Storia di Venere

sandro_botticelli_023_venere_e_marte




Storia di Venere

La storia di Venere - Afrodite

Storia di Venere/Afrodite Afrodite, (madre di Eros, conosciuto anche come Cupido o Amore) è la divinità greca dell'amore, inteso come attrazione delle varie parti dell'universo tra loro per conservare e procreare, simboleggia l'istinto naturale di generazione e di fecondazione: sotto questo aspetto è simile alla dea babilonese Ishtar e alla dea fenicia Astarte.

Il nome di Afrodite deriva da "afròs", che significa spuma del mare: i greci immaginavano che fosse nata dalla spuma del mare.

Quando il culto di Afrodite si diffuse in Occidente, attraverso le colonie greche in Sicilia e Calabria, la dea venne onorata col nome di Venere (da venus, venustas = bellezza).

La leggenda di Afrodite viene raccontata da Esiodo (700 a.C.), che la vuole bellissima, generata dalla primavera e dal mare, nel quale è nata in una serena giornata di primavera, prima di essere portata dagli Zefiri a Citera, e poi a Pafo nell'isola di Cipro.

Il mito attribuisce alla dea diverse unioni con ei (Efesto e Ares) e con mortali (Anchise, Bute e Adone).

Venere allo specchio di RubensEra venerata con il nome di Anthéia per la sua capacità di riportare la vita nella vegetazione, Pontìa come protettrice della navigazione e Areia, accanto ad Ares, come protettrice dei combattenti.

Afrodite veniva anche appellata "Celeste" (Ouranìa) e "di tutto il popolo" (Pandemos), riferendosi alla sua natura di dea dell'amore spirituale e sensuale.

Venere aveva una piccola corte che la accompagnava, costituita dalle Ore, dalle Cariti o Grazie, da Eros, Potos (il desiderio), Imero e Imene, dio delle nozze.

Le colombe erano i suoi animali preferiti: il suo carro era trainato da questi uccelli, ma anche il serpente e l'ariete erano consacrati a lei.
  Durante la guerra di Troia parteggiò sempre per i Troiani, dopo che Paride, il figlio di Priamo re di Troia, la dichiarò la più bella nella sfida, ideata da Ate, dea della discordia, fra lei, Era e Atena.  La protezione di Afrodite non poté impedire la caduta di Troia e la morte di Paride, ma la dea riuscì a conservare la stirpe troiana.

Venere e Cupido addormentati del CorreggioGrazie ad Afrodite, infatti, Enea (figlio della dea ed il mortale Anchise), col padre e il figlio Iulo (o Ascanio), riuscì a fuggire dalla città in fiamme ed a cercarsi una terra dove crearsi una nuova patria.

In tal modo Roma vantava come particolare protettrice Afrodite-Venere, considerata l'antenata degli Iulii, i discendenti di Iulo, a loro volta discendenti d'Enea, e perciò della dea.

Per questo Cesare le edificò un tempio, sotto la protezione di Venere Madre, la Venus Genitrix.

Le arti figurative si ispirarono particolarmente a Venere/Afrodite che rappresentava e rappresenta l'essenza stessa della bellezza e l'espressione più appassionata della gioia di vivere.

Sono ancora famose le Veneri della scultura greca, quali quelle di Prassitele, di Fidia, di Scopas e la Venere imperiale del Canova.

Anche le rappresentazioni pittoriche, dagli affreschi pompeiani ai dipinti di soggetto mitologico prodotte nel corso dei secoli, ci rappresentano sempre la dea in belle ed armoniose forme, sottintendendo che la bellezza è un dono che gli dei fecero agli uomini per rallegrarli e per consolarli.

Le varie leggende mitologiche che vedono Venere come protagonista, ci rimandano, vicino alla indiscussa bellezza, anche un carattere permaloso, geloso e vendicativo che qualche volta la porta verso gesti crudeli.


Torna all'indice Temi Mitologici up







Annunci o altre pagine interessanti:



Libri sul tema Venere/Afrodite

  Afrodite. Dea dell'amore che viene e che va
Colloredo Sabina, 2008, EL
  Afrodite
Pizzi Fortunata, 2007, Calabria Letteraria
  Venere. Un percorso nella poesia e nella letteratura
Stucchi Silvia, 2008, Passepartout Edizioni
  I profumi di Afrodite e i segreti dell'olio. Scoperte archeologiche a Cipro. Catalogo della mostra (Roma, 14 marzo-2 settembre 2007) 2007, Gangemi
  Afrodite in cucina
Tognazzi Ugo, 2005, Marlin (Cava de' Tirreni)
  Enea, il figlio di Afrodite. Vol. 3
Crotti Adriana, 2005, Hobby & Work Publishing
  Lo specchio di Narciso e lo sguardo di Afrodite. Esplorazioni psicoanalitiche sul narcisismo
Stella Amedeo, 2005, Dedalo
  Psiche e Afrodite-Rinascere negli Dèi. L'abbraccio avvolgente del doppio
Fani Eleonora, Mizzani Corio Graziella, 2004, ECIG
  Paradoxa Aphroditae. Le origini antiche della duplice dea e l'amor platonico
Brivio Guido, 2007, Il Nuovo Melangolo
  Il giardino di Afrodite
Romeo Giovanni, 1999, Genesi
  Eros e Afrodite
Rudhardt Jean, 1999, Bollati Boringhieri
  Mavrorachi. Il profumo di Afrodite ed il mistero della dea senza volto. Dal 2000 a.C. ad oggi quattromila anni di profumo
2008, Gangemi
  Eva, Venere e Minerva. Il potere della donna
Hristodorescu Nicoletta, 2008, D'Ettoris
 

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport