Umberto Saba




Umberto Saba breve biografia e contenuti dei suoi libri

Biografia e foto di Umberto Saba Umberto Saba, il cui vero nome è Umberto Poli, nacque il 9 Marzo 1883 a Trieste da madre ebrea e padre cristiano. Il padre abbandonò la famiglia prima della nascita di Umberto e la madre lo mise a balia presso una contadina slovena Peppa Sabbaz; egli fu subito conquistato dal carattere estroverso, allegro ed espansivo della nutrice, che lo portò ad allontanarsi dalla figura materna, severa ed austera, causando in lui il disagio di un’ambivalenza affettiva che lo tormentò per tutta la vita.

Il cognome d’arte Saba, che il poeta assunse dopo i precedenti Chopin e Umberto di Montereale, sembra fosse legato al forte ricordo della nutrice, mentre altri lo attribuirebbero alla parola ebraica che indica il "pane".

1893-1899 Compie studi irregolari (4 anni di ginnasio, mezzo anno di Imperial Regia Accademia di Commercio e Nautica), dopo di che si trova un lavoro come impiegato commerciale.

Nel 1903 si trasferisce a Pisa dove frequenta corsi di Archeologia, Tedesco e Latino, poi a Firenze dove frequenta gli ambienti letterari della "Voce", infine viene chiamato per il servizio militare a Salerno e da questa esperienza nasceranno "Versi Militari".

Nel 1909 torna a Trieste, si sposa e comincia la maggior produzione con "Casa e Campagna", "Trieste e una donna". Nel periodo di produzione dell’autore, a Trieste, unico porto dell’Impero Austro-Ungarico, circolavano tre lingue: il tedesco, il dialetto, lingua maggiormente in uso, e l’italiano, che faceva parte di una tradizione letteraria alta alla quale Saba aderì con una poetica semplice e originale che si allontanava dalle correnti dominanti del tempo. Biografia di Umberto Saba, copertina di un libro

Nel 1912 si stabilisce con la moglie a Bologna dove collabora sporadicamente con "Il resto del Carlino". La "Libreria della Voce" pubblica "Coi miei occhi", "Il mio secondo libro di versi" (divenuto in seguito "Trieste e una donna"). A Bologna scrive quasi tutte le poesie di "La sorella disperazione".

Tutti gli aspetti della vita giornaliera e della sua stessa vita entrano nella sua poesia attraverso parole domestiche, le prime venute, "parole senza storia",e quindi scelte per la loro concreta oggettività. La donna amata è per lui una sorta di appoggio concreto nella vita di tutti i giorni, Trieste rappresenta invece l’espressione del suo stato d’animo.

Di Saba possiamo dire che egli si è infatti legato a ciò che racconta da una forte affettuosità, che fonde un premeditato oggettivismo con una spontanea soggettività. Il giudizio della critica sull’opera di questo poeta fu inizialmente perplesso, soprattutto a causa dei suoi versi, giudicati apparentemente poco dotati di freschezza ed originalità.

Nel 1915-18 partecipa alla guerra di cui lascia traccia in "Poesie scritte durante la guerra".

Nel 1938 cerca inutilmente una sistemazione a Parigi, per sfuggire alla situazione politica italiana e alle leggi razziali, mentre continua a pubblicare singole raccolte di poesie. Nel 1939 torna a Roma dove si nasconde in casa Ungaretti.

Biografia di Umberto Saba, scritto autografo Esce presso Einaudi la seconda edizione del "Canzoniere", accresciuto di tutta la produzione posteriore al 1921. Questa seconda edizione ottenne i massimi e unanimi riconoscimenti di una critica che in precedenza era stata, generalmente fredda. La sua fama di poeta si consolida nel 1946 quando riceve il Premio Viareggio.

I disturbi nervosi di Saba si aggravano, è ricoverato per lunghi periodi in cliniche e ricorre alla morfina.

Nel 1953 scrive "Ernesto" e riceve il Premio dell'Accademia dei Lincei e la laurea in Lettere honoris causa dell'Università di Roma.

Dopo la morte della moglie, avvenuta, dopo un lungo declino fisico e mentale, il 26 novembre 1956, Umberto Saba muore di infarto il 25 agosto 1957 alla clinica San Giusto di Gorizia.

Oggi Saba viene considerato uno dei più grandi poeti del Novecento Italiano.






Annunci o altre pagine interessanti:



Tutti i libri di Umberto Saba

  Opere
cur. Stara A., 2001, Mondadori
  La tentazione della leggerezza. Studio su Umberto Saba
Paino Marina, 2009, Olschki
  Arte e vita. Con tre carteggi di Umberto Saba, Eugenio Montale, Gabriele D'Annunzio
Meriano Francesco, cur. Manghetti M. G., Meriano C.E, 2005, Storia e Letteratura
  «Tutto ondeggia tra una verità ed un mito». «La capra» elleno semita dell'Arcadia di Umberto Saba
Villa Angela I., 2008, Metauro
  Solitudine di Umberto Saba. Da «Ernesto» al «Canzoniere»
Cinquegrani Alessandro, 2007, Marsilio
  Ammonizione ed altre poesie. Con CD Audio
cur. Deidier R., 2003, San Marco dei Giustiniani 
  Concordanza del «Canzoniere 1921» di Umberto Saba. Testo, concordanza, liste di frequenza, indici
Savoca Giuseppe, Paino M. Caterina, 1996, Olschki
  Tutte le prose
cur. Stara A., 2001, Mondadori
  Tutte le poesie
cur. Stara A., 1998, Mondadori
  Quanto hai lavorato per me, caro Fortuna! Lettere e amicizia fra Umberto Saba e Aldo Fortuna (1912-1944)
2008, Mgs Press
  Il cerchio imperfetto. Lettere 1946-1954
Sereni Vittorio, cur. Gibellini C., 2010, Archinto
  Umberto Saba: versi dispersi
Baioni Paola, 2008, Aracne


Libri top classifica IBS

Libri IBS 1 classifica Libri IBS 2 classifica Libri IBS 3 classifica Libri IBS 4 classifica Libri IBS 4 classifica


Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport