Charles Goldie biografia e foto delle opere

charles_goldie_il_sonno_1933




Biografia e vita di Charles Goldie (1870 - 1947)

Nato a: Auckland (North Island, Nuova Zelanda).
Morto a: Auckland (North Island, Nuova Zelanda).
Conosciuto anche come: Charles Frederick Goldie.
Studente presso: Academie Julien.

Foto di Charles Goldie Charles Frederick Goldie nasce ad Auckland in Nuova Zelanda, il 20 ottobre 1870, secondo di otto figli di una famiglia benestante residente in Nuova Zelanda da due generazioni.

Iscritto nel 1883 alla Grammar School del suo paese dà presto prova di una particolare disposizione artistica.

Alla fine degli studi lavora nell'azienda di famiglia pur continuando gli studi d'arte con Louis John Steele, un pittore che aveva studiato a Parigi alla École Nationale Supérieure des Beaux-Arts.

Nel 1891 il padre di Charles Goldie gli permette proseguire di intraprendere in pieno la carriera artistica e nel novembre dell'anno dopo il giovane pittore espone i suoi quadri a Sidney in Australia per tornare in tempo in per la sua terza e ultima mostra all'Accademia nella quale include il suo primo ritratto di un Maori.

Nel luglio 1893, all'età di 22 anni, Goldie si iscrive all'Académie Julian a Parigi dove per quattro anni studia sotto la guida del famoso William-Adolphe Bouguereau, segue lezioni di anatomia da Gabriel Ferrier, frequenta i corsi di anatomia presso l'École des Beaux-Arts e vince numerosi concorsi aggiudicandosi anche una medaglia d'oro.

Durante questi anni di seri studi, come molti pittori prima di lui, copia i quadri dei maestri del passato al Louvre e nei maggiori musei di Gran Bretagna, Belgio, Olanda, Germania ed Italia.

Tornato ad Auckland nel 1898 Charles Goldie sogna di creare una scuola d'arte come la Julian di Parigi.
Con il suo primo insegnante di disegno Steele, fondano "The French Academy of Art".

Quell'anno Goldie e Steele collaborano alla realizzazione di un grande dipinto storico, "L'arrivo dei Maori in Nuova Zelanda", ispirato al famoso quadro di Théodore Géricault al Louvre "La zattera di medusa".
Fotografia di Charles Goldie
L'inizio della grande fama di Charles Frederick Goldie si ha nel 1900, quando viene nominato consigliere all'Auckland Galleria opere d'arte e viene riconosciuto come pittore leader della città.

Il pittore comincia a concentrare il suo lavoro sui ritratti di anziani Maori con "Moko, reliquia nobile di una razza nobile"; i quadri vengono presentati entro preziose cornici in stile Kauri preparate in esclusiva per lui dal mercante d'arte John Lee, seguendo il programma preciso di illustrare i volti ed i tatuaggi di una razza che la stampa mondiale definiva in via d'estinzione.

Nel 1903 Charles Frederick Goldie ha una grande pubblicità dalla vendita di due suoi quadri acquistati con una sottoscrizione popolare come regalo di addio alla vedova del governatore che se ne tornava in Inghilterra.

La popolarità di Goldie viene rafforzata dalle molte riproduzione dei suoi quadri nella stampa illustrata, e come chromolitografie che da allora sono diventate oggetti da collezione.

Modelli per i suoi ritratti erano vecchi Maori che ritraeva nel suo studio di Auckland, mentre il musicista Alfred Hill, registrava le canzoni di questi venerabili anziani.

Dipinto di Charles GoldieCharles Frederick Goldie ha continuato a dipingere Maori per tutta la vita, ma anche favorito una enorme quantità di riproduzioni litografiche, mentre egli stesso dipingeva e ridipingeva i vecchi soggetti.

Dopo aver affrontato per anni una critica negativa sul suo stile così preciso e realista da essere chiamato da un critico come "foto-realismo", commentando che "il suo ideale artistico sembra essere la fotografia a colori".

Amareggiato dal suggerimento che le opere sarebbero state più adatte a un museo di etnologia che ad una galleria d'arte, nel 1941 smette di dipingere.

Con la salute rovinata da una malattia
misteriosa, probabilmente avvelenamento da piombo che usava per dipingere, Charles Frederick Goldie muore a Auckland l' 11 luglio 1947.

Anche se centinaia di sue opere sono conservate in collezioni private, molti dei dipinti più importanti sono esposti al Museum of New Zealand di Wellington e di Aucklande.




Galleria opere d'arte di Charles Goldie

slideshow
slideshow

charles_goldie_gesu_bambino_al_tempio_1911
Gesù bambino al tempio (1911)

charles_goldie_il_senatore_1897
Il senatore (1897)

charles_goldie_natura_morta_1890
Natura morta (1890)

charles_goldie_natale_nella_terra_dei_maori_1902g
Natale nella terra dei Maori (1902)

charles_goldie_aperahama_anni_104_1908
Aperahama anni 104 (1908)

charles_goldie_peeping_patara_1914
Peeping Patara (1914)

charles_goldie_anaha_te_rahui_1916
Anaha Te Rahui (1916)

charles_goldie_un_nobile_capo_del_nord_atama_paparangi_1912
Un nobile capo del nord: Atama Paparangi (1912)

charles_goldie_l_ultimo_dei_cannibali_tumai_tawhiti_1913
L'ultimo dei cannibali Tumai Tawhiti (1913)

charles_goldie_te_hau_takiri_wharepapa_1907
Te Hau Takiri Wharepapa (1907)

charles_goldie_studio_1905
studio (1905)

charles_goldie_la_vedova_1915
La vedova (1915)

charles_goldie_pensieri_di_un_tohunga_1933
Pensieri di un Tohunga (1933)

charles_goldie_il_sonno_1933
Il sonno (1933)

charles_goldie_pensieri_di_un_tohunga_wharekauri_tahuna_1938
Pensieri di Tohunga Wharekauri Tahuna (1938)

charles_goldie_rahapa_an_arawa_1935
Rahapa An Arawa (1935)

charles_goldie_ricordi_pipi_haerehuka_1939
Ricordi Pipi Haerehuka (1939)

charles_goldie_nostalgia_1932
Nostalgia (1932)

charles_goldie_erede_al_trono_1939
Erede al trono (1939)




Annunci o altre pagine interessanti:



Libri sui Ritratti e la Ritrattistica

  «Imagines variis artibus effigiatae». Cesare Saletti: scritti di ritrattistica romana
2004, All'Insegna del Giglio
  Donne di Roma dall'Impero romano al 1860. Ritrattistica romana al femminile
2003, De Luca Editori d'Arte
  Ritratti. La dimensione individuale nella storia (secoli XV-XX). Studi in onore di Anne Jacobson Schutte
2009, Storia e Letteratura
  Ritratto di un banchiere del Rinascimento. Bindo Altoviti tra Raffaello e Cellini
2004, Mondadori Electa
  Il ritratto. Storie e teorie dal Rinascimento all'età dei Lumi
Pommier Édouard, 2003, Einaudi
  Il ritratto nella pittura italiana nel Rinascimento
Burckhardt Jacob, 1994, Bulzoni
  Persone. Ritratti per cinque secoli
2001, Polistampa
  Lo spirito e il corpo 1550-1650. Cento anni di ritratti a Padova nell'età di Galileo
2009, Skira

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport