Bergamo: turismo - guida - foto

Logo settemuse
arte cultura svago turismo ricerche



Guida di Bergamo

Come arrivare a Bergamo

In auto:
Da Nord e da Sud: Autostrada A4, Milano - Venezia con uscita al casello di Bergamo.

In treno:
Da Milano, ogni ora parte un treno per Bergamo.
Dalla stazione ferroviaria parte ogni dieci minuti un autobus (Linea 1) che conduce a Bergamo Alta.

In aereo:
Bergamo è servito dagli aeroporti di Orio al Serio, a due chilometri dalla città.
Dall'aeroporto, un servizio navetta porta alla stazione FS di Bergamo.
Aeroporto Milano Malpensa (90Km)
Aeroporto Milano Linate (40 km).

Come arrivare a Bergamo Alta:
Da Piazzale Marconi (Stazione FF.SS.) e da Porta Nuova autobus 1 + funicolare
autobus 1
in auto lungo il seguente percorso: V.le Papa Giovanni XXIII -V.le V. Emanuele - Porta S. Agostino - Viale delle mura
Parcheggi:
Si consiglia di parcheggiare in Città Bassa e di raggiungere Città Alta

Bergamo cenni storici

Bergamo - PanoramaLe origini di Bergamo risalgono 2000 anni prima di Cristo con l'insediamento di gente Celta e poi di una una colonia.

Entrata a far parte degli insediamenti Romani, nel 89 a.C. Bergamo ebbe il titolo di Colonia latina circa quarant'anni dopo di Municipium civium romanorum.

La posizione della città fra i vicini centri commerciali di  Brescia, Como e Milano ne favorì l'incremento della popolazione e l'importanza e vennero costruiti edifici pubblici e religiosi come l'anfiteatro, il foro, le terme, il capitolium, le necropoli.

Al dissolvimento dell'Impero Romano, Bergamo cadde in mano agli Unni di Attila (450 d.C.), venne conquistata poi dai Vandali, degli Alani ed infine dai Longobardi (568) che rinforzarono le mura costruite dai Romani.

I Longobardi governarono fino al 904 quando il Re Berengario affidò al Vescovo Adalberto Bergamo, che rimase in mano ai Vescovi fino al 1098, quando Bergamo divenne un Libero Comune.

Bergamo ancora storia

Bergamo - Porta di Sant'AgostinoDurante il Medioevo, Bergamo divenne una città ricca e bella, vennero costruiti Santa Maria Maggiore, il Palazzo della Ragione, la Loggia Piazza del Duomo, che divenne il centro civico e religioso della città e varie Torri nobiliari.

Fra il XII e XIII secolo (epoca dei Podestà), iniziò  la lotta tra Ghibellini e Guelfi con alterne vicende.

Nel 1330 Bergamo è in mano ai Visconti che iniziano la costruzione della Rocca e della Cittadella.

Nel 1428 Bergamo passò alla Repubblica di Venezia e la città divenne un territorio di confine, vennero completate le Muraine (1430-35), ingrandito l'Ospedale S. Marco (1447) e vennero costruiti nuovi palazzi in stile Rinascimentale.

Cosa vedere a Bergamo - Piazza Vecchia

Bergamo - Piazza VecchiaSituata a Bergamo, Piazza Vecchia, definita dal grande architetto Le Corbusier "la più bella piazza d'Europa" accoglie la Biblioteca Civica, il Palazzo della Ragione (XII secolo), la settecentesca Fontana del Contarini, il Palazzo del Podestà costruito nel 1340 dai veneziani e il Campanone, l'altissima torre civica che ogni sera, alle 22, rintocca ancora 100 colpi a ricordo del tempo in cui le porte della città venivano chiuse per la notte.

Il Palazzo della Ragione è ora sede del Comune è molto elegante, ha le caratteristiche tipiche dei palazzi comunali italiani, con un ampio portico aperto al piano terra ed il salone delle riunioni del consiglio al primo piano.

Cosa vedere a Bergamo - Piazza Duomo

Attraversando il portico del Palazzo della Ragione si arriva in Piazza Duomo nella quale sono concentrati tutti i monumenti più importanti della città: il Duomo, Santa Maria Maggiore, la Cappella Colleoni e il Battistero a pianta ottagonale.

La visita a questi monumenti è davvero consigliabile per capire l'importanza storico ed artistica di Bergamo.

Cosa vedere a Bergamo - Piazzetta S. Pancrazio

Bergamo - Cappella ColleoniBergamo - DuomoDopo aver fatto shopping nell'animata Via Gambitto, ricca di negozi, si arriva alla Piazzetta di San Pancrazio deve si affacciano dove è possibile ammirare i palazzi di origine medioevale, la Chiesa di San Pancrazio del 1500, la Fontana e la torre del Gombito: la torre di pietra più alta di Bergamo.

Da via Gombitto, salendo per via Lupo si arriva invece ad un antico lavatoio e, poco più avanti, in via Donizetti con i suoi bei palazzi di epoche diverse: il Palazzo dell'Arciprete, progettato dall’Isabello nel 1520, che rappresenta il migliore esempio di abitazione rinascimentale dall'intera città e, poco più avanti, il cinquecentesco Palazzo Pacchiani.


 

Cosa vedere a Bergamo - Piazzetta Cittadella

Bergamo - Torre del Campanone La storica Torre dell'Adalberto, del XII secolo si trova nella suggestiva Piazzetta della Cittadella dove, nel Palazzo Visconteo, si possono visitare il Museo Archeologico e il Museo di Scienze Naturali Enrico Caffi.

Attraversata la piazza si arriva a Colle Aperto dove si può ammirare il Colle di San Vigilio e parte delle mura e delle cannoniere che cingono città alta.

Nelle vicinanze c'è porta Sant'Alessandro, una delle quattro porte che davano accesso a città alta con il  Leone di San Marco.

Da qui è possibile salire con la funicolare al colle di San Vigilio, a quasi 500 metri, per ammirare la chiesetta e, dall'antichissimo castello posto nel punto più alto della città, la magnifica vista su Bergamo antica.
seguici su facebook




Altri argomenti che ti potrebbero interessare:


Foto di Bergamo città bassa

slideshow
slideshow


Panorama


Bergamo centro


Tribunale


Tribunale


Tribunale


Portici


Sentierone

Foto di Bergamo città alta

slideshow
slideshow


Mappa Bergamo città alta


Panorama


Panorama


Panorama


Sestante


Seminario


Chiesa Santa Maria Maggiore


Battistero


Battistero


Chiesa Santa Maria Maggiore


Chiesa Santa Maria Maggiore


Colleoni


Chiesa Santa Maria Maggiore


Chiesa Santa Maria Maggiore


Chiesa Santa Maria Maggiore


Piazza vecchia


Piazza vecchia


Fontana in
Piazza vecchia


Palazzo della ragione
Piazza vecchia


Campanone


Portici


Negozio di souvenir


Panorama su Bergamo


Libri e Guide su Lombardia

  Storia della valle Brembana
Riceputi Felice, 2004, Corponove
  Andar per rifugi. Vol. 2: Valle Brembana.
Benedetti Lucio, Carissoni Chiara, 1997, Junior
  Alto milanese. E i capolavori del '500 lombardo. Ediz. italiana e inglese
2008, Touring
  Feste sagre & mercatini in Lombardia
2007, Lozzi & Rossi
  Ciaspole. 52 escursioni in Lombardia
Benedetti Lucio; Carissoni Chiara, 2008, Junior
  Laghi lombardi e del Nord Italia
Teller Matthew; Ratcliffe Lucy, 2007, Vallardi Viaggi
  Come eravamo. Anno '70. Linguaggi e protagonisti dell'arte in Lombardia
2008, Silvia
  Lombardia. Itinerari golosi tra le Alpi e il Po
Bionda Debora; Vischi Carlo, 2007, Gribaudo
  Giovanni da Milano. Capolavori del gotico fra Lombardia e Toscana
2008, Giunti Editore
  Europeismo e federalismo in Lombardia dal Risorgimento all'Unione europea
2007, Il Mulino
  Il grande libro dei misteri della Lombardia risolti e irrisolti
Crimi Federico; Facchetti Giulio M., 2008, Newton Compton
  Lombardia. Tradizioni culturali e costumi nei luoghi della storia. Ediz. italiana e inglese
Ravanelli Renato, 2007, Grafica e Arte
  L'incanto dei laghi lombardi dalle isole Borromee al Vittoriale
Marvulli Margherita, 2008, Ist. Poligrafico dello Stato
  Lombardia rinascimentale
Balzarini M. Grazia; Monaco Tiziana, 2007, Jaca Book
  Lombardia 1:200.000
2008, Tourin
  Mountain bike in Lombardia e Canton Ticino. 62 itinerari fra Varese Mendrisio e Como
De Franco Luca; Gattoni Matteo, 2007, V-Sud
  Milano e la Lombardia
2008, Michelin Italiana
  Ottocento lombardo. Arti e decorazioni
2007, Skira
  Prealpi lombarde. Itinerari per cresta
Martina Ercole, 2008, Nordpress
  Antologia dei poeti italiani contemporanei. Lombardia, Veneto, Trentino, Friuli
2006, Aletti

Cerca su IBS





Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport










Contatto

Per qualsiasi esigenza scrivi a: