Itinerari consigliati: Poggibonsi San Galgano




Da Poggibonsi a San Galgano

Poggibonsi Castello di StaggiaDistanze e tempi in auto

Il percorso traccia un anello, per l'andata, da Poggibonsi a San Galgano copre 101 Km percorribili in 2 ore, mentre il ritorno prevede un percorso di soli 50 km da fare, con calma in 1 ora.

La zona dell'itinerario

Questo è un vero viaggio di scoperta nel provincia di Siena, in uno dei territori meno frequentati e sconosciuti, se pur bellissimi in ogni stagione.

Si tratta di un percorso che si sviluppa prevalentemente sull’asse nord - sud, alla ricerca di un mondo verde dove il bosco e le sue frescure si alternano a visioni di grande suggestione sulle Colline Metallifere che attirano lo sguardo sui profili occidentali del senese e sulla fitta macchia che a oriente annuncia l’ispida e selvaggia Maremma.

Natura e borghi medievali si susseguono in una Toscana ancora poco addomesticata che conserva i segreti di una terra autentica.

Poggibonsi Castello di StrozzavolpePoggibonsi, punto di partenza

Il viaggio comincia a Poggibonsi che si trova nel punto di confluenza dei fiumi Staggia e Elsa.

A dispetto della sua moderna “cintura”, Poggibonsi ha un cuore antico che merita all'andata o al ritorno quattro passi alla scoperta di un centro storico di gran pregio.

Meritano qualche fotografia  la Collegiata, la trecentesca chiesa di San Lorenzo, il Palazzo Pretorio e la Chiesa di San Lucchese; nei dintorni da vedere il Castello di Staggia e il Castello di Strozzavope, oltre qualche scorcio a sorpresa.

A San Gimignano

In 20 minuti si coprono i 12 km che dividono la "città dalle cento torri" da Poggibonsi e ci troviamo in uno dei luoghi più visitati dai turisti che naturalmente non ha bisogno di presentazioni particolari.

San GimignanoL'unico suggerimento è quello di godersi questo luogo quando il fiume di turisti non invade piazze e vie del borgo, dunque alle prime ore del mattino, poco prima del tramonto ed in "bassa stagione".

Da un punto di vista urbanistico e architettonico la città è una porta del tempo, superata la quale si entra direttamente nel Trecento fiorentino.

Le 15 torri gentilizie rimaste in piedi sulle 72 originarie esistenti sorvegliano un microcosmo di vicoli e slarghi che si rincorrono tra le piazze del Duomo e la piazzetta della Cisterna.

La visita di Gimignano è meglio descritta nell'Itinerario "Siena e dintorni" e nella pagina dedicata a San Gimignano.



Attraverso la Val D'Elsa

Campagna seneseSan GimignanoDopo 14 Km di strada panoramica sorge Castel San Gimignano, si gira a destra sulla S.S. 68 seguendo le indicazioni per Volterra, e poi a sinistra verso Casole d’Elsa avamposto fortificato della repubblica senese.

Qui val la pena fermarsi per ammirare la cinta muraria del paese che conserva ancora due belle Torri circolari e da qui abbracciare con lo sguardo la curatissima campagna circostante.
Per trovare più notizie sul paese e numerose fotografie dare un'occhiata a Casole d’Elsa.



Val d'Elsa fino a Mensano

Percorrere lentamente i Km 15 che da Casole portano a Mensano, una delle sue frazioni.

Questa è una delle più belle strade della valle, i suoi saliscendi si aprono improvvisamente su tali panorami che le brusche frenate per una foto sono quasi normali.

Ma per una foto straordinaria aspettare di raggiungere Mensano è un antico borgo - castello che si affaccia su uno strapiombo roccioso su un ampio spazio che si conclude sui Monti Metalliferi.

Da Mensano si procede seguendo le indicazioni per Radicondoli per fermarsi un'altra volta dopo circa 7 Km in località Casone per uno spettacolo da non perdere.Belvedere di Casone.

Attraversato tutto il borgo lungo la via centrale si raggiunge un piccolo slargo sospeso fra terra e cielo protesi verso i profili ondulati della Toscana e delle Terre di Siena.

Proseguire a destra e, al successivo bivio ancora a destra, passando per Belfortee Montingegnoli, due piccoli castelli lontani dalle grandi vie di transito di pregio architettonico e urbanistico.

Da Montingegnoli a Chiusdino

Da Montingegnoli si prende la strada per Montalcinello e, dopo 25 Km ed una trentina di minuti, si entra nella Val di Merse a Chiusdino.

Questa è terra di confine fra la campagna senese e la Maremma ed il borgo ha duemila anni di storia, anche se oggi si sta spopolando.

Nel borgo di Chiusdino si trovano alcuni importanti monumenti, come la chiesa di San Martino detta “fuori le mura”, la Parrocchia, attigua alla casa natale di San Galgano e la chiesa della Compagnia Cistercense di San Galgano con un interessante bassorilievo del 1466, raffigurante San Galgano che conficca la spada nella roccia

Abbazia di San Galgano

E’ nel comune di Chiusdino che sorgono l’Abbazia Cistercense di San Galgano meta finale del nostro viaggio dove si rimane senza fiato, passeggiando nell'edificio sotto un  “tetto di cielo”.

La storia di San Galgano, della Spada nella roccia accompagnata da numerose fotografie di grande formato, utili anche come desktop si trovano in questo sito cliccando QUI.

Il ritorno

Per il ritorno, previsto sulla SP541 e Strada Statale Senese Aretina puntando su Colle Val d'Elsa, sono circa 40 Km per 40 minuti.

Colle Val d'Elsa

Il bel Castello di Colle Val d'Elsa, vale una piccola sosta (cliccare QUI per farsene un'idea), quindi proseguire per Poggibonsi che si raggiunge in quindici minuti.

Periodi migliori

Aprile/Giugno e Settembre/Ottobre

Val d'Elsa
Abbazia di San Galgano
Abbazia di San Galgano - La spada nella roccia
Abbazia di San Galgano
Colle Val d'Elsa






Annunci o altre pagine interessanti:


Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport