Il viaggio a Reims video dell'opera completa



Il Viaggio a Reims opera lirica di Gioachino Rossini

Il Viaggio a Reims
L'Opera giocosa di Gioachino Rossini "Il viaggio a Reims" è un dramma in unico atto basato sul libretto di Luigi Balocchi ispirato da Corinne ou l'Italie di Madame de Stael.

Il Viaggio a Reims, opera composta come omaggio celebrativo per l'incoronazione di Carlo X, fu per la prima volta rappresentato a Parigi nel 1825.

In sostanza però l'opera non è un inno al Re, ma piuttosto un malinconico addio all'opera italiana

Tre ore di musica, senza una propria ouverture, l'opera di Rossini è stata eseguita per la prima volta al Teatro la Scala di Milano solo nel 1938.


Personaggi

Antonio Basso
Corinn Soprano
Delia Soprano
Don Alvaro Basso
Don Luigino Tenore
Don Profondo Basso
Don Prudenzio Basso
Gelsomino Tenore
I virtuoso ambulante Soprano
II virtuoso ambulante Contralto
III virtuoso ambulante Tenore
il barone di Trombonok Basso
il cavalier BelfioreTenore
il conte di Libenskof Tenore
IV virtuoso ambulante Basso
la contessa di Folleville Soprano
la marchesa Melibea Contralto
Lord Sidney Basso
Madama Cortese Soprano
Maddalena Soprano
Modestina Contralto
Zefirin Tenore

Brani celebri
Che miro! ah! qual sorpresa!, scena (Contessa, Tutti)
Sì, di matti una gran gabbia, sestetto (Barone, Don Profondo, Don Alvaro, Melibea, Conte, Madama Cortese)
Medaglie incomparabili, aria di Don Profondo
Ah! A tal colpo inaspettato, gran pezzo concertato a 14 voci
All'ombra amena


Trama de Il Viaggio a Reims di Gioachino Rossini

La storia de Il Viaggio a Reims è ambientata alla residenza di vacanza "Il Giglio d'Oro" a Plombière

Atto Unico

Opera Il Viaggio a Reims
Nella residenza termale "Il Giglio d'Oro" a Plombière illustri ospiti sono in attesa della partenza per Reims in vista dell'incoronazione dei Re Carlo X.

La titolare del Giglio d'Oro, Madama Cortese, ordina alla servitù di terminare in fretta gli ultimi preparativi per il viaggio mentre alcune donne, belle e capricciose, dell'alta società si intrattengono con altri nobili ospiti del gruppo, godendo dei loro corteggiamenti.

Interviene nei preparativi per il viaggio, Don Profondo, un antiquario, che stilla un elenco dei tesori dei presenti.

Dopo aver preparato il bagaglio della contessa, e tra corteggiamenti, rifiuti, litigi e schermaglie, si è pronti per partire quando giunge improvvisamente la notizia che non ci sono cavalli da poter utilizzare per il viaggio a Reims.

La partenza è ancora rimandata e la contessa offre a tutti ospitalità proponendo di partire il mattino dopo con la corriera giornaliera diretta a Parigi, dove si stanno organizzando i festeggiamenti per il rientro da Reims di Re Carlo X.

La serata prosegue con un sontuoso banchetto dove tutti cantano e ballano.

Tra un inno nazionale e l'altro Corinna, una improvvisatrice romana, canta le virtù di Re Carlo X.






Argomenti correlati


Vetrina ANNUNCI e CONSIGLI




Opere liriche su CD DVD