foto di cieli







Curiosità su cieli e nuvole

Le nubi nottilucenti

Il cielo non è immobile, è un fermento infinito sempre in movimento anche se ci pare immutabile.
Uno di questi misteri è racchiuso nelle sottilissime luminescenze che possono comparire nelle prime ore della notte tra le prime stelle: le nubi nottilucenti. Fenomeno piuttosto raro alle nostre latitudini, risulta più frequente nei Paesi nordici, anche se recenti osservazioni hanno individuato il fenomeno anche sugli stati americani del Colorado, dell'Utah e della Virginia fino ai 40° di latitudine.

Le nubi nottilucenti sono dei filamenti somiglianti ai cirri ma ulteriormente più sottili che si rendono visibili in cielo dopo il tramonto e nella prima parte della notte. Il momento migliore per osservarle è quello che segue di circa un'ora il tramonto del sole. La posizione migliore è l'orizzonte occidentale.

Queste nuvole hanno una formazione complessa. Diverse e controverse sono le teorie portate avanti fin dal 1885, anno della loro prima osservazione. Il fenomeno inizialmente era stato attribuito alle polveri vulcaniche emesse dalla ciclopica eruzione del Krakatoa, avvenuta due anni prima. In seguito si scoprì che le medesime nuvole sono costituite da microscopiche lamelle di ghiaccio, simili al fumo di sigaretta e implicano quindi anche la presenza di vapore acqueo. In sostanza si tratterebbe di vapore acqueo in tracce frammisto a pulviscolo vagante e probabilmente proveniente anche dallo spazio.

L'altezza in cui si formano questi spettacolari filamenti color blu elettrico è fissata intorno agli 80-85 km di quota. Siamo dunque in piena mesosfera dove la temperatura si aggira intorno ai -125°C.
A queste quote l'umidità è quasi nulla, le tracce di aria infatti risultano circa un centinaio di milioni di volte più secche delle masse d'aria che giacciono sul deserto del Sahara.

Ma come mai queste striature del cielo si possono vedere bene nella prima parte della notte?
Le condizioni ottimali di visuale derivano dall'angolo di incidenza del sole, il quale deve essere compresa tra 6°e 16° al di sotto dell'orizzonte. I mesi migliori sono quelli compresi tra metà maggio e la fine di agosto.


I batteri tra le nuvole.

Si è da poco scoperto che la causa di molte malattie e infezioni, i microrganismi patogeni, sono anche i responsabili di acquazzoni, nevicate e grandinate.
Ad affermarlo è Brent Christner, della Louisiana State University (Usa), in uno studio sulla formazione delle nuvole. Da tempo gli scienziati sanno che i microscopici cristalli di ghiaccio che costituiscono le nubi, e che sono la "materia prima" di neve e piogge, si formano attorno a nuclei costituiti da particelle inerti, spesso microscopici granelli di pulviscolo atmosferico. Quello che lo studio ha dimostrato è che spesso queste particelle sono di origine biologica: sono batteri, attorno a cui si cristallizzano i fiocchi di neve o le gocce di pioggia. "Lo studio", spiega Christner, "ci permetterà di prevedere con maggiore accuratezza l'evolversi dei mutamenti climatici e non è escluso che grazie a questa scoperta un giorno sarà addirittura possibile far piovere nei luoghi più colpiti dalla siccità."



Libri e manuali sulla fotografia

Moments
Le foto vincitrici del premio Pulitzer. Una cronaca per immagini del nostro tempo
Buell Hal, 2011, White Star
Scattate dai migliori fotoreporter del mondo, queste emozionanti e spesso strazianti fotografie raccontano storie drammatiche e indimenticabili, formando una cronaca visiva del nostro tempo.

Fotografia
Un corso di base secondo gli insegnamenti di Ansel Adams
Schaefer John P., 1994, Zanichelli
Un manuale propedeutico all'arte della fotografia, indirizzato ai dilettanti che intendono sviluppare la fotografia in modo creativo e ai professionisti che da sempre guardano ad Adams come punto di riferimento ideale.

Fotografare
Come ottenere immagini perfette con la macchina digitale
Ang Tom, 2007, Mondadori Electa
Con semplicità e immediatezza - avvalendosi di una ricca selezione di immagini - Tom Ang spiega come sfruttare tutte le potenzialità della macchina digitale.

Fotografare con l'iPhone
Roberts Stephanie C., 2011, Logos
Questo libro vi spiegherà tutto quello che dovete sapere per trarre il massimo da questo strumento fotografico, più efficace di molte fotocamere digitali compatte. Potrete così accrescere la vostra creatività e sfruttare al meglio le potenzialità fotografiche dell’iPhone.

Capolavori della natura
Burns Abi, 2010, White Star
Questo volume fotografico è un invito alla scoperta di una serie di straordinarie meraviglie naturali e coinvolgerà il lettore in un'esplorazione a stretto contatto con la natura, con la sua forza primigenia e con i tesori di incredibile bellezza che essa racchiude.

Storie di sguardi
La fotografia da Nadar a Elliott Erwitt. Dall'invenzione all'arte della fotografia. Il mezzo dei tempi moderni. Dall'istante all'immaginario
Frizot Michel, 2005, Contrasto DUE
Una panoramica su 150 anni d'invenzione fotografica, per esplorare i diversi "modi di vedere" attraverso una serie di immagini chiave, le più significative tendenze e idee, messe qui in sequenza e analizzate nei loro reciproci rapporti.

Dizionario di fotografia
cur. Lenman R., D'Autilia G., 2008, Einaudi
Con questa opera si intende dare un quadro completo sulla fotografia, che spazia dai fotografi alle informazioni tecniche più aggiornate, dalle scuole nazionali alla critica d'arte, passando per la storia culturale dell'immagine negli ultimi 150 anni. Le oltre 1700 voci del dizionario sono state scritte da un gruppo di più di 140 specialisti internazionali.

Arte e fotografia
Campany David, 2006, Phaidon
Scrittore e artista, David Campany conduce in questo volume un'indagine sulla presenza della fotografia nella pratica artistica contemporanea, dagli anni Sessanta in avanti. L'immagine fotografica, infatti, ha acquisito sempre più peso nell'arte del Novecento, e così anche il dibattito teorico sul suo ruolo.

Fotoritocco avanzato con Adobe Photoshop
I sette punti del metodo Kelby per ottenere il meglio dalle vostre foto
Kelby Scott, 2008, Pearson
Presenta un sistema per correggere i problemi di un'immagine fotografica puntando su sette "aspetti" principali. Questo significa che al lettore viene richiesto di apprendere 7 tecniche di base utili per risolvere più o meno tutti i difetti tipicamente riscontrabili in uno scatto.



Argomenti correlati


Vetrina ANNUNCI e CONSIGLI