Ron Mueck_in_bed_2005






Biografia e vita di Ron Mueck (Inghilterra 1958)

Opera di Ron Mueck Ron Mueck, nato in Australia, (nato nel 1958) è un’artista Iperrealista Australiano, che però lavora in Gran Bretagna.

I primi lavori di Mueck, figlio di artigiani costruttori di giocattoli, concernevano la creazione di modelli e pupazzi per la televisione dei bambini, per la quale lavora per quindici anni conducendo programmi televisivi.

Scultura di Ron Mueck
In TV crea fantastiche scenografie, realizza burattini più verosimili di Pinocchi, i fanta-cyborg a grandezza naturale, lavora per il cinema e per la pubblicità, ideando fantastici effetti speciali.

Nel 1997 ha esordito come artista, con una scultura "Dead Dad" (Papà morto) realizzata con silicone crudo, che imitava alla perfezione la superficie del corpo umano, proprio come succede nelle due sculture esposte in seguito alla Biennale di Venezia riscuotendo un immediato successo.

Le sculture di Ron Mueck si concentrano sulla forma umana, ritratta nei momenti più intimi, isolati e vulnerabili. Un approccio iperrealista che non manca di descrivere i sentimenti più reconditi della psiche umana, sentimenti veri, espressi con smorfie di dolore o di paura, riprodotti in grandezze esagerate, al fine di esaltarne i particolari.

Lo spettatore osservando le sue grandi opere, dopo un primo senso di meraviglia e stupore, è aggredito da un misto di tristezza, imbarazzo e vergogna, come quando si viola la privacy di qualcuno.

Foto di Ron Mueck
Il suo lavoro viene a tratti criticato e a tratti esaltato, ma sicuramente fa sempre discutere perché non si può restare indifferenti ad un piede gigante o a un neonato piangente riprodotto dieci volte la sua grandezza naturale.

La sua scultura del ragazzo alto 5 metri è stata ospitata al Millennium Dome e successivamente esibita alla biennale di Venezia, mentre nel 2002 la scultura della donna incinta è stata acquistata dalla National Gallery of Australia.

Oggi è uno degli artisti più richiesti nel panorama contemporaneo; apprezzatissimo soprattutto da quando le sue opere sono commissionate da Charles Saatchi (fondatore della Saatchi & Saatchi, la più importante agenzia pubblicitaria del mondo).

In dieci anni di produzione artistica Ron Mueck ha creato 35 sculture tra le quali il gigantesco ‘Wild man’ alto ben 3,80 metri e presentato alla Biennale di Venezia, ‘Seated Woman’ del 1996, ‘Pregnant Woman’ 1997, una donna in evidente stato di gravidanza, completamente nuda, alta 2,52 metri, ‘Big man’ (1998) indicato dai critici come un perfetto esempio di solitudine, ‘Boy’ del 1999 che raffigura un bambino inginocchiato (4,90 m x 4,90 m x 2,50 m), ‘In Bed’ del 2000, lo stupefacente ‘Mother and Child’ (2001) che riproduce una donna che ha appena partorito con in grembo il proprio piccolo.



Galleria opere d'arte di Ron Mueck

slideshow
slideshow

Ron Mueck_baby_2007
Bambino

Ron Mueck_mask_II
Maschera

Ron Mueck_big_foot
Piede Grande

Ron Mueck_in_bed_2005
Donna a letto

Ron Mueck_old_woman
Donna Anziana

Ron Mueck_body
Corpi

Ron Mueck_big_man
grande Uomo

Ron Mueck_baby
Bimbo

Ron Mueck_pregnant_woman_2002
Donna Incinta

Ron Mueck_man_in_a_boat_2002
Uomo in Barca

Ron Mueck_angel_1997
Angelo

Ron Mueck_dead_dad
Uomo Morto





Libri su Ron Mueck

  Ron Mueck
Hartley, Keith; National Galleries of Scotland
  Ron Mueck
2006, Hatje Cantz Publishers
  Ron Mueck
Greeves, Susanna;Wiggins, Colin, 2003,
National Gallery London
  Realisme Et Mythologie de La Raison D'Etat: 2. Les Combats Pour L'Histoire
2010, Springer