Johann Liss - biografia e opere

johann liss Giuditta e Oloferne (1622)




Biografia e vita di Johann Liss (1597-1631)

Dipinto di Johann Liss Johann Liss, conosciuto anche come Lys, nasce a Oldenburg, in Germania intorno al 1597 da una copia di pittori Johann e Anna Liss, che probabilmente sono stati anche i suoi primi insegnanti di disegno e di pittura.

Secondo il suo amico Joachim von Sandrart (1606-1688), pittore e storico d'arte che e che ha descritto il suo frenetico metodo di lavoro, Lys ha proseguito gli studi ad Amsterdam nel 1615 e poi ad Harleem con il maestro Hendrick Goltzius di cui era l'allievo prediletto e di cui ha seguito lo stile.

Prima di trasferirsi in Italia, il giovane pittore visita Parigi nel 1620, si ferma a Venezia per trasferirsi poi a Roma, centro artistico per eccellenza.

A Venezia che è stato il principale centro della sua attività, e dove è tornato nel 1628, sfoggia uno stile personale caratterizzato da larghe pennellate e da colori brillanti.

In un secondo tempo, dopo il viaggio a Roma, nelle sue opere si notano influenze caravaggesche nell'uso della luce e nella scelta dei soggetti, fortemente emozionanti come Giuditta e Oloferne del 1622 oggi alla National Gallery di Londra.
Pittura di Johann Liss
Johann Liss, pur essendo un artista tedesco, senza ripudiare le sue origini e la tradizione pittorica Fiamminga, è considerato uno tra i più importanti artisti del Seicento Veneziano, un pioniere della pittura Barocca Veneta.

 Il pittore si inserisce a pieno nella cultura artistica italiana, assimilando l'arte romana e lagunare, diventando più "veneziano" di pittori locali e godendo di notevole popolarità.

Fra le opere importanti di Liss sono da ricordare la Visione di San Girolamo (1628), fatto nella chiesa di S. Nicolò da Tolentino, la Caduta di Fetonte, la Tentazione di Maria Maddalena, la Toilet di Venere (1627), la Punizione di Marsia.

Johann Liss, che ha lasciato una notevole impronta artistica in modo particolare a Venezia dove ha ravvivato la pittura in un periodo declino, dopo la scomparsa dei grandi Pittori Veneziani, morì di peste a Verona il 5 Dicembre del 1631.




Galleria opere d'arte di Johann Liss

johann liss Giuditta e Oloferne (1622)
Giuditta e Oloferne (1622)

johann liss Abele rimpianto dai genitori (1628)
Abele rimpianto dai genitori (1628)

johann liss Apollo e Marsia (1627)
Apollo e Marsia (1627)

johann liss  La morte di Cleopatra (1624)
La morte di Cleopatra (1624)

johann liss Estasi di san Paolo
Estasi di san Paolo

johann liss Venere davanti allo specchio (1626)
Venere davanti allo specchio (1626)

liss johann Il sacrificio di Isacco
Il sacrificio di Isacco

liss johann La visione di san Girolamo
La visione di san Girolamo





Annunci o altre pagine interessanti:



Libri sul Barocco

  Ritorno al Barocco. Da Caravaggio a Vanvitelli. Catalogo della mostra (Napoli, 12 dicembre 2009-11 aprile 2010)
2009, Arte'm
  Un viaggio nella valle del barocco. Pantalica, Siracusa e le città del val di Noto «patrimonio dell'umanità»
Trigilia Lucia, 2007, Sanfilippo
  Barocco in Sicilia
Giuffrè Maria, 2006, Arsenale
  La valle del Barocco
Trigilia Lucia, 2002, Sanfilippo
  Pittura, sacralità e carne nel Rinascimento e nel Barocco
Bonanno Giovanni, 2010, Mondadori Electa
  Spunti di estetica sul barocco
Alberti Andrea, 2009, Rearte
  Respiro Barocco. Un viaggio nella Roma del Seicento-Eine reise in das Rom der Barockzeit. Catalogo della mostra
Negro Angela, Bottacin Barbara, 2009, Allemandi
  La protezione del tardo barocco del Val di Noto come patrimonio cultura mondiale. Rapporti tra ordinamenti
Palazzolo Marta, 2009, Grafiche Santocono
  L'arte tra noi. Vol. 4: Dal Barocco all'art nouveau.
Beltrame Laura, Demartini Elena, Tonetti Lavinia, 2009, Mondadori Bruno
  Respiro Barocco. Un viaggio nella Napoli del Seicento-Eine reise in das Neapel der Barockzeit. Catalogo della mostra. Con DVD. Vol. 1
Spinosa Nicola, Bottacin Barbara, Conigliaro Marcello, 2009, Allemandi
  Il barocco pedagogico. L'educazione distribuita negli ambienti delle forme barocche
Fiengo M. Rosaria, 2009, Liguori
  Pittura a Siena tra «baroccismo» e naturalismo
Toti Enrico, 2009, Silvana
  Letteratura storia immaginario. Vol. 3: Dal Barocco al Neoclassicismo (dal 1610 al 1815).
Luperini Romano, Cataldi Pietro, Marchiani Lidia, 2009, Palumbo
  Splendori del barocco defilato. Arte in Basilicata e ai suoi confini da Luca Giordano al Settecento. Catalogo della mostra
2009, Mandragora

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport