Napoli: turismo - guida - foto

Logo settemuse

arte cultura svago turismo ricerche




Scegli dove vuoi andare con Booking.com

Hotel - Residence - Resort - Ville - B&B - Ostelli
Le migliori offerte per un soggiorno a Napoli

Guida di Napoli

Come arrivare a Napoli

Grazie alla sua posizione strategica, Napoli è facilmente raggiungibile dal cielo, dal mare e via terra.

In auto:
Dal Nord - A1 (Autostrada del Sole)
Da Salerno e Reggio Calabria - A3
Da Avellino e Benevento -  A16
Da Bari - A14 e A16

In Treno:
Napoli è un importante nodo ferroviario con più stazioni per destinazioni diverse.
La stazione centrale in Piazza Garibaldi, nella parte orientale della città.
La stazione di Mergellina, nei pressi dell'omonimo molo.
La stazione Campi Flegrei, nella zona nord.


In Nave:
Napoli  ha un porto grande ed efficiente con approdi per traghetti ed aliscafi provenienti dalle vicine isole del Tirreno e per le grandi navi da crociera o transoceaniche.
Il Porto ha tre moli: il molo Beverello, Mergellina e Pozzuoli che coprono le tratte con Sicilia e la Sardegna con le isole di Capri, Ischia, Procida, le Isole Eolie, isole Egadi e isole Pontine.

In aereo:
Napoli ha solo un aeroporto, quello di Capodichino da cui è possibile raggiungere destinazioni anche intercontinentali.

Napoli cenni storici

Napoli - Macellum e tabernae del foroAl di là delle leggende sulla nascita di Napoli, l'origine della città va cercata, nel IX secolo avanti Cristo, fra le colonie della Grecia; all'inizio solo scalo e poi come porto commerciale: Neapolis.

I Romani incorporarono Napoli onorevolmente e la città e i suoi dintorni divennero meta privilegiata per le residenze estive dei patrizi romani, che costruirono tra Puteoli e Sorrento lussuose ville.

Con il dissolvimento dell'Impero Romano anche Napoli ebbe guerre ed invasioni barbariche, contesa fra l'Impero Bizantino d'Oriente, i Goti, i Longobardi ed i Vandali.

Anche se sotto la dominazione dell'Impero Bizantino, Napoli riuscì, nei secoli, ad ottenere un governo proprio, che fu dapprima nominato dai bizantini, poi divenne elettivo e infine ereditario.

Nei secoli Napoli fu di volta in volta Normanna, Sveva, Angioina, Aragonese, Spagnola, Borbone e persino Austriaca e Francese prima di diventare, nel 1860 parte del Regno d'Italia.

Napoli - Torre dell'OvoDurante le varie dominazioni i regnanti di turno arricchirono e abbellirono la città con Chiese, monumenti e palazzi bellissimi.

Il simbolo di Napoli è il Castel dell'Ovo che sorge sull'isolotto tufaceo dell'antica Megaride (su cui la leggenda vuole che fosse approdata, sfinita, la sirena Partenope, che avrebbe dato il nome alla città antica), sul quale il patrizio romano Lucullo fece erigere per sé una fastosa ed enorme villa (il Castrum Lucullanum).

Nel XII secolo vi si stabilirono i Normanni, che fecero ampliare e rinforzare le fortificazioni esistenti, ulteriormente rinnovato dagli Svevi.

L'aspetto attuale del Castello è  il risultati della ricostruzione dopo i danni subiti nell'assedio del 1503 da parte degli Spagnoli.


Cosa vedere a Napoli

Napoli - Maschio AngioinoIl Castel Nuovo, detto, impropriamente Maschio Angioino, sorge in mezzo alla Piazza Municipio, vicino ai giardini del Palazzo Reale ed a pochi passi dal porto di Napoli, sul quale si erge con la sua mole imponente è una reggia fortificata.

Voluta da Carlo I d'Angiò quando occupò la città nel 1266, fu residenza alternativa a Castel Capuano. Costruito da architetti francesi in stile gotico, aveva pianta quadrilatera irregolare, quattro possenti torri di difesa, mura merlate e un fossato di protezione.

I successori di Carlo fecero lo ampliarono e lo abbellirono, (vi lavorarono artisti come Giotto ed i suoi allievi, autori degli affreschi, in gran parte andati distrutti, della Cappella Palatina.

Proprio la Cappella Palatina, dedicata a Santa Barbara, è uno dei pochi ambienti che ha conservato l'aspetto originario.

Le porte di Napoli: Porta Capuana

Napoli - Porta CapuanaNapoli conserva imponenti porte, come la Porta Capuana alle spalle del Castel Capuano,  che  era anticamente la porta d'accesso ufficiale della città.

E' costituita da un elegante arco di marmo bianco con decorazioni e altorilievi, racchiuso tra due poderose torri aragonesi (Onore e Virtù).e fu costruita quando nel 1484 re Ferrante d'Aragona allargò a cinta muraria che allargava il territorio cittadino fino alla Porta Nolana.





Le porte di Napoli: Porta Nolana

Napoli - Mercato del pesce a Porta NolanaQuesta porta sorge nell'omonima piazza, nei pressi della Piazza Garibaldi (sede della Stazione Centrale di Napoli).

Eretta nel XV secolo, si ispira a Porta Capuana, con una struttura costituita da due imponenti torri (Fede e Speranza) che reggono un bell'arco, ornato da un bassorilievo quattrocentesco.

In origine si trovava nella zona di "Forcella" e fu poi spostata nel 1484, all'atto dell'ampliamento delle mura cittadine.

Trovandosi in una zona oggi piuttosto degradata, e attorniata da abitazioni civili sorte nei secoli, è decisamente poco valorizzata, ma costituisce sicuramente un'importante testimonianza della storia di Napoli.


Foto di Napoli

Passa a slideshow
foto slide


Capo Miseno Bacoli


Panoramica e Vesuvio


Panoramica e Vesuvio


Vesuvio


Vesuvio


Vesuvio

foto_napoli_010_vista_da_san_martino
Vista da San Martino

foto_napoli_015_panorama_da_margellina
Panorama da Margellina

foto_napoli_012_piazza_plebiscito
Piazza Plebiscito

foto_napoli_018_castel_nuovo_maschio_angioino
Castel Nuovo o
Maschio Angioino

foto_napoli_016_castel_sant_elmo_certosa_vomero
Castel sant'Elmo Certosa e Vomero

foto_napoli_017_vista_dal_mare
Vista dal mare

foto_napoli_013_villa_pignatelli
Villa Pignatelli

foto_napoli_011_centro_direzionale
Centro direzionale

foto_napoli_014_centro_direzionale_holiday_inn
Centro direzionale e Holiday Inn



Chiese a Napoli e dintorni

arte_napoli_001_cattedrale
Cattedrale

arte_napoli_002_cattedrale
Cattedrale

arte_napoli_003_cattedrale
Cattedrale

arte_napoli_004_cattedrale
Cattedrale

arte_napoli_005_monastero_s_chiara
Monastero Santa Chiara

arte_napoli_006_monastero_s_chiara
Monastero Santa Chiara

arte_napoli_007_monastero_s_chiara
Monastero Santa Chiara

arte_napoli_008_monastero_s_chiara
Monastero Santa Chiara

arte_napoli_009_s_giovanni_carbonara
San Giovanni
Carbonara

arte_napoli_010_s_giovanni_carbonara
San Giovanni
Carbonara

arte_napoli_011_s_giovanni_carbonara
San Giovanni
Carbonara

arte_napoli_012_s_giovanni_carbonara
San Giovanni
Carbonara

arte_napoli_013_duomo_san_gennaro_facciata
Duomo San Gennaro

arte_napoli_014_duomo_san_gennaro
Ossa di San Gennaro

arte_napoli_016_basilica_san_gennaro
San Gennaro

arte_napoli_015_basilica_san_gennaro
Sangue di San Gennaro

Libri e Guide su Campania - Napoli

  Guida geoarcheologica della costa campana ad uso dei naviganti   Guida insolita ai misteri, ai segreti, alle leggende e alle curiosità della Campania
  Legislazione ambientale urbanistica in Italia e in Campania    Cultura popolare a Napoli e in Campania nel Novecento
  Campania    Napoli e Campania 
  Napoli e la Campania nel Novecento. Diario di un secolo. Vol. 3   Guida alle sagre della Campania. Cinquanta itinerari culturali e gastronomici
  Guida rapida del gusto. Vol. 4: Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna.   Guida rapida d'Italia. Vol. 5: Campania, Puglia, Basilicata, Calabria. 
  Architettura del classicismo tra Quattrocento e Cinquecento. Campania ricerche    Culti e santuari della Campania antica 
  Campi Flegrei. Campania Felix. Il golfo di Napoli tra storia ed eruzioni. Guida alle escursioni dei vulcani napoletano   Le cento spiagge della costiera amalfitana. Da Vietri sul mare a Punta Campanella
  Aspetti della Campania del terzo millennio   Arte medievale in Italia meridionale. Vol. 1: Campania.

Cerca su IBS





Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport





arte cultura svago turismo ricerche



Contatto

Per qualsiasi esigenza scrivi a: redazione@settemuse.it
Approfondimento uso dei cookies

Seguici su Facebook