Cosenza: turismo - guida - vacanze in Calabria

Settemuse Arte Turismo Vacanze Cultura

Temi principali:
Home  Arte  Cultura   Turismo in Italia

Altri temi: Bestseller  Cinema   Come fare  Disegnare  Foto sfondi  Frasi utili  Musica   Poesia  Ricette  Scienze  Scrittori  Turismo Europa

 

 
 

 

 

 

 

Cosenza città

Vacanze in provincia di Cosenza

Come andare, cosa vedere e cosa fare a Cosenza

Guida, itinerari, foto, mappa e storia

 

 

 

Le migliori offerte per un soggiorno in

COSENZA e dintorni

 

Guida della località

 

Cosenza

 

Come arrivare a Cosenza

L'antica città di Cosenza è dolcemente adagiata sui sette colli che la circondano. 
In auto:
Autostrada A3 uscite - Cosenza nord - Cosenza sud (km 520 sud di Roma)
In treno:
E' possibile arrivare direttamente dalle stazioni da Roma o Napoli con Intercity o Espresso per Cosenza, oppure Intercity o Espresso Roma_Napoli_Reggio Calabria, fermata Paola (35 Km da Cosenza), quindi coincidenza per Cosenza; dalla stazione ferroviaria, servizio urbano autobus per il centro storico.
da Reggio Calabria: Diretto, Espresso o Intercity per Cosenza, oppure treno Reggio Calabria - Napoli, fermata Paola, coincidenza per Cosenza; dalla stazione ferroviaria, servizio autobus urbano per il centro storico.
In aereo:
L'Aeroporto più vicino è quello di Lamezia Terme a km 75, collegato a Cosenza con con treni, bus, taxi
Aeroporto di Crotone: Pullman e treno diretti per Cosenza.

 

Cosenza Mappa
 

 

Cosenza - Castello

Cosenza - Castello
 

Cosenza cenni storici 

Terra abitata già nella preistoria da uomini primitivi
di cui rimangono tracce dell'età della Pietra nella Grotta del Romito, nel Comune di Papasidero la   figura di toro incisa nella roccia risalente a 12.000 anni fa.
L' età dei Metalli portò in Calabria gente nuova, ed intorno al 1.500 a.C. finì la fase della preistoria.
I Greci sbarcarono in massa sulle coste, creando i primi nuclei della Magna Grecia.
Come la maggior parte delle città italiane Cosenza viene assimilata da Roma.
Nel 134 a.C. la Via Popilia, che si innestava a Capua alla Via Appia e che giungeva fino a Reggio, avvicinò Cosenza a Roma sotto il cui dominio accrebbe la sua importanza specie dal punto di vista economico.
Dopo il saccheggio degli Ostrogoti, avvenuto nel 542, Cosenza e le sue terre passò sotto la dominazione Bizantina.
Nell’VIII secolo, con la calata dei Longobardi, la città venne a trovarsi sulla linea di demarcazione tra i due domini, finché i Bizantini riconquistarono la Calabria per merito di Niceforo Foca, nell’888.

Cosenza ancora storia 

Con i primi anni del X secolo, Cosenza conobbe  lutti e saccheggi per opera dei Saraceni, che attaccarono e saccheggiarono periodicamente le terre calabresi.
Dal 1044, i Normanni cancelleranno sia la presenza dei Bizantini e dei Longobardi, che le incursioni saracene, elevando Cosenza a capitale del Giustizierato di Val di Crati e Terra Giordana.
Federico II di Svevia creò nelle regioni del Sud una delle nazioni più civili del mondo, il famoso Regno del Sole, luogo di incontro di culture e civiltà diverse: l' Occidentale, l'Islamica e la Greco-ortodossa.
Nel 1250 Federico II morì ed il regno cadde in mano agli Angioini, che fecero del feudalesimo un sistema per controllare in maniera ferrea i sudditi ed il territorio.
Agli Angioini seguirono Aragonesi, Spagnoli, Austriaci e Borboni; fu proprio durante questo periodo che la popolazione si ritirò sui monti e nelle alture, dando vita a centri abitati privi di vie di comunicazione e con sentieri impraticabili per tutta la stagione invernale.
Al momento dell' Unità d'Italia, nel 1861, la Calabria era dotata di una sola strada che l'attraversava da Nord a Sud fino a Reggio.

 

Cosenza - Panorama della città

Cosenza - Panorama della città

 

Cosenza - Duomo

Cosenza - Duomo
 

Cosa vedere a Cosenza - Centro storico

Quattro passi nel centro di Cosenza ci porteranno ad assaggiare l'acqua della Fontana dei 13 canali,  proveniente dall'acquedotto dello Zumpo in Sila, leggera e dissetante e poi a proseguire lungo il corso Telesio che porta al  Duomo del 1100, Santuario della Vergine S.S. del Pilerio costruito intorno alla metà dell' XI secolo e riedificato dopo il terremoto del 1184 mantenendo più stili architettonici.
Begli edifici arricchiscono il centro storico; la biblioteca nazionale, i conventi di San Gaetano e San Domenico, Palazzo Arnone sede della Galleria Nazionale, presso la quale è possibile ammirare l'originale icona della Madonna del Pilerio protettrice di Cosenza e la Stauroteca, preziosissima croce-reliquiario donata da Federico II alla città in occasione della riconsacrazione della Cattedrale (1222).

 

Cosenza -  Stauroteca

Cosenza -  Stauroteca
 

 

Cosenza - Centro Storico

Cosenza - Centro Storico

 

 

 

Servizio fotografico di Cosenza (foto per sfondi desktop in formato 1024x768, scaricabili gratis)

Castello Svevo

Lungomare

cosenza_022_panorama

Panorama

cosenza_023_palazzo_degli_uffici

Palazzo degli Uffici

cosenza_017_corso_mazzini

Corso Mazzini

cosenza_018_duomo

Duomo

cosenza_019_teatro_rendano

Teatro Rendano

cosenza_021_palazzo_del_governo

Palazzo del Governo

Tramonti

Tramonti

   

 

 

 

Video di Cosenza

 

Video di Cosenza

 

 

Altri siti su Cosenza

www.cosenzabyday.it

La guida più semplice e veloce per trovare tutto a Cosenza

...e non solo!

     

 

Libri e Guide su Calabria - Cosenza

 

Cosentini in bianco e nero. Vol. 2: I luoghi, gli uomini, le cose. 
Amato Rino, 2008, Pellegrini

 

La platea di Luca arcivescovo di Cosenza (1203-1227)
2008, Sellino Editore

 

Cosenza nei suoi quartieri 
Stancati Enzo, 2007, Pellegrini

 

Frane e alluvioni in provincia di Cosenza tra il 1930 e il 1950. Ricerche storiche nella documentazione del Genio Civile
2007, Nuova Editoriale Bios 

 

Basilicata. Calabria
2008, Touring

 

Calabria
2008, De Agostini

 

Con la Calabria nel cuore 
Torchio Katia, 2008, Pellegrini

 

L'estremo lembo dell'Italia. La provincia di Reggio Calabria. Storia, arte, natura
2008, Arbitrio

 

Dalla Calabria al pianeta
Condemi di Fragastò Luigi, 2008, Spirali

 

Giornale di viaggio in Calabria 
Galanti Giuseppe M., 2008, Rubbettino

 

Briganteide. Vol. 1
Misasi Nicola, 2007, Laruffa
€ 10,00 

 

Briganteide. Vol. 2
Misasi Nicola, 2007, Laruffa
€ 10,00 

 

Navigare lungocosta. Vol. 2: Dalla Calabria a Malta. 
Mancini Mauro, 2008, Class

 

Il processo di desertificazione in Calabria
Gagliardo Piero, 2008, Aracne

 

Il paesaggio storico calabrese nei testi letterari tra '800 e '900
Crupi Pasquino, 2008, Città del Sole Edizioni

 

Tutti i proverbi calabresi dalla A alla Z 
Coltellaro Antonio, 2008, Calabria Letteraria

Per una ricerca più completa di LIBRI - FILM - MUSICA CD/DVD: