Da Cortona Pietro - biografia e foto delle opere

da cortona pietro Allegoria della Divina Provvidenza Palazzo Barberini




Galleria opere d'arte di Da Cortona Pietro

da cortona pietro Allegoria della Divina Provvidenza Palazzo Barberini
Allegoria della Divina Provvidenza Palazzo Barberini

da cortona pietro Il trionfo della Divina Provvidenza
Il trionfo della Divina Provvidenza

da cortona pietro Il trionfo della Divina Provvidenza
Il trionfo della Divina Provvidenza

da cortona pietro Apoteosi di Enea
Apoteosi di Enea

pietro da cortona Glorificazione del regno di Urbano VIII
Glorificazione del regno di Urbano VIII

da cortona pietro Galleria Pamfili
Galleria Pamfili

da cortona pietro L'età d'oro
L'età d'oro

da cortona pietro Angelo custode
Angelo custode

da cortona pietro Vergine con bambino e santi
Vergine con bambino e santi

da cortona pietro La lapidazione di santo Stefano
La lapidazione di santo Stefano

da cortona pietro Sacra famiglia in riposo durante la fuga in Egitto
Sacra famiglia in riposo durante la fuga in Egitto

da cortona pietro Pietà
Pietà

da cortona pietro Il ratto delle Sabine
Il ratto delle Sabine

da cortona pietro Romolo e Remo
Romolo e Remo

da cortona pietro  Venere cacciatrice appare a Enea
Venere cacciatrice appare a Enea

da cortona pietro L'alleanza di Giacomo e Laban
L'alleanza di Giacomo e Laban

da cortona pietro Marcello Sacchetti
Marcello Sacchetti



Biografia e vita di Da Cortona Pietro (Italia 1596-1669)

Autoritratto di Pietro da Cortona Pietro Berrettini, meglio conosciuto come Pietro da Cortona, pittore, decoratore e architetto Barocco, nasce il primo novembre del 1597 a Cortona da una famiglia di modesti artigiani.

La sua formazione artistica inizia nella bottega del fiorentino Andrea Commodi che si era formato a sua volta alla scuola del Carracci, del Rubens e del Bernini.

Fu proprio questo pittore a portarlo, nel 1611, a Roma, dove lavorò con Baccio Ciarpi, anche lui allievo del Commodi; qui Berrettini si impegnò a studiare ed a riprodurre, infaticabilmente, palazzi, opere d'arte, chiese e giardini della città, dedicandosi appassionatamente alla pittura classica e a quella di Raffaello.

Pittura di Pietro da CortonaIl Ciarpi introdusse Pietro negli ambienti Oratoriali, un ambiente che gli fornì lavoro per tutta la vita, ottenendo la protezione del Conte Sacchetti il quale, a sua volta, lo presentò alle grandi e ricche famiglie romane.

Pietro da Cortona, lavorò in moltissime chiese Romane e, attraverso una pittura ardita e sontuosa, liberò la sua fervida immaginazione in affreschi di cupole e chiese con elementi decorativi in oro, diventando un modello di arte barocca in tutta Europa, influenzando persino il suo maestro Ciampi.

Dipinto di Pietro da Cortona In veste di architetto, eresse, fra l'altro, l'elegante chiesa dei Santi Luca e Martina al Foro Romando, Castel Gandolfo e, fra il 1656 ed il 1657 realizza la ricca facciata di Santa Maria della Pace e in seguito si occupa della basilica di Santa Maria in Via Lata, rivelando il suo gusto fastoso anche se più misurato.

L'opera pittorica più grandiosa si trova a palazzo Barberini ed è la volta del salone centrale con la Glorificazione della famiglia Barberini, celebre come l'affresco Trionfo della Divina Provvidenza, con l'evidente prospettiva ispirata a Melozzo da Forlì (1438-1494).

Disegno di Pietro da CortonaPietro Berretti si recò a Venezia per ammirare le opere della decantata Pittura Veneta, poi a Firenze, dove lavorò a Palazzo Pitti e per le ville dei de' Medici.

Tornato a Roma nel 1648, vi dipinse la tribuna e la cupola della Chiesa Nuova e non lasciò più la città, rifiutando gli inviti di di Filippo IV in Spagna e di Luigi XIV in Francia, perché impegnato da lavori per il Papa Innocenzo X. In compenso dipinse quadri per molte chiese di altre città, come Cortona, Arezzo, Siena, Firenze, Imola e Venezia.
 Pietro da Cortona muore a Roma il 16 maggio 1669, lasciando un'orma notevole nell'architettura e nella pittura del secolo seguente, nel glorioso Barocco Romano ed Europeo.






Annunci o altre pagine interessanti:



Libri su Pietro da Cortona e sul Barocco

  Pietro da Cortona a Firenze (1637-1647). Una gloria europea
cur. Contini R., Solinas F., 2010, Silvana
  Pietro da Cortona: piccole e grandi architetture. Modelli, rilievi, celebrazioni
cur. Benedetti S., Roca De Amicis A., 2006, Gangemi
  Pietro da Cortona e la grande decorazione barocca
Lo Bianco Anna, 2006, Giunti Editore
  Pietro da Cortona e i Cortoneschi. Giminiani, Romanelli, Baldi, il Borgognone, Ferri
Fagiolo Dell'Arco Maurizio, 2000, Skira
  Pietro da Cortona architetto
Ceruti Fusco Annarosa, Villani Marcello, 2002, Gangemi
  Pietro da Cortona e gli affreschi nel Palazzo Pitti
cur. Geisenheimer H., 1909, Olschki
  Ritorno al Barocco. Itinerari a Napoli e in Campania
2009, Arte'm
  Al crepuscolo del barocco. L'attività romana dell'architetto Carlo Murena (1717-1764)
Carbonara Pompei Sabina, 2008, Viella
  La storia dell'arte. Vol. 2. Dal Rinascimento al Rococò
Dantini Michele, Cottino Alberto, Guastalla Silvia, 2004, Archimede
  La geografia dell'arte. Vol. 2. Da Giotto al Rococò
Frapiccini Nicoletta, Giustozzi Nunzio, 2005, Hoepli
  Barocco e rococò
2003, Gribaudo
  L'arte tra noi. Vol. 4. Dal Barocco all'art nouveau
Beltrame Laura, Demartini Elena, Tonetti Lavinia, 2009, Mondadori Bruno
  Architettura barocca e rococò a Napoli 
Blunt Anthony, 2006, Mondadori Electa
  Il barocco. Ediz. multilingue
2009, Logo

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport