Giampaolo Talani biografia e foto delle opere

giampaolo_talani__partenza_dei_musicanti




Biografia e vita di Giampaolo Talani (1955)

Foto di Giampaolo Talani Giampaolo Talani, pittore, scultore, incisore, decoratore italiano è nato a San Vincenzo (Livorno) il 13 marzo 1955 dove vive e lavora.

Ha maturato una profonda preparazione artistica frequentando prima il Liceo Artistico poi l’Accademia di Belle Arti in Firenze dove è stato tra gli allievi prediletti del Maestro Goffredo Trovarelli.

Ancora studente effettua la prima personale nel 1977, si laurea nel 1979 con una tesi su James Ensor e viene segnalato per la partecipazione al “Premio Lubiam” di Mantova dedicato ai giovani artisti .

Si distingue per la sua abilità di incisore ma è per la pittura a fresco che, appena ventiquattrenne, riceve il prestigioso incarico di affrescare la Chiesa di San Vincenzo Ferreri in San Vincenzo (LI), che porta a termine in nove anni, seguito sin dalle fasi preparatorie dalla stampa e dalla RAI.

Il vasto ciclo (200 mq. di pittura) gli vale, oltre a entusiastici tributi di critica e di pubblico altre importanti commissioni: la pala d’altare per la chiesa di S. Croce in Populonia, gli affreschi per il santuario “Madonna del Frassine” (Grosseto)  e il grande affresco “La predica di San Bernardino sulla parete esterna del Palazzo Vescovile di Massa Marittima presentato in Vaticano, per esplicita richiesta di Papa Giovanni Paolo II, dal quale viene ricevuto nel marzo del 1992.

Altre importanti opere si trovano in palazzi sia di proprietà privata che pubblica; tra questi, meritano particolare menzione gli affreschi eseguiti per una villa medicea in località Bandita (Livorno) e le grandi tavole collocate nello scalone d'ingresso del Palazzo Comunale di San Vincenzo (LI).
Fotografia di Giampaolo Talani
Intanto Giampaolo Talani prosegue la ricerca pittorica, sviluppando nel tempo una tecnica ed uno stile assolutamente originali.

Se, infatti, la pittura degli anni giovanili appare più dura ed inquietante, quasi pervasa da una specie di “horror vacui”, ispirandosi a illustri modelli tra cui, prediletto sin dai tempi dell’Accademia, il grande maestro belga James Ensor, in una fase più matura la sua visione poetica si addolcisce e con questa anche l’espressione pittorica.

Il viaggio artistico si dipana in importanti personali tra le tematiche delle “Storie del Marinaio”,“Immagini  del Marinaio”, “Storie Nuove”, “Un forte vento di mare”, “Cercatori di Pesci”, quindi “Storie Salate”  e “Finisterre - Partenze”, le ultime due, rimarchevoli mostre pubbliche del 2000 e 2002.

Nel 2004, con la mostra “Animali di Battigia”, tenutasi a Napoli, Castel dell’Ovo, Giampaolo Talani  viene consacrato tra i maestri della pittura italiana contemporanea.

Nel marzo del 2005 il Comune di Fiesole invita il pittore ad esporre e per la prima volta apre le sale del Museo Archeologico per raccogliere le sue opere.

Nasce “Sine Tempore”, la grande mostra antologica che vede esposta per la prima volta nella cappella di Sant’Ansano (deliziosa struttura settecentesca recentemente restaurata), una importantissima serie di dipinti e cartoni d’affresco, aventi ad oggetto la musica ed i musicisti.

“Ombre” e “Partenze”, subito individuate dalla critica tra i più felici argomenti espressivi di Talani, tant’è che la loro sintesi ha poi fortemente ispirato l’artista nel concepire il progetto del grande affresco "Partenze", ideato ed eseguito per la stazione di Santa Maria Novella a Firenze col supporto di specifici studi tecnici, che hanno permesso all’artista di “appendere” l’affresco alla parete, dopo averne eseguito lo “strappo”, senza intaccare la struttura muraria sottostante.

Allo stato attuale si tratta dunque del più grande strappo d’affresco al mondo (80 mq. complessivi) e presenta la peculiarità di essere trasportabile e quindi ricollocabile anche altrove.

“Partenze” ha generato un grandissimo interesse intorno alle potenzialità espressive di Talani sia in Italia che all’estero; soprattutto è stata ampliamente riconosciuta la sua capacità di concepire e realizzare progetti pubblici di fortissimo impatto e di unanime condivisione.

Opera di Giampaolo Talani
In virtù di queste qualità, nell’ambito delle celebrazioni di Stato per il bicentenario della nascita di Giuseppe Garibaldi, il suo dipinto “L’ombra dell'Eroe”, arricchisce la pinacoteca del Quirinale mentre l’opera “Mille Uomini"  entra nella collezione del Museo del Risorgimento, al Vittoriano di Roma.


Ad ulteriore riconoscimento, il Comune di Firenze e la Galleria degli Uffizi hanno ospitato da marzo a maggio 2008 “Rosa dei venti”, progetto sviluppato in due direzioni complementari: una suggestiva antologica allestita in Sala d’Arme di Palazzo Vecchio, corredata da una fusione in bronzo dal medesimo titolo alta 4 metri collocata sotto il Loggiato degli Uffizi.

Il cammino, anzi la corsa dell'artista lo portano sempre in primo piano dove si glorifica l'Arte: la Provincia di Firenze per le manifestazioni del "Genio Fiorentino" gli affida l'esecuzione di uno straordinario affresco; La città  di Berlino nel giugno 2009 per le celebrazioni europee per il ventennale della caduta del muro ospita la sua installazione “Berlino oltre la duna – Gli ombrelli della libertà".

Oggi le opere di Giampaolo Talani  dopo le esposizioni a New York, Washington, Parigi, New Orleans, Innsbruck, Colonia, Amburgo, Düsseldorf, Beirut, Parigi e Berlino fanno parte di importanti collezioni pubbliche e private, sono ospitate in importanti gallerie italiane ed estere (la sua pittura è amatissima negli Stati Uniti ed in Giappone).

Consulente particolare al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali ed alle Sovrintendenze per le problematiche relative alla conservazione e valorizzazione delle più antiche opere “a fresco” esistenti in Italia, Giampaolo Talani è anche scrittore che ha pubblicato diverse raccolte di pensieri, racconti e poesie da cui sono stati tratti adattamenti teatrali.

Di lui, che scrive periodicamente per rubriche di costume su quotidiani nazionali, hanno scritto numerose personalità del mondo dell’arte e della cultura.

Gli organi di informazione RAI come le maggiori testate giornalistiche e di settore si sono interessate a lui a più riprese.

(Biografia parzialmente tratta dal sito ufficiale di Giampaolo Talani) Vedi anche: www.talani.it




Galleria opere d'arte di Giampaolo Talani

slideshow
slideshow

giampaolo_talani_cinque_ragazzi_sulla_spiaggia
Cinque ragazzi sulla spiaggia

giampaolo_talani_animali_da_battigia
Animali da battigia

giampaolo_talani__partenza_dei_musicanti
Partenza dei musicanti

giampaolo_talani_ombra_rossa_con_pesce_2007
Ombra rossa con pesce (2007)

giampaolo_talani_partenze_strappo_di_affresco
Partenze strappo di affresco

giampaolo_talani_il_bambino_e_il_musicista
Il bambino e il musicista

giampaolo_talani_musicista_sulla_spiaggia
Musicista sulla spiaggia

giampaolo_talani_animali_di_battigia_1990
Animali da battigia (1990)

giampaolo_talani__la_violinista
La violinista

giampaolo_talani_musicisti
Musicisti

giampaolo_talani_partenze
Partenze

giampaolo_talani_la_donna_che_se_ne_va_2007
La donna che se ne va (2007)

giampaolo_talani_l_ombra_delle_rose_2005
L'ombra delle rose (2005)

giampaolo_talani_l_uomo_con_il_pesce
L'uomo con il pesce


Argomenti correlati


Vetrina ANNUNCI & CONSIGLI



Libri su Giampaolo Talani

  Giampaolo Talani. Tacita
2005, Polistampa
  Giampaolo Talani. La sottile linea d'ombra. Ediz. italiana e inglese
2009, Cambi
  Giampaolo Talani. Partenze. Ediz. italiana e inglese
Gradi Elisa, Sgarbi Vittorio, 2006, De Paoli Edizioni d'Arte
  Gianpaolo Talani. Le opere
Talani Gianpaolo, 2004, Betti
  Il filo rosso. Segno e simbolo nell'arte di Giampaolo Talani. Poesie e note critiche
Fazzi Patrizia, 2008, Polistampa
  Sine tempore
Talani Gianpaolo, 2005, Polistampa
  Il castello di sabbia
Talani Gianpaolo, 2003, EDIFIR
   

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport