Giorgio Scerbanenco




Giorgio Scerbanenco breve biografia e contenuti dei suoi libri

Foto di Giorgio Scerbanenco alla macchina per scrivere Giorgio Scerbanenco, uno dei migliori autori del poliziesco italiano, è nato nel 1911 a Kiev da madre italiana e padre ucraino, ma cresciuto in Italia dove la famiglia si trasferì, prima a Roma e poi a Milano.

Per problemi economici, Giorgio, il cui nome originale è Vladimir, comincia a lavorare molto giovane facendo  vari mestieri, fresatore, magazziniere e fattorino e, solo in un secondo tempo, trovò un posto come correttore di bozze in periodici femminili.

Presto le sue qualità di scrittore e cronista vennero riconosciute e nelle redazioni dei giornali femminili per i quali scrisse romanzi rosa e racconti, ebbe posti importanti nelle redazioni dei settimanali "Novella", "Bella" e "Annabella"; su quest’ultimo ha tenuto una famosa rubrica dal titolo "La posta di Adrian".

In seguito i suoi racconti e romanzi sono stati pubblicati dai più grandi editori italiani. Mondadori negli Anni Quaranta (il ciclo "giallo" dedicato ad Arthur Jelling); Rizzoli negli Anni Cinquanta e Sessanta (i romanzi "rosa") e Garzanti negli Anni Sessanta.
I milanesi ammazzano al sabato di Giorgio Scerbanenco
Del suo lavoro quello che portò lo scrittore alla notorietà furono i romanzi appartenenti al cosiddetto ciclo di romanzi "neri" per il quale Scerbanenco è ricordato come il primo giallista italiano.

Il suo esordio nel mondo del giallo avvenne nel 1940, con il poliziesco "Sei giorni di preavviso", il primo di una serie il cui protagonista era l’investigatore Arthur Jelling, archivista della polizia di Boston.

La serie degli anni '60 il cui protagonista è il detective Duca Lamberti, composta da "Venere privata" (1966), "Traditori di tutti" (1966), che vinse vinse il "Gran Prix de la litterature policiere" del 1968, "I ragazzi del massacro" (1968) e "I milanesi ammazzano al sabato" (1969), fece conoscere Giorgio Scerbanenco anche all'estero.

Sull'onda dei successi letterari, il personaggio di Luca Lamberti venne portato nel mondo del cinema in tre film con lo stesso titolo del romanzo.

La morte improvvisa di Scerbanenco avvenuta improvvisamente il 27 ottobre del 1969 nella Milano che ha fatto da sfondo a molti dei suoi romanzi, non ha sopito la sua fama e le sue opere ancora inedite videro presto la luce ed il successo

Nel 1970, nella serie Suspence di Longanesi, uscì "Al servizio di chi mi vuole", romanzo che doveva essere il primo di una nuova serie d’una serie che avrebbe dovuto avere come protagonista la figura d’un “para” italiano, Ulisse Orsini, soldato di ventura.

La bambola cieca di Giorgio Scerbanenco Nel 1994 vengono pubblicati "Noi due e nient' altro", "Appuntamento a Trieste", "Cinquecentodelitti" e ristampato  "I milanesi ammazzano al sabato"; l'anno dopo gli appassionati di crimini e delitti hanno la sorpresa di trovare in libreria "Lupa in convento", "Cinque casi per l' investigatore Jelling", "Principesse di Acapulco", "Spie non devono amare", "Al mare con la ragazza" e "Non rimanere soli".

Il 1996 fu l'anno di "Ladro contro assassino", "Millestorie", "Storie dal futuro e dal passato", seguiti infine da
"Ragazzi del massacro", "Al servizio di chi mi vuole" e "Ragazza dell'addio".

Il onore dello scrittore dal 1993 è stato istituito il premio letterario italiano per il genere giallo intitolato a Giorgio Scerbanenco, maestro della narrativa di genere italiana e soprattutto uno dei padri del giallo in Italia.

Il premio viene consegnato ai primi di dicembre di ogni anno nell'ambito del "Noir in Festival di Courmayeur" all'autore del miglior romanzo giallo/noir italiano pubblicato nel corso dell'anno precedente e rappresenta il riconoscimento di maggior rilievo nazionale nell'ambito di questo genere.

Sito sul Premio Giorgio Scerbanenco

seguici su facebook   





Annunci o altre pagine interessanti:




Tutti i libri di Giorgio Scerbanenco

Giorgio Scerbanenco. Un archetipo del ro Giorgio Scerbanenco. Un archetipo del romanzo poliziesco
Via Antonio, 2012, Aracne
Tre casi per l'investigatore Jelling: Se Tre casi per l'investigatore Jelling: Sei giorni di preavviso-La bambola cieca-Nessuno è colpevole
Scerbanenco Giorgio, 2011, Sellerio Editore Palermo
Patria mia. Riflessioni e confessioni su Patria mia. Riflessioni e confessioni sull'Italia
Scerbanenco Giorgio, 2011, Aragno
cane che parla Il cane che parla
Scerbanenco Giorgio, cur. Pirani R., 2011, Sellerio Editore Palermo
sette peccati capitali e le sette virtù I sette peccati capitali e le sette virtù capitali
Scerbanenco Giorgio, 2010, Garzanti Libri
antro dei filosofi L'antro dei filosofi 
Scerbanenco Giorgio, 2010, Sellerio Editore Palermo
scandalo dell'osservatorio astronomico Lo scandalo dell'osservatorio astronomico
Scerbanenco Giorgio, cur. Scerbanenco C., 2011, Sellerio Editore Palermo
Nebbia sul naviglio e altri racconti gia Nebbia sul naviglio e altri racconti gialli e neri
Scerbanenco Giorgio, cur. Pirani R., 2011, Sellerio Editore Palermo

seguici su facebook   





Annunci o altre pagine interessanti:




Tutti gli e-book di Giorgio Scerbanenco
Nebbia sul naviglio e altri racconti gialli...
Scerbanenco Giorgio
Sellerio Editore Palermo
Milano calibro 9
Scerbanenco Giorgio
Garzanti Libri
Le spie non devono amare
Scerbanenco Giorgio
Garzanti Libri
Le principesse di Acapulco
Scerbanenco Giorgio
Garzanti Libri
I ragazzi del massacro
Scerbanenco Giorgio
Garzanti Libri
Dove il sole non sorge mai
Scerbanenco Giorgio
Garzanti Libri
Europa molto amore
Scerbanenco Giorgio
Garzanti Libri
Al mare con la ragazza
Scerbanenco Giorgio
Garzanti Libri


Libri top classifica IBS

Libri IBS 1 classifica Libri IBS 2 classifica Libri IBS 3 classifica


Cerca su IBS

Logo IBS


Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport










Contatto

Per qualsiasi esigenza scrivi a:
Scrivi a Settemuse
[Pubblicità su Settemuse?]