Crespi Giuseppe Maria - biografia e foto delle opere

Ecuba acceca Polymnestor




Biografia e vita di Crespi Giuseppe Maria (Italia 1665-1747)

Dipinto di Giuseppe Maria Crespi Giuseppe Maria Crespi, pittore, disegnatore e incisore italiano, nasce a Bologna il 14 marzo 1665.

All'età di 12 anni anni, risulta apprendista del pittore della Scuola Bolognese Angelo Michele Toni (1640-1708, per passare poi con il pittore Barocco Domenico Maria Canuti (1625-1684).

Sembra che Crespi, verso i 16 anni, fra l'invito di lavorare a Roma o di restare a Bologna e partecipare all' Accademia del Nudo nella bottega del pittore Carlo Cignani, allo scopo di studiare disegno, sia rimasto in quello studio fino al 1686, quando Cignani si trasferì a Forlì e il suo studio fu rilevata da un altro pittore.

Soprannominato Lo Spagnolo per l'abitudine di indossare abiti stretti alla moda spagnola del tempo, continuò la sua formazione artistica studiando dal vivo le grandi opere della scuola emiliana del tardo Rinascimento, in particolar modo il Correggio e Federico Barocci.

Giuseppe Maria Crespi venne influenzato particolarmente dalla Pittura veneziana, specialmente nei colori e nei soggetti preferendo, dopo le opere religiose e mitologiche, vivaci scene di genere.

Pittura di Giuseppe Maria Crespi I suoi dipinti, caratterizzati da pennellate libere ed uno stile istintivo, si distinsero per quantità, qualità e contenuti classificandolo come uno dei primi pittori italiani di alto livello che dedicarono grande attenzione alla rappresentazione della vita contemporanea con scene di semplici lavori domestici in ritratti che sono sorprendentemente innovativi per il periodo, anticipando gli stili dei pittori francesi del secolo dopo.

Per il principe Ferdinando de' Medici, suo mecenate, il pittore esegue alcune delle sue migliori opere tra cui Fiera di Poggio a Caiano e la Strage degli Innocenti ora esposti alla Galleria degli Uffizi a Firenze e l'Estasi di santa Margherita visibile nel Duomo di Cortona.

Tela di Giuseppe Maria CrespiCrespi collabora con l'Accademia Clementina a Bologna ed esegue, per un mercante inglese, un ciclo che tratta la vita di un cantante d'opera, del quale resta solo La Pulce, dove ritrae chiaramente la povertà e la modestia del personaggio. Lo svilimento del personaggio e la realistica rappresentazione della povertà sarà un tema comune ai pittori di tutta Europa.

Nel 1740, le sue capacità artistiche sono riconosciute dal Benedetto XIV che lo nomina di Cavaliere.
 Giuseppe Maria Crespi, nel 1745 perde la vista e muore Bologna, 16 luglio 1747, lasciando molte sue opere nei maggiori musei del mondo; il suo autoritratto, eseguito nel 1700 è al Museo dell'Hermitage a San Pietroburgo.




Galleria opere d'arte di Crespi Giuseppe Maria

Autoritratto
Autoritratto

Estrema unzione
Estrema unzione

Cresima
Cresima

Estasi di santa Margherita di Cortona
Estasi di santa Margherita di Cortona

Ecuba acceca Polymnestor
Ecuba acceca Polymnestor

Conte Fulvio Grati
Conte Fulvio Grati

Giocatori di dadi
Giocatori di dadi

Fiera al villaggio
Fiera al villaggio

Alla ricerca di pulci
Alla ricerca di pulci

La pulce
La pulce

La cameriera del retrocucina
La cameriera del retrocucina

Donna che suona il liuto
Donna che suona il liuto

Libreria
Libreria



Argomenti correlati


Vetrina ANNUNCI & CONSIGLI



Libri su Crespi Giuseppe Maria e sulla pittura del Settecento

  Giuseppe Maria Crespi nei musei fiorentini
1993, Centro Di
  Architettura del Settecento in Sicilia. Storie e protagonisti del tardo barocco
Nobile Marco R., Piazza Stefano, 2009, Kalós
  Il Settecento e il suo doppio. Due correnti nella Sicilia del XVIII secolo
cur. Guttilla M., 2008, Kalós
  Settecento illustre. Architettura e cultura artistica a Pistoia nel secolo XVIII
2010, Gli Ori
  Il Settecento negli studi italiani. Problemi e prospettive
cur. Rao A. M., Postigliola A., 2010, Storia e Letteratura
  I Ligari. Pittori del Settecento lombardo
cur. Coppa S., Bianchi E., 2008, Skira
  Architettura del Settecento a Napoli. Dal barocco al classicismo
Gravagnuolo Benedetto, 2010, Guida
  La pittura del Settecento a Gubbio. Storia e documenti
Fidanza G. Battista, 2010, Ist. Poligrafico dello Stato
  Le arti nel Settecento europeo
Rossi Pinelli Orietta, 2009, Einaudi
  Il collezionismo d'arte a Venezia. Il Settecentoto
cur. Borean L., Mason S., 2009, Marsilio
  Filippo e Alessandro Ricci. Pittori nella Marca del Settecentoto
cur. Papetti S., Papetti M., 2009,Federico Motta Editore
  Eikon. Guida alla storia dell'arte. Vol. 3. Dal Settecento ad oggigi
Bernini Emma, Rota Roberta, 2006, Laterza Edizioni Scolastiche
  Il neoclassicismo nell'arte del Settecentoto
Pinelli Antonio, 2005, Carocci
  Il fasto e la ragione. Arte del Settecento a Firenze
cur. Sisi C., Spinelli R., 2009, Giunti Editore

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport