Bassano Leandro - biografia e foto delle opere

San Giacinto cammina sulle acque del Dnieper




Biografia e vita di Bassano Leandro (Italia 1557-1622)

Dipinti di Bassano LeandroLeandro da Ponte, detto Leandro Bassano, pittore italiano del Manierismo, nasce a Bassano del Grappa il 10 giugno 1557.

Proveniente da una famiglia di pittori veneti, suo padre era Jacopo Bassano come i suoi fratelli dei quali il più conosciuto è Francesco Bassano il giovane (Francesco Bassano il vecchio, detto il Bassano (1470-1539) era il nonno).

Leandro entra nella bottega del padre da ragazzo e qui sviluppa presto un proprio stile molto legato al disegno sfruttando il suo talento creativo dipingendo ritratti e soggetti di varia natura, pur continuando anche a dipingere quadri religiosi come suo padre.

Nel 1578, quando il fratello maggiore Francesco si trasferisce a Venezia, diventa il principale assistente di suo padre d cui erediterà la bottega presso il famoso Ponte di Bassano da cui il loro cognome, ma solo nel 1582 suo padre gli permette di firmare con lui una pala d'altare il San Rocco in gloria con i santi Giobbe e Sebastiano e pochi mesi dopo di firmare da solo la Circoncisione nella chiesa parrocchiale di Rosà.

In entrambe le tele si osserva già la sua attenzione scrupolosa per i particolari, per i colori squillanti ma piuttosto freddi e per le ombre nere che accentuano i chiaroscuri.

Nel 1592, il pittore si trasferisce a Venezia per sostituire il fratello Francesco, nella bottega che era stata del Tintoretto, che a seguito di un tentativo di suicidio era rimasto infermo.

MadonnaA Venezia Leandro Bassano, nella nuova atmosfera luminosa della città, inizia a staccarsi dalla tradizione familiare, puntando sulla realizzazione di superfici cromatiche smaltate in colori chiare e spesso squillanti, definite da un disegno netto e incisivo, avvolte da una luminosità fredda e diffusa.

Divenuto famoso per i suoi ritratti, nel 1596 gli viene richiesto di eseguire il ritratto del doge Marino Grimani, il che' gli valse la nomina a Cavaliere di San Marco, onori e ricchezza.

Estroverso e vanitoso, il nuovo ricco Leandro Bassano condusse il resto della vita in modo pomposo, in un certo senso già seicentesco che lo portò dallo stile di Tintoretto alle esperienze tardo manieristiche della produzione da cavalletto in un linguaggio spesso raffinato e prezioso, tendente ad una sempre più spinta rarefazione formale, di cui sono buona testimonianza le opere della tarda maturità.

Leandro Bassano muore a Venezia il 15 aprile 1622.






Galleria opere d'arte di Bassano Leandro

slideshow
slideshow

Una vedova in devozione
Una vedova in devozione

Scena di un banchetto
Scena di un banchetto

San Giacinto cammina sulle acque del Dnieper
San Giacinto cammina sulle acque del Dnieper

Onorio III approva i voti di san Domenico
Onorio III approva i voti di san Domenico

Ultima cena
Ultima cena

Ragazzina con cesta
Ragazzina con cesta

Ritratto di un vecchio
Ritratto di un vecchio

Penelope
Penelope

bassano leandro  Doge Marcantonio Memmo
Doge Marcantonio Memmo





Annunci o altre pagine interessanti:



Libri sulla Famiglia Bassano

  Cappella del Rosario. Affreschi di Jacopo e Francesco Bassano
2008, Bozzetto
  Jacopo Dal Ponte al Museo di Bassano. La lunga ricerca di un protagonista della pittura veneta del Rinascimento
Rearick William R., Guderzo Mario,Terra Ferma
  Jacopo Bassano. Vol. 2: Jacopo Bassano. Tavole (1531-1568).
1996, Bertoncello
  Jacopo Bassano e lo stupendo inganno dell'occhio. Catalogo della mostra (Bassano del Grappa, 6 marzo.13 giugno 2010)
cur. Ballarin A.; Ericani G., 2010, Mondadori Electa
  Jacopo Bassano. Vol. 1: Jacopo Bassano. Scritti (1964-1995).
1995, Bertoncello
  Jacopo Bassano (1510-1592) & il suo gatto
Alberghini Marina, 1992, Mursia (Gruppo Editoriale)
  Jacopo Bassano
1995, Bertoncello
  Jacopo Bassano
2010, Skira

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport