Abbazia di Montecassino: turismo - guida - vacanze in Lazio

Settemuse Arte Turismo Vacanze Cultura

Temi principali:
Home  Arte  Cultura   Turismo in Italia

Altri temi: Bestseller  Cinema   Come fare  Disegnare  Foto sfondi  Frasi utili  Musica   Poesia  Ricette  Scienze  Scrittori  Turismo Europa

 

 
 

 

 

 

 
montecassino_006_piazzale

Abbazia di Montecassino

Vacanze in provincia di Frosinone

Come andare, cosa vedere e cosa fare a Abbazia di Montecassino

Guida, itinerari, foto, mappa e storia

 

 

 

Hotel - Residence - Resort - Ville - B&B - Ostelli

 

Le migliori offerte per un soggiorno in

FROSINONE e dintorni

 

 

Guida della località

Come arrivare alla Abbazia di Montecassino


Distrutta più volte in passato e sempre ricostruita, l'Abbazia di Montecassino è facilmente raggiungibile,

In auto:
-Autostrada A1 con uscita a Cassino, dopo aver imboccato la superstrada Cassino -Formia, si troveranno presto le segnalazioni per Montecassino.

In treno ed in autobus:
Il treno, posto sulla linea Roma-Napoli raggiunge il centro della città di Cassino. L'abbazia è collegata alla Stazione ferroviari con l'autobus n.16.

In aereo:
Gli Aeroporti più vicino sono quelli di Napoli Capodichino (104 Km) e quello di Roma Fiumicino (160 Km).

Per contattare l'Abbazia:
Tel.: 0776.311529
Fax: 0776.312393 - 0776.311643
Abbazia di Montecassino
 

 

Abbazia Montecassino Mappa

 


Complesso Monastero di Montecassino
Complesso Monastero di Montecassino

 

Abbazia di Montecassino la prima rinascita


Il Monastero venne costruito da S. Benedetto da Norcia verso l'anno 529  sulla collina di Montecassino dove vi erano i resti di una torre romana di Casinum ed un tempio dedicato ad Apollo, dove, in un sacro recinto gli abitanti del luogo facevano sacrifici pagani.

Furono i Longobardi che distrussero l'abbazia nel 577, ma fu ancora grazie ad un Longobardo, Gisulfo II, duca di Benevento, che nel 744 venne ricostruito, arricchito di terre ed ampi privilegi.

Nei secoli successivi con concessioni e donazioni effettuate da nobili, imperatori e persino da papi, il Monastero divenne proprietario di chiese, castelli, terreni e monasteri.

Nella sua massima estensione, le proprietà andavano dall'entroterra di Cassino al Mar Tirreno attraverso la valle del Garigliano ed il fiume ed i suoi affluenti erano la via di collegamento tra l'Abbazia ed il mare.

 

Abbazia di Montecassino la seconda rinascita


Per tutto il medioevo, l'abbazia fu un centro di cultura attraverso i suoi abati, le sue biblioteche, i suoi archivi, le scuole scrittorie e miniaturistiche, che trascrissero e conservarono molte opere dell'antichità.

Pur essendo cinta di mura nell'883, i Saraceni assaltarono e saccheggiarono il Monastero,  lo incendiarono uccidendo molti monaci.

I superstiti lasciarono le terre che avevano bonificato e rese fertili secondo lo spirito della Regola Benedettina "Ora et Labora", si rifugiarono prima a Teano e poi a Capua, per riprendere la vita monastica riprenderà a Montecassino solo dopo il 948 con il combattivo Abate Aligerno.

Nei secoli successivi, grazie alla guida di grandi Abati, Montecassino ridiventò la gloriosa sede di cultura e di fede che era stata dalla sua creazione.

Negli anni da 1066 al 1071 la Basilica del monastero venne ricostruita a cura dell'Abate Desiderio (il futuro Papa Vittore III); il monastero assoldò i migliori mosaicisti ed artisti e orafi bizantini per non perdere quel patrimonio di esperienza artistica che in Italia si era ormai persa.
 


Montecassino
Montecassino
 

Rovine di Montecassini nel 1944
Rovine di Montecassini nel 1944
 

Abbazia di Montecassino altre distruzioni


La vita dell'Abazia venne spesso coinvolta dalle dispute politiche e religiose, subendo le ire dei potenti come nel 1230 quando Federico II  scacciò i monaci e trasformò l’abbazia in una fortezza, o quando nel 1799 venne saccheggiata dai francesi

Anche la natura fece la sua parte nel 1349 quando un violento terremoto distrusse l'Abbazia di Montecassino e della bellissima Chiesa costruita due secoli prima non rimasero che le fondamenta.

Ricostruita nel 1366, nel 1512 vennero rinnovati tutti gli gli edifici monastici, forse su disegno di Antonio da Sangallo il Giovane, grandi lavori edilizi continuarono, con molte interruzioni, fino al 1727, quando fu consacrata dal Papa Benedetto XIII la nuova grande basilica.
 
I bombardamenti del 1944 distrussero quasi completamente il monumentale che si trovava tra i due eserciti, quando però erano già stati posti in salvo i più importanti cimeli bibliografici e l’archivio al completo.
 

Cosa vedere all'Abbazia di Montecassino


La ricostruzione degli edifici, fatta esattamente come quelli distrutti, si concluse il 24 ottobre 1964.

Del monastero primitivo, la cripta sepolcrale di S. Benedetto e la torre, che si presume fosse la sua dimora, sono le sole parti dell’abbazia scampate alla distruzione del febbraio 1944.

Superato l'androne d'ingresso si  entra nei tre chiostri comunicanti tra loro; nel primo si trovano le fondazioni di una chiesa a tre navate, identificata con quella di S. Martino.

Della basilica ricostruita nel XIV secolo resta il portale  in bronzo centrale che risale al 1066 e, nella sagrestia, una croce dipinta con le figure dei Santi Pietro e Paolo.

Da vedere anche il sepolcro di Piero de’ Medici, figlio di Lorenzo e la serie dei Sacramenti di Giuseppe Maria Crespi detto Lo Spagnolo. 

Nell'interno barocco vi sono tele di Dante Ricci,  Sebastiano Conca e di Francesco De Mura del XVII secolo; la cupola è stata affrescata da Pietro Annigoni nel 1980.
 


Basilica di Montecassino
Basilica di Montecassino

 

 

 

Servizio fotografico di Abbazia di Montecassino (foto per sfondi desktop in formato 1024x768, scaricabili gratis)

montecassino_004_abbazia

 

ontecassino_001_abbazia

 

montecassino_002_abbazia montecassino_003_abbazia
montecassino_006_piazzale montecassino_005_abbazia montecassino_007_organo  

 

 

 

Libri e Guide su Montecassino

Papa Benedetto XVI a Montecassino. Con D Papa Benedetto XVI a Montecassino. Con DVD
cur. Vittorelli P., 2009, Leonardo International
  Pregare nel segreto. Montecassino. Libri d'ore e testi di spiritualità nella tradizione cristiana
 De Luca Editori d'Arte
 
  Il museo dell'abbazia di Montecassino
cur. Aurigemma M. G., Furiani M., 2001, Palombi Editori
  L'Abbazia benedettina di Montecassino
Cigola Michela, Ciolfi
  Montecassino 1943. Come salvai i tesori dell'abbazia
Schelegel Julius, cur. Biadene G., 2008, Arktos
Cronaca di Montecassino Cronaca di Montecassino
Leone Marsicano, cur. Aceto F., Lucherini V., 2002, Jaca Book
Montecassino. 15 gennaio-18 maggio 1944. Montecassino. 15 gennaio-18 maggio 1944. Storia e uomini di una grande battaglia
Parker Matthew, 2009, Il Saggiatore Tascabili
anima e la spada. Desiderio di Montecass L'anima e la spada. Desiderio di Montecassino e Roberto il Guiscardo
Ferrante M. Antonia, 2006, Edizioni del Rosone
  Antiche icone a Montecassino
D'Onorio Bernardo, 2004, CARSA
 
guerra nelle terre del papa. I bombardam La guerra nelle terre del papa. I bombardamenti alleati tra Roma e Montecassino attraversando i Castelli Romani
Mancini Ugo, 2011, Franco Angeli

Per una ricerca più completa di LIBRI - FILM - MUSICA CD/DVD: