Federico de Roberto




Federico De Roberto breve biografia e contenuti dei suoi libri

Foto di Federico De Roberto Federico De Roberto, giornalista e scrittore, nato a Napoli il 16 gennaio 1861 da padre napoletano, don Ferdinando, ufficiale di Stato Maggiore di Francesco II e da madre catanese, donna Marianna degli Asmundo, di piccola, ma antica nobiltà, visse a Catania dall'età di dodici anni.

Studiò ed ottenne il diploma di ragioniere all’istituto tecnico di Catania, dedicandosi da autodidatta alla letteratura ed allo studio del latino e dei classici.

De Roberto aderì al Naturalismo, dando ai suoi scritti un esasperato tono freddo e giornalistico, infarcito di riflessioni psicologiche che si traducono in un discorso un po' pedante.

Sin dai primi anni della sua carriera giornalistica, fu impegnato in collaborazioni con importanti riviste e quotidiani "Il Don Chisciotte", di cui fu direttore dal 1881 al 1883, "Il Fanfulla della Domenica", su cui si firmava Hamlet, "La Domenica Letteraria", "Il Capitan Cortese", "La Nuova Antologia", "Il Giornale d'Italia", "Corriere della Sera".

Come letterato venne a contatto col mondo degli “scapigliati” ed aderì al Movimento Verista accanto a Luigi Capuana e a Giovanni Verga del quale fu uno dei più fedeli amici di cui raccolse gli inediti e dal quale fu influenzato nella sua formazione letteraria.

Federico De Roberto, Documenti umani Accanto alla sua raccolta di saggi dal titolo “Arabeschi”(1883), dove scriveva di scrittori come Zola, Flaubert, Capuana e Matilde Serao, Federico De Roberto pubblica "Ermanno Raeli" (1889), un romanzo piuttosto esteso e ricco di spunti autobiografici, con al centro la società aristocratica siciliana, entrambe composte sul modello della contemporanea narrativa francese, ma in uno stile ancora piuttosto contorto e prolisso.

I racconti "La sorte" (Milano 1887) "Processi verbali" (Milano, 1890) e "L'albero della scienza" (Milano, 1890) conservano, chiara, l’impronta dell'influenza di Giovanni Verga.

Nonostante la forte avversione dei critici, De Roberto continuò a scrivere e pubblicare su temi sentimentali ed erotici, analisi ed indagini psicologiche di personaggi del mondo politico ed aristocratico e autobiografico

"Documenti umani" (Milano, 1888), "La morte dell'amore" (Napoli, 1892), "Spasimo" (Milano, 1897). Federico De Roberto, I viceré "Gli amori" (Milano, 1898), "Come siamo" (Torino, 1901), "La messa di nozze" (Milano,1908), "Al rombo del cannone" (Milano, 1918),"Ironie" (Milano 1920) e "Le donne e i cavalier" (Milano, 1923), sono alcuni titoli dei suoi romanzi che piacquero al pubblico, a contrario della critica.

Solo con il grande romanzo "I Viceré" (Milano, 1894), De Roberto realizza pienamente l'affresco del suo mondo poetico: l'aristocrazia siciliana, orgogliosa, gelosa dei suoi privilegi, assetata di denaro e di potere, chiusa in cupi egoismi e in sfrenate passioni, viene descritta con un acre gusto ironico, che giunge nei momenti più felici a un realismo epico, grandioso e crudo, non privo di inflessioni grottesche e sottile compiacimento per i mali dell'anima, del corpo e per la morte.

Critico attento, Federico De Roberto ha scritto un saggio su Leopardi (Milano 1898) e un'opera su Verga ("Casa Verga", Firenze, 1966) rimasta incompiuta, inoltre compose alcune opere teatrali: "Il cane della favola" (1912), "La lupa" (in collaborazione col Verga, Noto, 1932) ed "Il rosario" (1940).

Federico De Roberto morì, stroncato dalla flebite, il 26 luglio 1927 sulla porta di casa a Catania; "L'imperio", continuazione dei Viceré uscirà, postumo, a Milano l'anno dopo.

seguici su facebook   





Annunci o altre pagine interessanti:




Tutti i libri di e su Federico De Roberto

  L'illusione
De Roberto Federico, cur. Zago N., 2011, BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
  I viceré
De Roberto Federico, 2011, BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
  l punto su Federico De Roberto. Per una storia delle opere e della critica
Castelli Rosario, 2010, Bonanno
  La paura
De Roberto Federico, 2009, Drago
  Ermanno Raeli
De Roberto Federico, 2010, Marinotti
  Ermanno Raeli
De Roberto Federico, 2010, Ledizioni
  La vita, le carte, i turbamenti di Federico De Roberto, gentiluomo
Di Grado Antonio, 2007, Bonanno
  I vicerè
De Roberto Federico, 2007, Garzanti Libri
  L'Europa in Sicilia. Saggi su Federico De Roberto
Ganeri Margherita, 2005, Mondadori Education
  La paura
De Roberto Federico, 2008, E/O
  Documenti umani
De Roberto Federico, 2009, Bel-Ami Edizioni
  Federico De Roberto
Maraini Dacia, 1997, Ist. Poligrafico dello Stato
  L'imperio. Ediz. per ipovedenti
De Roberto Federico, 2009, Marco Valerio
  La disdetta e altre novelle
De Roberto Federico, 2004, Avagliano
  La messa di nozze. Ediz. per ipovedenti
De Roberto Federico, 2009, Marco Valerio
  Come leggere «I viceré» di Federico De Roberto
Borri Giancarlo, 1995, Mursia (Gruppo Editoriale)
 
  L'imperio
De Roberto Federico, 2009, BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
  I viceré e altre opere
De Roberto Federico, 2006, UTET
  I Viceré. Audiolibro. 2 CD Audio formato MP3. Ediz. integrale
De Roberto Federico, 2008, Recitar Leggendo Audiolibri
  I viceré
De Roberto Federico, 2006, BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
  I viceré. Ediz. per ipovedenti
De Roberto Federico, 2003, Marco Valerio
  I viceré
De Roberto Federico, 2006, Einaudi
  Il patrimonio artistico di Catania
De Roberto Federico, Stazzone Dario, 2009, Papiro
  I viceré
De Roberto Federico, 2004, Garzanti Libri
  Adriana. Un racconto inedito e altri «Studi di donna»
De Roberto Federico, 1998, Maimone
  Catania
De Roberto Federico, Galvagno Rosalba, Stazzone Dario, 2007, Papiro
  Romanzi novelle e saggi
De Roberto Federico, 1984, Mondadori
  La morte dell'amore
De Roberto Federico, 2007, Salerno


Libri top classifica IBS

Libri IBS 1 classifica Libri IBS 2 classifica Libri IBS 3 classifica


Cerca su IBS

Logo IBS


Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport