Anselmi Franco - biografia e foto delle opere

Prosegat 2011




Biografia e vita di Anselmi Franco (Italia 1950)

Foto di Franco AnselmiAnselmi Franco, pittore italiano autodidatta, nasce a Vittorio Veneto (Treviso) nel 1950.

Dopo gli studi di preparazione ad una vita diversa da quella che poi avrebbe seguito, la maturità da elettrotecnico, le lauree in Lingue, Letterature Straniere e Sociologia alla Ca' Foscari di Venezia, il giovane Anselmi, pur dipingendo in modo semiprofessionale entra nel mondo dell'educazione scolastica insegnando.

La sua sensibilità artistica che si era espressa in tenera età e nutrita durante gli anni di studio, gli permette di avere abbastanza materiale ed opere concluse per cominciare ad esporre nell'ambito della provincia di Treviso già dal 1973, raccogliendo benevoli critiche che lo portano ad esporre anche all'estero.

Nel '91 e nel '93 espone alla "Casa dei Carraresi" a Treviso, al Castello dei Pio a Carpi, al Casino Bahia di Cadice (E), Bevilaqua la Masa a Venezia.

Nel 1994, viste le numerosi inviti a tenere mostre in Italia e all'Estero, Franco Anselmi chiude con l'insegnamento per dedicarsi alla pittura in modo pieno e continuativo esponendo al "Buda Center" di Budapest, all "Artest" di Udine, a Wetzlar, Giessen, Marburg, Olpe Hamminkeln e Francoforte in Germania, Millstatt, Klagenfurt e Spittal in Austria per approdare, qualche anno più avanti in America, con alcune mostre a Memphis (Tennessee).

Nella seconda metà degli anni Novanta il pittore, dopo aver affinato e personalizzato la sua arte, espone in ambienti sempre più esclusivi in Turchia, in Svizzera, in Francia, in Austria ed in America.

un'opera di Franco AnselmiAlcune sue opere sono conservate alla scuola dei Carmini a Venezia, al Muzeiski Galeriski Zentar di Zagabria, al Castel Coira di Merano, negli Istituti Italiani di Cultura di Ankara, Izmir, Helsinki, Vienna come rappresentante dell'Arte Italiana Veneta.

Franco Anselmi ha partecipato agli scambi culturali dell'Alpeadria, a manifestazioni artistiche in mezzo mondo, è presente in tutti i villaggi turistici estivi e invernali de "I Grandi Viaggi", in alcune mostre allestite sulla Costa Crociere e nei punti espositivi di Napoli, Ponte di Legno, San Miniato, Montecampione, Gressonei.

Nel 2004 il pittore tiene una grande mostra personale a Lugano presso la Wealth Management della UBS; con la casa d'arte "Il Castello" di Padova espone annualmente al Tanka Village a Villa Simius, al Calaserena Village Flumini di Quartu (CA) e a La Thuile ( AO).

Attualmente riscuote grande successo in Nuova Zelanda dove è in esclusiva per tutta l'Oceania presso la "International Art Centre "- Parnell Road - Auckland.

La critica di Vittorio Sgarbi in “ Le scelte di Sgarbi “ edito da Mondatori 2005, è piuttosto benevola e dice:

"Che siano animali o giocolieri in un paesaggio impossibile egli riesce a trascinarci per mano e con garbo in un mondo bidimensionale e coloratissimo.

La caratteristica comune nelle raffigurazioni umane e animali di questo artista è il fatto di avere quasi sempre un occhio solo; la semicecità è risparmiata solo ai gufi forse perché nottambuli e quindi più prossimi al mondo onirico.

altra opera di Franco Anselmi
Per gli altri, donne, uomini, cavalli, gatti, tartarughe e iguana, quell’occhio solo è un ammiccamento gentile e forse lo specchio della nostra stessa incapacità di distinguere il vero dal falso.

Il mondo di Anselmi è un mondo arcano e arcaico che ha il potere di incantarci, nei suoi piccoli borghi medioevali, silenziosi e metafisici, la fiaba si intreccia alla storia.

In altri casi sono addirittura rievocati gli stilemi dell’antico Egitto e della simbologia azteca.

Queste figure in particolare evocano i reperti archeologici e da tutto questo Franco Anselmi riesce, senza traumi, ad assemblare e creare una scenografia di insieme vivace ed esplosiva.

Le sue opere si sviluppano su una voluta mancanza di profondità.
Avendo evidentemente approfondito l’arte medioevale non prospettica nella sua ricerca, si rintraccia – al di là della evidente ironia che irrompe dalle sue composizioni, come una sorta di avvertimento a non prenderlo troppo sul serio- una precisa rivisitazione delle stesure grottesche e una cultura molto ben radicata nella tradizione italiana pre-rinascimentale dell’affresco.

In particolare il ricordo dell’arte bizantina sembra aver impresso alle immagini di Anselmi una sorta di blocco, che congela la gestualità delle figure rappresentate. Artista indubbiamente colto, direi che egli ha anche compiuto incursioni nell’arte del lontano Oriente, da cui derivano certi suoi modi grafici e calligrafici.

Nel suo horror vacui, che lo porta a non lasciare neanche il minimo spazio libero sulla superficie affrescata delle sue opere, nello spessore del colore squillante troviamo la personalità intrigante di un artista di forte manualità e di notevole intelligenza."

Firma di Franco Anselmi
Franco Anselmi ha partecipato agli scambi culturali dell'Alpeadria, a manifestazioni artistiche in mezzo mondo, è presente in tutti i villaggi turistici estivi e invernali de "I Grandi Viaggi", in alcune mostre allestite sulla Costa Crociere e nei punti espositivi di Napoli, Ponte di Legno, San Miniato, Montecampione, Gressonei.

Nel 2004 il pittore tiene una grande mostra personale a Lugano presso la Wealth Management della UBS; con la casa d'arte "Il Castello" di Padova espone annualmente al Tanka Village a Villa Simius, al Calaserena Village Flumini di Quartu (CA) e a La Thuile ( AO).

Attualmente riscuote grande successo in Nuova Zelanda dove è in esclusiva per tutta l'Oceania presso la "International Art Centre "- Parnell Road - Auckland.

Sito Ufficiale di Franco Anselmi




Galleria opere d'arte di Anselmi Franco

slideshow
slideshow

Maso Antico
Maso Antico

Prosegat 2011
Prosegat 2011

Natura Morta 2008
Natura Morta 2008

Jazz Club
Jazz Club

anselmi_franco_014
 

anselmi_franco_015
 

anselmi_franco_016
 

Donnina
Donnina





Annunci o altre pagine interessanti:



Libri sull'Arte Moderna

  Di tutti i colori. Da Matisse a Boetti, le scelte cromatiche dell'arte moderna
Boatto Alberto, 2012, Laterza
  Galleria d'arte moderna a Torino. Collezioni. Vol. 3
2012, Allemandi
  Sociologia ed estetica della pittura moderna
Gehlen Arnold, cur. Carchia G., 2011, Guida
  Arte contemporanea: dall'espressionismo astratto alla pop art
Zambianchi Claudio, 2011, Carocci
  Miró. Orizzonte lirico. Pittura, scultura e disegni
cur. Collu C., 2001, Skira
  Tamara de Lempicka. La regina del moderno
cur. Mori G., 2011, Skira
  Grafica. Mirò, Braque, Chagall, Picasso, Morandi, Bacon e altri maestri del Novecento
Gipponi Tino, 2009, Skira
  Dal disegno alla pittura. Poussin, Watteau, Fragonard, David e Ingres
Rosenberg Pierre, 2002, Mondadori Electa
  Figure, memorie, spazio. La grafica del Quattrocento. Appunti di teoria, conoscenza e gusto
cur. Faietti M., Griffo A., Marini G., 2011, Giunti Editore
  Il segno continuo. Simonetta Ferrante. Grafica tra arte, calligrafia e design
cur. Guida F., Grazzani L., 2011, AIAP (Milano)
  Il grande libro dell'arte. Dai graffiti delle caverne alla Pop Art
Wilkins David G., 2007, Giunti Editore
  Percorsi grafici nell'arte di Munch. Immagini d'amore e morte
Valentini Stella, 2011, Il Castello Edizioni

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport