Opera lirica NORMA

Logo settemuse
arte cultura svago turismo ricerche




Norma - opera lirica di V. Bellini

Norma - Opera di Vincenzo Bellini
Personaggi:

Pollione - Proconsole di Roma nelle Gallie
Oroveso, Capo dei Druidi
Norma, druidessa, figlia di Oroveso
Adalgisa, giovane sacerdotessa del tempio d’Irminsul
Clotilde, amica e confidente di Norma
Flavio, amico di Pollione
Altri personaggi: due fanciulli, figli di Norma e Pollione;
druidi, bardi, eubagi (sottosacerdoti), sacerdotesse, guerrieri e soldati Galli.

La Norma
, giustamente considerata una delle opere fondamentali del melodramma italiano dell’Ottocento, alla sua prima, la sera del 26 dicembre 1831, per una concomitanza di fattori, compresa la stanchezza nervosa degli interpreti, fece registrare un parziale insuccesso.

Le cose cambiarono nelle serate successive che videro, nel corso di 34 rappresentazioni, il pubblico della Scala trascinato da un entusiasmo crescente.

La storia racconta di due sacrileghe trame d'amore fra due vergini sacerdotesse del dio Irminsul e un Proconsole Romano, Pollione, il quale, dopo aver dato due figli alla sacerdotessa Norma, seduce la giovane Adalgisa e trama per portarsela a Roma contro la sua volontà.

In un primo tempo Norma di fronte al tradimento dell'amante, decide di uccidere i loro due figli, ma poi finisce di sacrificarsi per salvarlo.


Trama della Norma di Vincenzo Bellini

Norma - Opera di Vincenzo BelliniDi Vincenzo Bellini su libretto di Felice Romani

 Il compositore, ai primi del 1831, avendo l'incarico per un'opera nuova che aprisse la stagione alla Scala di Milano, con il suo librettista di fiducia, cominciò a cercare un soggetto che affascinasse il pubblico, ma che si adattasse perfettamente sui cantanti che aveva a disposizione

La scelta cadde su un lavoro teatrale appena rappresentato: la tragedia di Alexandre Soumet, "Norma ou l’infanticide", che era andata in scena, con grande successo, al Théâtre Royal de l’Odéon di Parigi.

Bellini e Romani rimaneggiarono i temi che rendevano romantica la storia, mantenendola però nei binari della tradizione classica che risaliva all’antica tragedia greca.

Caricarono la trama di maggiori elementi rituali che i Celti officiavano nella sacra foresta druida, avvicinarono al pubblico il tema della sacerdotessa che infrange per amore i suoi voti, tema in voga nel primo Ottocento, modificando il finale.

Nel dramma del francese Norma compie l’infanticidio e si getta, impazzita per il rimorso, dall’alto di una rupe, mentre nella sua Norma, Bellini fa in modo che la generosità d'animo di Norma ne faccia un'eroina.




Atto I

Norma - Opera di Vincenzo BelliniScena I - Foresta Sacra dei Druidi
Una processione di Galli si reca all’altare d’Irminsul dove, il gran sacerdote Oroveso, annuncia l’arrivo di Norma, la sacerdotessa sua figlia, che compirà il sacro rito in omaggio alla divinità lunare.

I Galli intonano un coro col quale esprimono la volontà di liberarsi dal giogo degli oppressori romani.

Allontanatisi i Galli, giunge il Proconsole Romano Pollione, che da lungo tempo è segretamente legato a Norma, dalla quale ha avuto due figli, ma, all’amico Flavio confida ora di essere innamorato di  Adalgisa, giovane sacerdotessa d’Irminsul, e di temere per questo l’ira e la vendetta di Norma.

Annunciata dal coro giunge Norma, che rimprovera ai Galli l’impazienza di sollevarsi contro i Romani: l’ora della rivolta non le è ancora stata comunicata dagli dèi e leva una preghiera alla luna (“Casta diva, che inargenti”), prima di congedare i Galli, che si allontanano invocando il giorno della vendetta.

Nella sacra foresta rimane solo Adalgisa, che viene subito raggiunta da Pollione. Questi la invita ad abbandonare le sue divinità e a seguirlo a Roma (“Va, crudele, al Dio spietato”); la fanciulla dapprima è incerta, ma poi promette all’amato che l’indomani fuggirà con lui.

Norma - Opera di Vincenzo BelliniScena II - Abitazione di Norma
Norma confida all'amica Clotilde che Pollione è stato richiamato a Roma ed esprime il timore che il romano abbandoni lei ed i figli.

 Intanto entra Adalgisa che confida a Norma il suo colpevole amore che la spingono ad infrangere i voti sacerdotali.

Senza rivelarle l’identità dell’amato, la fanciulla le narra il primo incontro (“Sola, furtiva, al tempio”).

Norma, commossa, poiché il racconto le ricorda i primi tempi dell’amore di Pollione, scioglie Adalgisa dai suoi voti e la saluta, invitandola a vivere liberamente con l’amato.

L'arrivo inaspettato di Pollione e la reazione di Adalgisa fanno capire a Norma come stanno le cose e, infuriata, mette in guardia la fanciulla dall’infedeltà del romano (“Oh, non tremare, o perfido”).

Adalgisa, sconvolta dalla rivelazione del legame tra Norma e Pollione, rimprovera a quest’ultimo di averla ingannata e rifiuta di seguirlo.

Il coro dei druidi, intanto, richiama Norma alla celebrazione dei sacri riti; Pollione si allontana, furente, e Adalgisa annuncia a Norma che vuole rinunciare al proprio amore.


Atto II

Norma - Opera di Vincenzo BelliniScena I - Abitazione di Norma
Norma è decisa a vendicarsi uccidendo i figli avuti da Pollione; ma quando entra, nottetempo, nella stanza in cui dormono i fanciulli brandendo un pugnale, il coraggio le manca.

Manda a chiamare Adalgisa e le affida i figli (“Deh, con te, con te li prendi”), pregandola di portarli all’accampamento romano. Lei ha deciso di morire.

Adalgisa tenta di dissuaderla, promettendo d’intercedere in suo favore presso il romano, al quale lei ha rinunciato.
Commossa, Norma l’abbraccia e le assicura la sua eterna amicizia.







Norma - Opera di Vincenzo BelliniScena II - Foresta Sacra dei Druidi Nella sacra foresta Oroveso annuncia ai Guerrieri Galli la prossima partenza di Pollione, che verrà sostituito da un proconsole ancor più temibile, ma dal momento che Norma non ha ancora dato il segnale della rivolta, invita tutti a fingere serenità e ad attendere con pazienza l’ora dell’insurrezione (“Ah, del Tebro al giogo indegno”).

Norma, intanto, coltiva la speranza che Pollione torni da lei, ma Clotilde le rivela che il proconsole ha deciso di rapire Adalgisa e portarla con sé.

Per vendicarsi Norma chiama a raccolta i Guerrieri Galli e dice loro che è finalmente l’ora di ribellarsi a Roma.

Gli astanti inneggiano alla rivolta (“Guerra, guerra!”).

 Oroveso chiede a Norma il nome della vittima designata al sacrificio propiziatorio richiesto dagli dèi, quando i guerrieri portano in scena Pollione sorpreso nel sacro recinto delle vergini.

Norma vorrebbe dapprima uccidere il romano sacrilego, ma poi allontana tutti col pretesto d’interrogare il prigioniero, per scoprire l’identità della sacerdotessa sua complice.

Norma - Opera di Vincenzo BelliniRimasta sola con Pollione, Norma gli intima di abbandonare Adalgisa in cambio della vita (“In mia man alfin tu sei”); l'uomo prima rifiuta, ma poi, di fronte alla minaccia di uccidere i due figli e mandare al rogo Adalgisa, accetta le condizioni impostegli dalla sacerdotessa.

Norma richiama i guerrieri e i sacerdoti Galli e annuncia loro d’aver scoperto il nome della colpevole. Tra lo stupore e la costernazione generale accusa sè stessa del tradimento e ordina che venga eretto il rogo sul quale andrà a morte.

Prega Oroveso di prendersi cura dei figli (“Deh, non volerli vittime”) e si avvia verso il rogo, mentre Pollione, resosi conto d’amare ancora quella donna generosa e sublime, la segue unendosi al suo tragico destino.

Edgardo, che non può vivere senza di lei, estrae il pugnale se lo immerge nel cuore.

Tutti si precipitano per fermarlo, ma è troppo tardi.

seguici su facebook




Altri argomenti che ti potrebbero interessare:



Norma CD DVD

Vincenzo Bellini. Norma

Vincenzo Bellini. Norma
Universal Music, 2007
Regia di Brian Large
Principali interpreti: Vincenzo Bellini, Friederich Haider, Edita Gruberova, Sonia Ganassi, Bayerischer Staatsopernch, Bayerisches Staatsorchest
  Vincenzo Bellini. Norma
Jupiter Classics, 2006
Regia di Walter Magliaro
Principali interpreti: Vincenzo Bellini, Giuliano Carella, Dimitra Theodossiou, Carlo Ventre, Riccardo Zanellato
Vincenzo Bellini. Norma Vincenzo Bellini. Norma 
Ducale Music, 2009  Regia di Francisco Negrin  Principali interpreti: Fiorenza Cedolins, Sonia Ganassi, Vincenzo La Scola, Andrea Papi, Giuliano Carella, Orchestra Sinfonica del G, Coro del Gran Teatre Del
  Vincenzo Bellini. Norma
Jupiter Classics, 2008
Regia di Massimo Gasparon
Principali interpreti: Vincenzo Bellini, Paolo Arrivabeni, Dimitra Theodossiou, Daniela Barcellona, Carlo Ventre, Simon Orfila, Orchestra Regionale

Bellini. Norma

Bellini. Norma
2008, Pendragon
Norma Norma 
Vincenzo Bellini,New Philharmonia Orchestra, James Levine (direttore),Beverly Sills (cantante)
Deutsche Grammophon, 2 CD, 2009

Vincenzo Bellini. Norma

Vincenzo Bellini. Norma
Regia di Sandro Sequi
Principali interpreti: Vincenzo Bellini, Richard Bonynge, Joan Sutherland, Rise Stevens, Clifford Grant, Margreta Elkins, The Opera Australia Chorus, The Elizabethan Sydney Orches

Vincenzo Bellini. Norma

Vincenzo Bellini. Norma 
Jupiter Classics, 2002
Principali interpreti: Fabio Biondi, Shin Young Hoo, Jane Anderson, Daniela Barcellona, Vincenzo Bellini

Norma

Norma 
Vincenzo Bellini,Covent Garden Orchestra, Vittorio Gui (direttore),Maria Callas (cantante), Ebe Stignani (cantante), Mirto Picchi (cantante)
EMI Classics, 3 CD, 2003

Norma

Norma 
Vincenzo Bellini,Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, Tullio Serafin (direttore),Maria Callas (cantante), Franco Corelli (cantante), Christa Ludwig (cantante), Nicola Zaccaria (cantante)
EMI Classics, 4 CD, 2009


Cerca su IBS

Logo IBS


Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport







Commenta questa pagina







Contatto

Per qualsiasi esigenza scrivi a:
Scrivi a Settemuse