Egon Schiele - biografia e opere

Settemuse Arte Turismo Vacanze Cultura

Temi principali:
Home  Arte  Cultura   Turismo in Italia

Altri temi: Bestseller  Cinema   Come fare  Disegnare  Foto sfondi  Frasi utili  Musica   Poesia  Quiz  Ricette  Scienze  Scrittori  Turismo Europa
 

 

 

 

 

 
Biografia e Opere di Egon Schiele

Egon Schiele

 

Biografia, dipinti, opere d'arte, quadri, libri, foto sfondi

 

 

 

Biografia e Opere di Egon Schiele

 

Galleria opere d'arte di Egon Schiele

(sfondi formato desktop 1024x768 scaricabili gratis)
Egon Schiele 1912
(1912)
Egon Schiele 1911
(1911)
Egon Schiele 1915
(1915)
egon_schiele_l_abbraccio_1917
L'abbraccio (1917)
egon_schiele_amore_studio_1915
Amore (studio) (1915)
egon_schiele_donna_con_calze_verdi_1917
Donna con calze verdi (1917)
egon_schiele_donne_nude_sedute_1918
Donne nude sedute (1918)
egon_schiele_fanciulla_in_ginocchio_1917
Fanciulla in ginocchio (1917)
egon_schiele_giovane_madre_1914
Giovane madre (1914)
egon_schiele_la_famiglia
La famiglia
egon_schiele_nudo_femminile_1910
Nudo femminile (1910)
egon_schiele_miss_birra_1914
Miss birra (1914)
egon_schiele_autoritratto_nudo_inginocchiato_1910
Autoritratto nudo in ginocchio (1910)
egon_schiele_autoritratto_nudo_maschile_1917
Autoritratto nudo maschile (1917)
egon_schiele_femmina_nuda_seduta_1914
Femmina nuda seduta (1914)
egon_schiele_donna_e_uomo_1911
Donna e uomo (1911)
egon_schiele_ritratto_di_trude_1911
Ritratto di Trude (1911)
egon_schiele_madre_1917
Madre (1917)
egon_schiele_la_carezza_1912
La carezza (1912)
egon_schiele_ragazze_1911
Ragazze (1911)
egon_schiele_citta_1917
Città (1917)
egon_schiele_citta_1915
Città (1915)
egon_schiele_paesino_1912
Paesino (1912)
egon_schiele_pietre_sul_danubio
Pietre sul Danubio
egon_schiele_autunno_domenica_alberi_1912
Autunno domenica e alberi (1912)
egon_schiele_finestre_1914
Finestre (1914)
   

Indice Arte

Indice alfabetico di tutti i pittori/scultori

Indice S02

 

 

 

Biografia e vita di Egon Schiele (1890-1928)


Ritratto di Egon Schiele - autoritrattoEgon Schiele nacque in Austria, a Tulln sul Danubio, il 12 giugno 1890.

Foto di Egon Schiele Il suo primo periodo artistico fu fortemente influenzato dall'arte dell'Estremo Oriente, dallo Jugendstill di Ferdinand Holder e, soprattutto, dall'incontro con Gustav Klimt nel 1907, che sarà per lui un modello da ammirare e un maestro molto influente.

Anche Klimt avrà per Schiele una grande stima: fu proprio Klimt a presentarlo ad alcuni ricchi mecenati, che gli assicurarono una certa tranquillità finanziaria già dai suoi esordi sulla scena artistica viennese.

Klimt, infatti, lo introdusse nella sua Secessione di Vienna, formandolo sul piano figurativo, al linearismo geometrico e tortuoso, altamente decorativo e astratto; a questo periodo appartengono "Danae" e "Ritratto di Gertrude Schiele I".

Dipinto Egon Schiele - girasoli 1911
Schiele tuttavia, si staccò presto dalla Secessione per avvicinarsi all'Espressionismo; in particolare conobbe da vicino l'opera di Vincent Van Gogh nel 1909, grazie ad un suo amico che aveva acquistato la "Camera dell'artista ad Arles".

La grande influenza dell'artista olandese si rese visibile soprattutto nella "Camera dell'artista a Neulengbach" e nei "Girasoli".

Comunque Schiele interpretò liberamente l'Espressionismo, dando vita ad uno stile molto personale e non catalogabile: accanto a ritratti di amici ed autoritratti, viene rappresentata la fisicità del corpo attraverso un’aggressiva distorsione figurativa.

In questo modo la sessualità diventa ossessione erotica che, accanto al tema della solitudine angosciosa ed inquieta, assume un’altissima tensione emotiva.

Fino al 1912 Egon Schiele visse un periodo di grande attività artistica, dedicandosi ai ritratti di bambini, ai nudi erotici ed ai paesaggi; a questa fase appartengono "Bambine", "Due bambine", "Eros", "Nudo femminile con capelli neri", "Autoritratto con vaso nero e dita divaricate". Pittura Egon Schiele - l'abbraccio

Tuttavia la convivenza, senza matrimonio, con la giovanissima modella Wally Neuzil e la presenza di numerosi bambini nel suo atelier, scandalizzarono i bigotti abitanti di Neulengbach e nel 1912 Schiele venne arrestato con le accuse di violenza sessuale su una bambina e rapimento di una minorenne.
 
L'accusa di rapimento si risolse velocemente poiché si trattava di Wally Neuzil, fuggita di casa di sua spontanea volontà; per l'accusa di libidine, Schiele dovette subire un periodo di carcere in attesa del processo.

Alla fine del processo, fu ritenuto colpevole soltanto di aver esibito le sue opere, ottusamente considerate pornografiche dalla pubblica autorità.

La tensione e la paura, che egli provò quei giorni in cella, sono testimoniati da tredici acquerelli.

Deluso da questa esperienza, Schiele tornò a Vienna.

Biografia Egon Schiele - la moglie del pittore 1918
Grazie al suo amico Klimt, Egon Schiele riuscì in breve tempo ad ottenere diverse commissioni, tornando alla ribalta della scena artistica austriaca e partecipando a molte mostre internazionali.

Le sue opere del periodo sono numerose, per la maggior parte autoritratti e ritratti.

Le figure sono solitamente nude, in pose insolite che tendono a sfociare nella caricatura; la figura tormentata richiama sia la morte che l’erotismo.

Il disegno è molto netto con un tratto spesso e marcato, energico e sicuro, a volte persino violento, cercando evidentemente di provocare lo spettatore.

Nel 1915 Schiele venne arruolato nell'esercito e poco prima di partire, lasciò Wally e sposò Edith Harms, figlia di un fabbro.
 
Il matrimonio gli donò la serenità che trasformò la sua ispirazione; dai dipinti di questo periodo emerge una nuova forza disciplinata.

Nonostante la prima guerra mondiale, Schiele riuscì a dipingere anche se fu mandato al fronte,.

L'artista soffrì molto per la vita di caserma, almeno fino al 1917, quando fu trasferito all'Imperial Regio Instituto per i Consumi di Vienna.
 

Lì, Schiele, rimase fino al 1918 dedicandosi all'organizzazione di mostre ed entrando in contatto con vari mercanti d'arte, partecipò con successo alla quarantanovesima mostra della Secessione Viennese, tenne esposizioni di successo a Zurigo, Praga e Dresda.

Al Museo Militare di Vienna dipinse le sue ultime opere "La famiglia" e "Edith, la moglie dell'artista", ma nell’autunno del 1918, l’influenza spagnola, che provocò più di venti milioni di morti in Europa, raggiunse Vienna.

Edith, incinta di sei mesi, morì il 28 ottobre ed il pittore morì tre giorni dopo, il 31 ottobre, a soli 28 anni.

Indice Arte

Indice alfabetico di tutti i pittori/scultori

Indice S02

 

 

 

Libri su Egon Schiele

Egon Schiele

Egon Schiele 
Skira

Espressionismo tedesco

Espressionismo tedesco 
Tone P. Giorgio, 2009, Audino

Egon Schiele

Egon Schiele 
Whitford Franck,

arte contemporanea. Tendenze, poetiche e

L'arte contemporanea. Tendenze, poetiche e ideologie dall'espressionismo tedesco alla postmodernità  
De Paz Alfredo, 2007, Liguori

Ritratto d'artista

Ritratto d'artista
Schiele Egon

avanguardie artistiche del XX secolo. Te

Le avanguardie artistiche del XX secolo. Tendenze e poetiche dall'espressionismo tedesco al muralismo messicano
De Paz Alfredo, 2005, EUB

Ritratto d'artista. Lettere, liriche, pr

Ritratto d'artista. Lettere, liriche, prose e diario di Neulengbach 
Schiele Egon,

arte del Novecento. Dall'espressionismo

L'arte del Novecento. Dall'espressionismo al multimediale 
2003, Giunti Editore

Schiele. Disegni erotici

Schiele. Disegni erotici 
Schiele Egon,

Klimt, Kokoschka, Schiele. Dall'art nouv

Klimt, Kokoschka, Schiele. Dall'art nouveau all'espressionismo 
2001, Mazzotta

 

Egon Schiele e l'espressionismo in Austria 1908-1925. Catalogo della mostra (Milano, 24 settembre 2000-14 gennaio 2001)

Black tattoo art. Espressioni moderne de

Black tattoo art. Espressioni moderne del tribale
Kakulas Marisa, 2009, L'Ippocampo

Per una ricerca più completa di LIBRI - FILM - MUSICA CD/DVD:

 Titolo:
 Autore:
 Editore:
 Argomento:
 Esegui la ricerca: (compilare almeno una casella)