Badalocchio Sisto - biografia e foto delle opere

badalocchio Le pie donne al sepolcro




Biografia e vita di Badalocchio Sisto (Italia 1585-1647)

Sacra famiglia di Sisto Rosa BadalocchioSisto Rosa Badalocchio, pittore e incisore italiano, nasce a Parma il 28 giugno 1585.

La sua prima formazione si pensa abbia avuto luogo presso l'Accademia dei Carracci a Bologna.

Fino alla morte di Agostino Carracci (1557-1602), il giovanissimo pittore, lavorò a Parma al servizio di Ranuccio I Farnese, poi, raccomandato da Ranuccio Farnese al fratello, il cardinal Odoardo, si trasferì a Roma insieme al suo compagno d'apprendistato Giovanni Lanfranco.

A Roma, Sisto Badalocchio entrò a far parte della cerchia di Annibale Carracci, che lavorava per il Cardinale, e partecipò ad alcuni lavori, come il completamento della decorazione pittorica delle pareti nella Galleria Farnese,alla Cappella Herrera in Santa Maria di Monserrato, Roma (opera ora al Museo del Prado a Madrid) il progetto della Cappella di San Diego in San Giacomo degli Spagnoli (1602-1607) e gli affreschi di Palazzo Costaguti (Nesso e Deianira).

Opera di Sisto Rosa Badalocchio
Il primo lavoro che il pittore ha fatto da solo e lo ha firmato è un'acquaforte che raffigura la statua antica del Laoconte (1606).

Dopo la morte di Annibale Carracci (1609), Sisto Badalocchio ritorna a Parma, dove pubblica, con Giovanni Lanfranco, la sua opera da incisore più conosciuta: la Bibbia di Raffaello.

Queste incisioni raffigurano una serie di 51 affreschi delle Logge di Raffaello in Vaticano.

Come pittore la sua opera più importante è costituita dagli affreschi della Cupola e Pennacchi della Chiesa di San Giovanni Evangelista a Reggio Emilia nel 1613, dipinti ispirati al Correggio.

Durante gli anni 1614-1617 Badalocchio è di nuovo a Roma dove continua a collaborare con Lanfranco, adottando una luce più vibrante e utilizzando il colore più istintivamente.

Addio di Rinaldo di Sisto Rosa BadalocchioQuesto si nota nuovi lavori, compreso le decorazione del Palazzo Mattei di Giove (1615) a Roma, gli affreschi con soggetti mitologici al Palazzo Verospi e la Deposizione, una bella scena notturna dipinta su rame.

altre due grandi tele furono dipinte da Sisto Badalocchio che in seguito sono state parzialmente distrutte, una l'Oratorio della Morte di Reggio Emilia (1618)e l'altra la famosa pala con l'Angelo custode della Cattedrale di Parma.

Molti suoi dipinti sono stati scambiati in passato per opere del più celebre amico Lanfranco, ma gli sono stati via via riconosciuti per il carattere ingenuamente patetico con cui egli aderisce alla lezione di Annibale Carracci.


Al Badalocchio, morto a Parma dopo il 1621, si riconosce il merito di aver portato nel Nord Italia, nel mezzo della Scuola Lombarda, le innovazioni del Barocco romano.




Galleria opere d'arte di Badalocchio Sisto

slideshow
slideshow

Sepoltura di Cristo
Sepoltura di Cristo

Cristo morto
Cristo morto

badalocchio Le pie donne al sepolcro
Le pie donne al sepolcro

Immagine della Vergine
Immagine della Vergine

Sacra famiglia
Sacra famiglia

Susanna e i vecchioni
Susanna e i vecchioni

Susanna e i vecchioni
Susanna e i vecchioni





Annunci o altre pagine interessanti:



Libri sulla Scuola Lombarda il Barocco ed il Rococò

  Caravaggio. La luce nella pittura lombarda
2000, Mondadori Electa
  Piacenza, terra di frontiera: pittori lombardi e liguri del Seicento
Moro Franco, 2010, Grafiche Lama
  Architettura barocca e rococò a Napoli 
Blunt Anthony, 2006, Mondadori Electa
  La pittura veneta negli Stati estensi
Bentini Jadranka, Marinelli Sergio, Mazza Angelo, 1997, Artioli
  Pittura in Lombardia. Dall'età spagnola al neoclassicismo
2000, Mondadori Electa
  Carlo Pellegrini. Pittore e illustratore
Taroni Giorgio, 2005, Taroni 
  Barocco e rococò
2003, Gribaudo
  L'arte tra noi. Vol. 4. Dal Barocco all'art nouveau
Beltrame Laura, Demartini Elena, Tonetti Lavinia, 2009, Mondadori Bruno
  La storia dell'arte. Vol. 2. Dal Rinascimento al Rococò
Dantini Michele, Cottino Alberto, Guastalla Silvia, 2004, Archimede
  La geografia dell'arte. Vol. 2. Da Giotto al Rococò
Frapiccini Nicoletta, Giustozzi Nunzio, 2005, Hoepli
  Il portale di Santa Maria di Piazza a Casale Monferrato e la scultura del Rinascimento tra Piemonte e Lombardia
2009, Officina Libraria
  Pittura murale nel Medioevo lombardo. Ricerche iconografiche (Secoli XI-XIII) 
2006, Jaca Book
  Il mobile rococò in Italia. Arredi e decorazioni d'interni dal 1738 al 1775
Colle Enrico, 2003, Mondadori Electa
  Vivere l'arte. Vol. 2. Dal Rinascimento al Rococò
2008, Mondadori Bruno
  Bramante nell'architettura lombarda
2001, Skira
  Sette ritratti lombardi dalla tarda maniera alla maniera pura
Tanzi Marco, Vezzosi Massimo, 2009, Polistampa

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport