Paolo Volponi




Paolo Volponi breve biografia e contenuti dei suoi libri

Foto di Paolo VolponiPaolo Volponi, nato ad Urbino il 6 febbraio 1924, nella sua città si diploma al ginnasio-Liceo Sanzio e nel 1948 si laurea in Giurisprudenza.

Nell'anno della laurea pubblica de “Il ramarro” (raccolta di versi) per le edizioni dell'Istituto d'arte di Urbino, con la presentazione di Carlo Bo.

Scrittore dalla prosa complessa, affascinante, difficilmente classificabile, occupa un posto appartato e speciale nell'ambito della letteratura italiana del XX° secolo senza godere d'una fama paragonabile a quella dei Calvino, Moravia, Pasolini, Morante e si guadagna da vivere lavorando alla Olivetti.
Biografia di Paolo Volponi
Nel 1955 pubblica la raccolta di poesie "L'antica moneta" e nel 1960 con la terza raccolta poetica, "Le porte dell'Appennino", si aggiudica il premio Viareggio.

Volponi esordisce nella narrativa col romanzo "Memoriale" (1962),tradotto in ben undici lingue, ottiene il premio dei Librai milanesi e nel 1963 il premio Marzotto, prosegue con "La macchina mondiale" (1965),vince il premio Strega, "Corporale" (1974) del quale due episodi dal titolo "La barca Olimpia" e "Olimpia e la pietra" erano già stati pubblicati sulla rivista «Paragone-Letteratura» nel 1968

Nel 1974 esce la raccolta di versi "Foglia mortale" e l'anno dopo il romanzo "Il sipario ducale", con il quale lo scrittore si aggiudica per la seconda volta il premio Viareggio.

Nel 1979, esce il romanzo "Il pianeta irritabile". e nel 1980 esce una Biografia di Paolo Volponi, copertina di Corporale scelta delle raccolte di versi precedenti col titolo "Poesie e poemetti (1946-1966)".

Negli anni successivi Volponi prosegue nella sua produzione letteraria con il romanzo "Il lanciatore di giavellotto" e viene eletto nel 1983 senatore nelle liste del PCI come indipendente.

Nel 1986 esce una raccolta di poesie inedite: "Con testo a fronte" (Premio Mondello 1986). Nel 1989 pubblica il romanzo "Le mosche del capitale" e l'anno successivo la raccolta "Nel silenzio campale".

Nel 1991 pubblica il romanzo "La strada per Roma" con cui ottiene, per la seconda volta, il premio Strega. Nello stesso anno entra a far parte del gruppo di senatori di Rifondazione comunista e nel 1992 è eletto di nuovo senatore, carica che abbandona per motivi di salute l'anno successivo.

Il 23 agosto 1994 Paolo Volponi muore all'Ospedale «Le Torrette» di Ancona dove era stato ricoverato nel reparto nefrologico.

"Il leone e la volpe", dialogo scritto a quattro mani con Leonetti, esce postumo l'anno della sua morte.






Annunci o altre pagine interessanti:



Tutti i libri di Paolo Volponi

  Cantonate di Urbino
2005, Besa
  Memoriale
2007, Einaudi
  Le mosche del capitale
2010, Einaudi
  Scrivo a te come guardandomi allo specchio. Lettere a Pasolini (1954-1975)
cur. Fioretti D., 2009, Polistampa
  Intervista a Paolo Volponi
Marongiu Elena, 2003, Archinto
  Tra coscienza e autocoscienza. Saggi sulla narrativa degli anni sessanta. Volponi, Calvino, Sanguineti
Chirumbolo Paolo, 2009, Rubbettino
  Poesie. 1946-1994
cur. Zinato E., 2001, Einaudi
  Giuseppe Guerreschi. Varianti
1980, Bora


Libri top classifica IBS

Libri IBS 1 classifica Libri IBS 2 classifica Libri IBS 3 classifica Libri IBS 4 classifica Libri IBS 4 classifica


Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport