Romano Giulio - biografia e foto delle opere

Logo settemuse

arte cultura svago turismo ricerche



Galleria opere d'arte di Romano Giulio

Romano Giulio Galatea, Aci e Polifemo
Galatea, Aci e Polifemo

romano_giulio_La caduta dei Giganti
La caduta dei Giganti

romano_giulio Ritratto di donna
Ritratto di donna

romano_giulio La caduta dei Giganti dal monte  (dett)
La caduta dei Giganti dal monte (particolare)

romano_giulio_Madonna con bambino
Madonna con bambino

romano_giulio Vergine col bambino
Vergine col bambino

romano_giulio Ritratto di una donna
Ritratto di una donna

romano_giulio Morte caccia Adone dal giardino di Venere
Morte caccia Adone dal giardino di Venere

romano_giulio Tarquinio e Lucrezia
Tarquinio e Lucrezia

romano_giulio_La circoncisione
La circoncisione

romano_giulio_Trionfo di Tito e Vespasiano
Trionfo di Tito e Vespasiano

Romano Giulio Apollo e le Muse
Apollo e le Muse

Romano Giulio Giove seduce Olimpiade
Giove seduce Olimpiade

Romano Giulio Isabel de Requesens
Isabel de Requesens

Romano Giulio Mantova, Palazzo Te. Appartamento di Troia
Mantova, Palazzo Te. Appartamento di Troia

Romano Giulio Mantova, Palazzo Te. Appartamento di Troia
Mantova, Palazzo Te. Appartamento di Troia

Romano Giulio Trionfo di Tito e Vespasiano
Trionfo di Tito e Vespasiano

Romano Giulio Adorazione dei pastori
Adorazione dei pastori

romano_giulio_Banchetto di cupido e psiche
Banchetto di Cupido e Psiche

Romano Giulio Preparazione del banchetto
Preparazione del banchetto

romano_giulio_Visita della sala dei giganti
Vista della sala dei Giganti

Romano Giulio Venere e Marte al bagno
Venere e Marte al bagno

Romano Giulio Caduta dei Giganti. Parete est
Caduta dei Giganti. Parete est

Romano Giulio Caduta dei Giganti. Parete sud
Caduta dei Giganti. Parete sud

Romano Giulio Caduta dei Giganti. Parete nord
Caduta dei Giganti. Parete nord

Romano Giulio Caduta dei Giganti. Parete ovest
Caduta dei Giganti. Parete ovest

Romano Giulio Soffitto sala della caduta dei Giganti
Soffitto sala della caduta dei Giganti





Biografia e vita di Pippi Giulio detto Giulio Romano (Italia, 1499-1546)

Autoritratto di Giulio Romano Pippi Giulio Pippi, detto Giulio Romano, architetto e pittore italiano, rappresentante
del Rinascimento e del Manierismo italiano, nasce a Roma nel 1499 (o nel 1491).

Entrato giovanissimo nella bottega romana di Raffaello Sanzio, Giulio diventa il principale collaboratori e l'allievo più dotato del Maestro che lo associa nelle sue più grandi opere pittoriche, come gli affreschi della villa Farnesina, delle Logge e delle Stanze Vaticane.

Per questa intensa collaborazione non è facile distinguere gli apporti personali di Giulio Romano in tali opere, cosa che è tuttora in discussione fra gli storici d'arte.

Già negli anni romani, il pittore rivela una grande abilità grafica, raccogliendo inoltre, il lascito raffaellesco in campo architettonico completando il cortile del Palazzo Branconio dell'Aquila e progettando personalmente il Palazzo Adimari Salviati (dal 1520), la Villa Lante sul Gianicolo ed il Palazzo Maccarani Stati (1521-1524).

Alla morte di Raffaello, nel 1520, Giulio Pippi eredita, per testamento, la bottega e le commissioni già avviate, così Giulio completa i lavori in corso e realizza, insieme a Gian Francesco Penni, la Sala di Costantino in Vaticano, qualificandosi come il più brillante erede dello stile raffaellesco.

Dipinto di Giulio Romano Pippi
Agli anni romani risalgono molti quadri fra i quali la "Pala Fugger" a Santa Maria dell'Anima e la "Lapidazione di Santo Stefano".

Con la mediazione di Baldassarre Castiglione, ambasciatore a Roma dei Gonzaga, Giulio si trasferisce nel 1524 presso la corte di Mantova ottenendo il monopolio dei progetti architettonici e decorativi oltre al sopranome di "Giulio Romano".

A Mantova Giulio Romano realizza il Palazzo del Te (1525-1535), dirigendone i cicli di affreschi e stucchi; ristruttura e decora l'appartamento di Troia a Palazzo Ducale, dove progetta anche il Padiglione della Rustica.

Nominato, nel 1526 prefetto delle fabbriche gonzaghesche e "Superiori delle vie urbane", il pittore trascura i quadri da cavalletto, dedicandosi prevalentemente alla guida di una imponente bottega capace di tradurre rapidamente in stucchi, arazzi e dipinti i suoi disegni.

Pittura di Giulio Romano  Pippi Fra gli anni trenta e quaranta organizza i lavori nella chiesa di San Benedetto in Polirone, nella ristrutturazione del Duomo di Mantova, realizzando personalmente ad una serie di disegni per arazzi, dipinti, argenterie, monumenti ed apparati scenici con il fine di trasformare Mantova in una piccola Capitale secondo le ambizioni dei Gonzaga.

Nel 1537 viene iniziato, su suo progetto, il palazzo italiano di Landshut, per Ludovico X di Baviera.

Dopo la morte del duca Federico II (1540), Giulio continua a lavorare per la Corte mantovana agli ordini del Cardinale Ercole Gonzaga, mentre la sua fama si espande al di là delle Alpi, accolto dagli artisti italiani Francesco Primiticcio e Sebastiano Serlio che lavorano a Fontainebleau.

Quando Vasari lo visitò nel 1541, incontrò un uomo ricco e potente, che possedeva un grande Palazzo, personalmente restaurato, nel centro di Mantova, conosciuto come Casa di Giulio Romano.

La morte, avvenuta l'1 novembre 1546, gli impedì di ritornare a Roma dove gli era stato offerta lo status di Architetto della Fabbrica di San Pietro.



Altri argomenti che ti potrebbero interessare:


Libri sul tema del Manierismo

Giulio Romano. Amore e Psiche a Palazzo Giulio Romano. Amore e Psiche a Palazzo Te
Belluzzi Amedeo, 2006, Franco Cosimo Panini
Quaderni di palazzo Te. Rivista internaz Quaderni di palazzo Te. Rivista internazionale di cultura artistica. Vol. 5
Mondadori Electa
Studi sui Fontana. Una dinastia di archi Studi sui Fontana. Una dinastia di architetti ticinesi a Roma tra Manierismo e Barocco
2009, Gangemi
luoghi dell'arte. Vol. 4: Dall'et. della I luoghi dell'arte. Vol. 4: Dall'età della maniera al Rococò.
Bora Giulio, Fiaccadori Gianfranco, Negri Antonello, 2009, Electa Scuola
  Tiziano e il manierismo europeo
Olschki
luoghi dell'arte. Vol. 3: Dal gotico int I luoghi dell'arte. Vol. 3: Dal gotico internazionale alla maniera moderna.
Bora Giulio, Fiaccadori Gianfranco, Negri Antonello, 2009, Electa Scuola
  Cultura e società nel Rinascimento tra riforme e manierismo
Olschki
Sette ritratti lombardi dalla tarda mani Sette ritratti lombardi dalla tarda maniera alla maniera pura
Tanzi Marco, Vezzosi Massimo, 2009, Polistampa
Medioevo, rinascimento, manierismo, baro Medioevo, rinascimento, manierismo, barocco  Bignami Brescia nell'età della maniera. Grandi c Brescia nell'età della maniera. Grandi cicli pittorici dalla Pinacoteca Tosio Martinengo
Silvana
Natura e Maniera tra Tiziano e Caravaggi Natura e Maniera tra Tiziano e Caravaggio. Le ceneri violette di Giorgione
Skira
De apula pictura e nuova maniera De apula pictura e nuova maniera
Mongelli Gaetano, Adda
Ágalma (2007). Vol. 13: Mano, Maniera, M Ágalma (2007). Vol. 13: Mano, Maniera, Manierismo.
Meltemi
  Girolamo Muziano 1532-1592 dalla maniera alla natura
Tosini Patrizia, 2008, Ugo Bozzi Editore Srl  
Maniera moderna e manierismo Maniera moderna e manierismo
Barilli Renato,  Feltrinelli
Guercino. La scuola, la maniera. I diseg Guercino. La scuola, la maniera. I disegni agli Uffizi
2008, Olschki

Cerca su IBS




Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport









Contatto

Per qualsiasi esigenza scrivi a: