Viaggiare con animali




Cosa si deve sapere per viaggiare con i propri animali


Viaggiare con animali

Viaggiare col gatto
Viaggiare col gatto

Viaggiare col cane
Viaggiare col cane

Viaggiare con gli animali
Viaggiare con altri animali







Come fare per viaggiare con il proprio animale

Viaggiare con gli animali Viaggiare piace a tutti, grandi e piccini, ma non sempre piace andare in viaggio ai nostri animali domestici.

Prima di intraprendere un qualsiasi viaggio, in Italia o all'estero, in AUTO, in MOTO, in TRENO, in AEREO o in NAVE è sempre consigliabile organizzarsi per tempo, almeno 2 mesi prima.

Chi pianifica una vacanza con il proprio animale, cane, gatto, canarino, criceto o qualsivoglia animale domestico, deve considerare sempre ogni aspetto che possa rendere il viaggio gradevole per i nostri amici e in regola con le istituzioni e norme sanitarie del paese ospite.

Esistono infatti degli obblighi previsti dalla regolamentazione sanitaria nazionale che richiedono, oltre che eventuali vaccinazioni, anche semplici accortezze di viaggio.

È necessario conoscere gli obblighi sanitari richiesti nella Nazione, o anche nella regione italiana, dove si intende recarsi e i regolamenti delle varie compagnie aeree, marittime e ferroviarie che si pensa di utilizzare.

Non è da sottovalutare neanche il viaggio in automobile. Ci sono delle regole di sicurezza da rispettare, oltre che norme dettate dal comune buon senso.

Per prima cosa assicuratevi che il vostro cane, gatto o altre animale domestico sia in grado di viaggiare.

Se è malato o in cattive condizioni di salute, se ha appena subito qualche intervento chirurgico o è appena uscito da una gravidanza, valutate l'ipotesi di posticipare il viaggio oppure di affidare il vostro animale ad una persona di fiducia (che può essere anche un parente o un amico oltre che una persona specializzata) che si prenda cura del vostro amico mentre siete in vacanza.

Consigli generali
Se decidete di partire con il vostro animale, controllate:

1. di avere un buon kit di pronto soccorso

2. che l'animale abbia tutte le vaccinazioni in regola

3. che sia presente sul collare la targhetta con il nome del cane/gatto e il vostro numero di telefono

4. di aver messo in valigia la sua particolare pappa se pensate che sia di difficile reperibilità nel vostro luogo di vacanza

5. di informarvi quale sia l'iter burocratico per l'espatrio del vostro animale qualora il viaggio sia verso un paese estero presso i rispettivi Enti Nazionali per il Turismo

6. di informarvi su quali siano le regole di viaggio nel caso utilizzaste un treno, aereo, nave

7. di verificare che la struttura ricettiva (albergo, campeggio, casa vacanze, b&b, residence) sia disposto ad accogliere anche un animale.

Non tutti gli albergatori, ristoratori o semplici proprietari di case sono infatti amici degli animali. Al momento della prenotazione è meglio chiarire con l' albergatore quali animali sono ammessi.

In alcuni alberghi sono infatti accettati solo animali di piccola taglia oppure ben addestrati.

Ci sono poi alcuni hotel che offrono servizi personalizzati per i vostri amici a quattro zampe, come: servizio di dog-cat sitter, lettini, comodi cuscini e spazi recintati. Alcuni hotel sono invece specializzati nell'accoglienza degli animali, dei veri e propri alberghi a cinque stelle! Addirittura alcuni danno la possibilità di ordinare il piatto preferito del vostro animale, un servizio veterinario 24 ore su 24 ed altro ancora.

8. di avere sempre a portata di mano una ciotola per l'acqua, dei sacchettini per i "bisogni", del cibo

9. di avere con voi il passaporto europeo per gli animali domestici.

Infatti dal 1° ottobre 2004 i padroni di cani, gatti o furetti che portano in viaggio i loro amici a quattro zampe non devono dimenticare a casa il nuovo passaporto europeo per gli animali domestici.

Con il Regolamento (CE) n. 998/2003 sono state infatti armonizzate le disposizioni interne degli Stati membri per facilitare i viaggi in Europa con gli animali. Per gli altri animali domestici come conigli, porcellini d'India o uccelli valgono invece le disposizioni di legge nazionali dei singoli paesi.
Chi viaggia senza questo nuovo documento rischia che il suo animale venga messo in quarantena e di pagare i relativi costi.

Irlanda, Malta, Regno Unito e Svezia richiedono un apposito test sierologico per verificare l'efficacia della vaccinazione antirabbica effettuata.

Per questi paesi è pertanto necessaria una prova che il vaccino sia stato efficace, compiuta almeno sei mesi prima dello spostamento verso i tre Paesi insulari e quattro per quanto riguarda la Nazione scandinava.

Per l'ingresso in Irlanda, a Malta e nel Regno Unito sono richiesti il trattamento contro le zecche ed il trattamento contro la tenia (echinococcosi).

Finlandia e Svezia richiedono solo il trattamento contro la tenia.
L'ambasciata o il consolato dello Stato membro, meta del Vostro viaggio, Vi potranno fornire tutte le informazioni utili sulle eventuali formalità da adempiere.

Le disposizioni per l'introduzione di animali domestici negli Stati che non sono membri dell'Unione Europea variano da Paese a Paese. Le ambasciate ed i consolati sono in grado di fornire ogni informazione a riguardo.




In AUTO con i nostri animali

Viaggiare con gli animali Il 6° comma dell’art. 169 del codice della strada dispone che:
" E’ vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida".

E' consentito il trasporto di più animali solo se custoditi in gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete o altro mezzo idoneo. Quest’ultimo, se installato in via permanente, deve essere autorizzato dalla Direzione generale MCTC.

Si consiglia comunque:

- di non lasciare l'animale libero di circolare nella vettura,
- di dare da mangiare a gatti e cani 8 ore prime della partenza e di fare più soste durante il viaggio per permettergli di bere, camminare e fare i propri bisogni;
- di non fare viaggiare l' animale con la testa fuori dal finestrino per evitare otiti e congiuntiviti;
- di non lasciare mai l' animale nell’ auto in sosta, soprattutto d' estate, in quanto l'animale non suda e non può raffreddare il proprio organismo ed è soggetto a colpi di calore che possono rivelarsi fatali.




In MOTO con i nostri animali

Viaggiare con gli animali Viaggiare con un animale in moto è più problematico che in macchina, ma non è vietato.

Il comma 5 dell’art.170 dispone che è consentito il trasporto di animali su motocicli e ciclomotori purché custoditi in apposita gabbia o contenitore.

Le gabbie devono essere solidamente fissate alla moto. occorre assicurarsi che non sporgano lateralmente rispetto all' asse del veicolo o longitudinalmente rispetto alla sua sagoma oltre i 50 cm., e che non impediscano o limitino la visibilità al conducente.




In TRENO con i nostri animali

Viaggiare con gli animali
Sui treni Eurostar si può viaggiare solo con animali domestici di piccola taglia provvisti di guinzaglio e museruola. In cuccetta o vagone letto di solito si può portare un cane o un gatto solo se si occupa lo scompartimento per intero. In tutti i casi è previsto il pagamento del biglietto che di solito corrisponde al 60% della tariffa intera. Si consiglia sempre di consultare il regolamento direttamente con la compagnia ferroviaria scelta, avendo ben chiaro anche il tipo di treno che si intende prendere.

Solo i cani per i non vedenti possono viaggiare in qualunque treno gratuitamente.



In AEREO con i nostri animali

Viaggiare con gli animali Consultare sempre la compagnia aerea prima di intraprendere un viaggio con il proprio animale domestico.

Ogni compagnia aerea ha le sue regole in tema di trasporto di animali.

In genere, solo un animale di piccola taglia può viaggiare in gabbietta insieme al padrone, mentre per tutti gli altri il trasporto si effettua in stiva (non propriamente consigliato per le condizioni in cui l'animale è costretto a viaggiare).

I cani per i non vedenti di regola possono viaggiare con il proprietario se muniti di guinzaglio e museruola.

Canarini e altri piccoli animali viaggiano in cabina in gabbia.
Così come noi essere umani abbiamo paura di volare o soffriamo il mal d'aereo, anche i nostri amici a quattro zampe possono accusare disturbi durante il viaggio. La soluzione migliore è quella di parlare con il proprio veterinario prima della partenza.




In NAVE con i nostri animali

Viaggiare con gli animali Ogni compagnia di navigazione ha le sue regole. Di norma è ammesso il trasporto di cani e gatti sulle navi da crociera e sui traghetti.

Il pagamento del biglietto è di solito ridotto. Alcune compagnie richiedono un certificato veterinario.

Occorre rivolgersi sempre alla compagnia di navigazione per conoscere le regole che sono applicate durante le traversate.

In genere comunque i cani devono avere guinzaglio e museruola mentre i gatti sarebbe opportuno che siano al sicuro e riparo nelle loro gabbiette.




Trova le offerte di alloggi più convenienti

Booking.com


Dove andare in vacanza con i nostri animali

Una volta scelto il mezzo di trasporto più appropriato per partire in viaggio con il proprio animale domestico, occorre prestare grande attenzione alla meta scelta. Infatti non tutte le strutture ricettive accolgono i nostri animali, così come le spiagge.

Su 8000 km di spiagge italiane, solo una trentina sono attrezzate per accogliere gli amici a quattro zampe.
L' Emilia Romagna è quella più attrezzata: ombrelloni, docce e piscine dedicate ai cani, sacchetti e palette e la presenza costante di un veterinario.

All' estero non tutte le spiagge consentono l' accesso ai cani. Tra le mete di viaggio in cui gli amici a quattro zampe sono ben accetti troviamo in Grecia l' Isola di Corfù e la Corsica, dove gli animali sono permessi quasi ovunque.





Annunci o altre pagine interessanti:



Libri sui viaggi con animali

 

Viaggiare con cane e gatto
2010, Touring

 

In Italia con cane e gatto  
2005, Touring

 

Turismo responsabile. Che cos'è, come si fa
Davolio Maurizio, Meriani Chiara, 2011, Touring

   

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport


arte cultura svago

turismo ricerche


E per finire... viaggi e vacanze da sogno!