Cano Alonso - biografia e foto delle opere

La visione di san Bernardo




Biografia e vita di Cano Alonso (Spagna 1601-1667)

Statua di Alonso Cano Alonso Cano, pittore, architetto e disegnatore Barocco, chiamato anche "il Michelangelo spagnolo" per il suo poliedrico talento artistico, nasce a Granada il 19 marzo 1601.

La sua formazione da scultore de architetto comincia nella bottega del padre, Miguel Cano, costruttore di grandi pale d'altare  e poi a Siviglia in quella dello scultore Montanes Juan Martinez (1568-1649).

A Siviglia, dove studia pittura, è compagno di studi del Velázquez nella bottega del pittore Manierista Francisco Pacheco (1564-1654),  si ferma fino al 1638, quando si trasferisce a Madrid per diventare pittore del conte-duca Olivares.

Assunto da Filippo IV per affrescare alcuni saloni del palazzo, dopo un disastroso incendio, viene incaricato di restaurare le opere della collezione reale danneggiate.

A corte, Alonso Cano, conosce i lavori dei Maestri Veneziani del secolo precedente, e questo modifica il suo stile che precedentemente era influenzato dal classicismo del suo maestro Pacheco, con il risultato di produrre dipinti molto luminosi oltre che più morbidi e naturali.

In questa seconda fase pittorica, spinto dal gusto naturalistico dell'amico Velázquez, affronta i temi del sacro arricchiti da elementi terreni.

Dipinto di Alonso CanoDi temperamento violento il pittore viene più volte espulso dalla città in cui lavorava, infine, nel 1644, accusato di aver ucciso la propria moglie, si rifugia a Valencia e, costretto a rifugiarsi in seno alla Chiesa, si fece frate.

Dal 1652 Alonso Cano è a Granada, dove progetta la facciata della cattedrale, una delle opere più audaci e originali dell'Architettura Barocca spagnola.

Ordinato sacerdote nel 1658, prosegue la sua carriera alla Cattedrale di Granada che conserva diverse sue opere in pittura e scultura, tra cui una statua lignea policroma dell'Immacolata Concezione (1655) che può essere considerato il suo capolavoro.

Alonso Cano, nel 1652, grazie a Filippo IV, ottiene la nomina a Canonico della cattedrale di Granada, la sua città natale, dove trascorre gli ultimi anni della sua vita e dove morirà tra il 3 e il 5 ottobre del 1667.

Nei suoi ultimi anni di vita il pittore, con la sua arte, era tornato al plasticismo originale, addolcito da un alone di umana serenità.




Galleria opere d'arte di Cano Alonso

slideshow
slideshow

Noli me tangere (1640)
Noli me tangere (1640)

Discesa al limbo (1640)
Discesa al limbo (1640)

Morte di Cristo sorretto da un Angelo
Morte di Cristo sorretto da un angelo

San Giovanni evangelista
San Giovanni evangelista

Immacolata concezione
Immacolata concezione

Maria
Maria

Miracolo alla fonte
Miracolo alla fonte

La visione di san Bernardo
La visione di san Bernardo

San Giacomo il grande
San Giacomo il grande

San Giovanni evangelista a Pathmos
San Giovanni evangelista a Pathmos

La visione di san Giovanni Evangelista
La visione di san Giovanni evangelista

La visione di san Giovanni Evangelista
La visione di san Giovanni evangelista (dett)





Annunci o altre pagine interessanti:



Libri su Cano Alonso

  Realidad. Arte spagnola della realtà. Catalogo della mostra (Potenza, 22 settembre 2006-14 gennaio 2007). Ediz. italiana e spagnola
cur. Gavioli L., 2006, Marsilio
  Viaggiatori spagnoli a Roma nel Rinascimento
Vaquero Pineiro Manuel, 2001, Pàtron
  Da Velàzquez a Murillo. Il secolo d'oro della pittura spagnola nelle collezioni dell'Ermitage
2009, Skira
  La pittura spagnola
cur. Pé, rez Sá, nchez A. E., 1995, Mondadori Electa
  Dalla tradizione alla tradizione. Rusiñol, Sorolla, Zuloaga, Anglada e la pittura della reiberizzazione in Spagna 1874-1945. Ediz. spagnola
Lorandi Marco, 2009, Ikonos (Treviolo)
  Manieristi e irregolari del Cinquecento
Mari Michele, 2004, Ist. Poligrafico dello Stato
  La pintura preciosista espanola de la colleción Carmen Thyssen-Bornemisza (Valencia, 1999). Ediz. spagnola e inglese
cur. Llorens T., Garí, n F., 1999, Electa Napoli
  Pittura per l'eternità. Le collezioni reali spagnole di mosaici e pietre dure
Gonzá, lez-Palacios Alvar, 2003, Longanesi
  Dieci anni di architettura spagnola (1987-1996). Catalogo della mostra (Roma, 9 marzo-19 aprile 1998). Ediz. italiana e spagnola
cur. Pisapia P., 1998, Mondadori Electa
  Architettura spagnola della seconda repubblica
Bohigas Oriol, cur. Canella P., 1978, Dedalo
  Medioevo, rinascimento, manierismo, barocco  Bignami   De apula pictura e nuova maniera
Mongelli Gaetano, Adda

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport