Recensione film "1408"




1408

Locandina del film "1408"

1408

Titolo originale: 1408
Nazione: USA
Anno: 2007
Genere: Horror
Tempo: 1h 34'
Regista: Mikael Hafstrom
Cast: John Cusack, Samuel L. Jackson, Mary McCormack, Jasmine Jessica Anthony, David Nicholson, Alexandra Silber, Tony Shalhoub, Emily Harvey, Noah Lee Margetts
Produzione:
Distribuzione:
Data di uscita:23 Novembre 2007 (cinema)
Tratto dal racconto 1408 compreso in "Tutto è Fatidico" di Stephen King.








John Cusack in una scena di "1408"

Trama

(John Cusack) è uno scrittore di libri aventi come tema luoghi “stregati”, ma che alla fine della sua ricerca non si sono mai rivelati tali.
Forte di queste esperienze Mike Enslin, quando riceve una cartolina che gli suggerisce di non entrare nella stanza 1408 dell’Hotel Dolphin a New York (stanza in cui sono morte ben 56 persone).
Tutta la storia si svolge quindi in una sola stanza d'albergo che a tutta prima sembra la più anonima del mondo.
Mike, nel raccogliere il materiale per il suo libro, segue una  tecnica personale che consiste nel registrare vocalmente, quasi minuto per minuto, quello che vede, quello che pensa e quello che succede in quella notte nella stanza 1408.
Sarà, alla fine, questo piccolo strumento a mantenere il mistero alla conclusione della storia.
Naturalmente la stanza è infestata dalle forze del male che tenteranno di uccidere lo scrittore: immagini e situazioni dolorose del suo passato lo coinvolgeranno come gli elementi apocalittici che si scateneranno intorno a lui spaventandolo a morte e spaventando anche lo spettatore...

Commento

Tratto da un racconto breve di Stephen King contenuto nella raccolta “Tutto è fatidico”, il film di Hĺfström riesce a essere all'altezza del racconto, sa rispettare il particolare genere di horror che non usa sangue e squarciamenti per terrorizzare lo spettatore, ma spaventa con quello che "potrebbe accadere". 
Il film ricorda un poco Shining (a cui rende omaggio), ed ha a disposizione un ottimo John Cusack che è molto espressivo e coinvolgente.
Belli gli effetti speciali che in alcuni momenti sanno travolgere anche lo spettatore.
Ho letto alcune critiche negative in Internet, ma a me è sembrato un ottimo prodotto, nel suo genere, forse troppo moderato per gli amanti del genere pulp, ma molto più godibile da una più ampia platea.
Alcuni spettatori hanno preferito il film al libro, però.
Da vedere.


Torna all'indice Cinema up




Annunci o altre pagine interessanti:



Libri di Stephen King

 
Stephen King. L'uomo vestito di incubi

Crovi Luca, Priarone Stefano, 2003, Aliberti

 
La storia di Lisey

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
Torno a prenderti

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
La lunga via del ritorno. La torre nera

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
Al crepuscolo

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
Le notti di Salem. Ediz. illustrata

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
Duma Key

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
It

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
Insomnia

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
Misery

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
Cuori in Atlantide

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
Christine. La macchina infernale

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
Desperation

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
Il miglio verde

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
Buick 8

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
Cujo

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
La bambina che amava Tom Gordon

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
Cose preziose

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
Quattro dopo mezzanotte. Vol. 2

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
Blaze

King Stephen, 2007, Sperling & Kupfer

 
L'incendiaria

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

 
La storia di Lise

King Stephen, 2007, Sperling & Kupfer

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport