Domenico Morelli biografia e foto delle opere

domenico morelli Tentazione di Sant'Antonio




Biografia e vita di Domenico Morelli (1826 - 1901)

Ritratto di Domenico MorelliDomenico Morelli, nato a Napoli il 4 agosto 1826, è stato un artista e politico italiano; considerato uno dei più importanti pittori napoletani del Novecento, fu senatore del Regno d'Italia nella XVI legislatura.

Iniziò a frequentare l'Accademia di Belle Arti di Napoli nel 1836, allievo dei pittori Costanzo Angelini e di Camillo Guerra, che lo educarono secondo i principi del più rigoroso e freddo stile accademico.


I suoi primi dipinti, risentendo dell'insegnamento ricevuto, sono di soggetti storici, ma, dopo l'Accademia, Domenico Morelli è influenzato dall'ideale romantico, con numerosi influssi medievali.

Dopo aver conosciuto altri pittori, anche stranieri, durante i suoi viaggi di studio, il giovane pittore si lascia affascinare dal poeta inglese Byron, iniziando il cammino artistico che lo renderanno celebre presso i contemporanei, sviluppando una ricca tematica a soggetto letterario, religioso e simbolico.

Nel 1848 vince un concorso che gli permette di recarsi a studiare a Roma dove, coinvolto nei moti del 1848 per l'indipendenza, fa l'esperienza del carcere.

Nel 1855 partecipa, insieme a Francesco Saverio Altamura e Serafino De Tivoli, all'Esposizione Universale di Parigi e, di ritorno a Firenze, prende parte ai dibattiti dei macchiaioli sul realismo pittorico al Caffè Michelangiolo.

 Dal contatto con i Macchiaioli e l'amicizia con i pittori Filippo e Giuseppe Palizzi, impara ad apprezzare tutta la bellezza artistica del dipinto dal vero, che lo porta, gradualmente, ad assumere uno stile meno accademico e più libero, soprattutto nell'uso del colore, creando un suo stile personale che unisce armoniosamente il verismo ed il tardo-romanticismo a modelli neoseicenteschi.

Foto di Domenico MorelliNonostante il duro studio, a cui si sottopone Domenico Morelli, ed alle opere di notevole formato e livello che produce, non riesce a farsi notare che nel 1861, quando espone a Firenze "Gli Iconoclasti", un dipinto del 1855 che, accogliendo tanti apprezzamenti e vivacizzando il discorso artistico, vivo in quel periodo, gli merita il posto di insegnante.

Nei seguenti anni sessanta Morelli diventa, finalmente, uno tra i pittori italiani più conosciuti, apprezzato per le eccezionali qualità di colorista e gli effetti drammatici che riesce ad infondere nella sua pittura.

Nominato consulente del Museo di Capodimonte per le nuove acquisizioni di opere, si trova tra gli esponenti della società meridionale che lavorano in favore dell’ammodernamento delle istituzioni artistiche e della salvaguardia del patrimonio locale.

Nel 1868 Domenico Morelli ottiene la cattedra d'insegnamento all'Accademia (dove aveva studiato); in questo periodo il suo interesse si appunta principalmente sui temi religiosi, mistici e soprannaturali; è di questo periodo uno dei suoi lavori più famosi, l'"Assunzione" del Palazzo Reale di Napoli.
Per questa sua religiosità, fu uno degli artisti che collaborarono alle illustrazioni della Bibbia di Amsterdam (1895) e, dal 1899 sino alla morte avvenuta a Napoli, 13 agosto 1901, fu direttore dell'Accademia di Belle Arti di Napoli.

Nella Esposizione Internazionale di Venezia del 1901, venne raccolta la maggior parte delle sue opere, per mostrare al grande pubblico quanto vi fosse di nuovo e di bello nei suoi quadri.




Galleria opere d'arte di Domenico Morelli

slideshow
slideshow

domenico morelli Vespri siciliani
Vespri siciliani

domenico morelli Ritratto di Luisa Riggiero
Ritratto di Luisa Riggiero

domenico morelli Terrazza (1868)
Terrazza (1868)

domenico morelli Sipario teatro di Salerno
Sipario teatro di Salerno

domenico morelli Tentazione di Sant'Antonio
Tentazione di Sant'Antonio

domenico morelli Ritratto di Giacomo Leopardi
Ritratto di Giacomo Leopardi

domenico morelli Cristo che veglia gli apostoli
Cristo che veglia gli apostoli

domenico morelli Il sermone di Mohammed
Il sermone di Mohammed

domenico morelli Ritratto di Teresa Oneto Maglione  (1879)
Ritratto di Teresa Oneto Maglione  (1879)

domenico morelli Bagno turco
Bagno turco

domenico morelli Seduzione
Seduzione

domenico morelli Autoritratto
Autoritratto


Argomenti correlati


Vetrina ANNUNCI & CONSIGLI



Libri su Domenico Morelli ed i Macchiaioli

  Domenico Morelli
2005, Electa Napoli
  I macchiaioli. Sentimento del vero
2007, Silvana
  Lettere dei Macchiaioli
2008, Abscondita
  Dai macchiaioli agli impressionisti: il mondo di Zandomeneghi
2004, Polistampa
  Silvestro Lega. I Macchiaioli e il Quattrocento. Catalogo della mostra (Forlì, 14 gennaio-24 giugno 2007)
2007, Silvana
  I macchiaioli. Opere e protagonisti di una rivoluzione artistica (1861-1869)
2002, Polistampa
  Storia della scultura italiana dal suo risorgimento in Italia fino al secolo di Canova (Rist. anast. Prato 1824). Con CD-ROM
Cicognara Leopoldo, 2007, Ist.Studi Canova
  I macchiaioli
Monti Raffaele, 1987, Giunti Editore
  Cabianca e la civiltà dei macchiaioli
2007, Polistampa
  I macchiaioli e la pittura toscana di fine '800
Savoia Enzo, 2007, Bottegantica
  La rivoluzione realista. Lineamenti introduttivi da Barbizon ai macchiaioli
De Paz Alfredo, 2007, CLEUP
  I macchiaioli. La storia, gli artisti, le opere
Bietoletti Silvestra, 2001, Giunti Editore
  I Macchiaioli. Prima dell'impressionismo. Catalogo della mostra (Padova, 27 settembre 2003-8 febbraio 2004)
2004, Marsilio
  I macchiaioli e la fotografia
Maffioli Monica, 2008, Fratelli Alinari Fondazione
  Il dizionario dei Macchiaioli
Listri P. Francesco, 2003, Le Lettere
  Nino Costa e il paesaggio dell'anima. Da Corot ai macchiaioli
Dini Francesca, Frezzotti Stefania, 2009, Skira
  Diego Martelli e i macchiaioli
1976, SPES
  I macchiaioli. Galleria opere d'arte della collezione Mario Taragoni
2008, Skira

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport