IL PRINCIPE DELL'AMORE

Enrico Riccardo Spelta - Il principe dell'amore

Il principe
avvolto nel suo mantello nero

immobile
sul suo destriero

silente ascolta
per giorni e giorni

attento tra i brusii
della folla
a catturare
quell'unica voce
sottile

mentre scioglie
le sue storie

dolori antichi
d'altri tempi
sono evocati

ma ferite
sempre fresche
su quel volto
di madonna
sorridente

fascino irresistibile
che lentamente
s'innesta
nel fragile cuore
del guerriero

conferme d'altri incontri fugaci
all'ombra
di notti stellate

la conoscenza
affonda
affonda sempre più

il richiamo
si fa solenne
e ingovernabile

il desiderio
improrogabile
si trasforma
in un primo
timido abbraccio

il segnale è lanciato
ora l'ansia
stringe la gola

non è più tempo
d'attesa
la scelta è fatta

ci sarà pure un luogo
predestinato
ad un primo incontro
solitario?

lei esita un poco
al pressante invito

sa che il rischio l'attende
del precipizio
senza fine

ma la sua corazza
è forte
temprata da altre lotte
e allora
senza ulteriore indugio
si getta nella mischia

sicura d'uscirne
indenne

il principe l'accoglie
nel suo lucido mantello
e la conforta
irradiando il suo calore

e la sorprende
con la sua inattesa
fragilità d'adolescente

e la stordisce
col fuoco di passioni ardenti

solo allora lei sente
montare la paura

e tenta inutilmente
d'allentare
la sua stretta
e fuggir via

ma il possente richiamo
la fa desistere ancora
e ancora

impotente, allora
s'abbandona
al suo destino che ora
non si palesa più
minaccioso

e come tortorella
lieta e fiduciosa
or s'acquieta
e gli sorride
in grembo
alle sue grandi mani
...e per sempre
gli affida il suo sospiro

Il principe dell'amore 2

Autore: Enrico Riccardo Spelta

Torna all'indice poesie Spelta up





Argomenti correlati


Vetrina ANNUNCI e CONSIGLI