardia e Toscana
2008, Giunti Editore
Europeismo e federalismo in Lombardia dal Risorgimento all'Unione europea
2007, Il Mulino
  Il grande libro dei misteri della Lombardia risolti e irrisolti
Crimi Federico; Facchetti Giulio M., 2008, Newton Compton
  Lombardia. Tradizioni culturali e costumi nei luoghi della storia. Ediz. italiana e inglese
Ravanelli Renato, 2007, Grafica e Arte
  L'incanto dei laghi lombardi dalle isole Borromee al Vittoriale
Marvulli Margherita, 2008, Ist. Poligrafico dello Stato
  Lombardia rinascimentale
Balzarini M. Grazia; Monaco Tiziana, 2007, Jaca Book
  Lombardia 1:200.000
2008, Tourin
  Mountain bike in Lombardia e Canton Ticino. 62 itinerari fra Varese Mendrisio e Como
De Franco Luca; Gattoni Matteo, 2007, V-Sud
  Milano e la Lombardia
2008, Michelin Italiana
  Ottocento lombardo. Arti e decorazioni
2007, Skira
  Prealpi lombarde. Itinerari per cresta
Martina Ercole, 2008, Nordpress
  Antologia dei poeti italiani contemporanei. Lombardia, Veneto, Trentino, Friuli
2006, Aletti

Cerca su IBS





Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport





arte cultura svago turismo ricerche



Contatto

Per qualsiasi esigenza scrivi a: redazione@settemuse.it
Approfondimento uso dei cookies

Seguici su Facebook