Storia di Sant'Agostino

Benozzo Gozzoli: sant'Agostino insegna a Roma




Storia di Sant'Agostino

Aurelio Agostino nasce il 13 novembre del 354 a Tagaste (nell'odierna Algeria).

Dai genitori, il pagano Patrizio e la pia Monica, ricevette un'educazione cristiana, pur senza essere battezzato.

Agostino studia retorica e filosofia a Madaura e a Cartagine. Durante questi anni aderisce al manicheismo e rinuncia alla fede cristiana.

Dall'età di 17 anni, fino ai 32 anni vive in concubinato con una donna, che nel 372 gli dà un figlio, Adeodato, che però morirà a soli 13 anni.

La vita di Agostino prosegue insegnando retorica e filosofia a Tagaste, Roma, Cartagine e Milano, dove segue con ammirazione le grandi capacità oratorie del vescovo Ambrogio. Grazie proprio alle sue predicazioni, Agostino, in un momento di forte conflitto interiore, si converte e nel 386 si fa battezzare.

Nel 388, però, decide di tornare in Africa per vivere in comunità religiosa e nel 391 è ordinato sacerdote.

Sarà sacerdote per 4 anni, aiutando il vescovo di Ippona e sostituendolo successivamente.

Agostino muore il 28 agosto del 430, mentre Ippona è assediata dai vandali.

Agostino è il santo protettore degli stampatori e dei teologi. Nei paesi di lingua tedesca era considerato guaritore delle malattie agli occhi, ma per errata assonanza con Augen (occhio), radice del nome Agostino.

La visione di sant'Agostino, illustrata dal Botticelli e da Rubens, lo raffigura vicino ad un bambino intento a svuotare il mare con una conchiglia. Quando Agostino gli chiede se ci sarebbe mai riuscito, il bambino risponde: "Certo, prima che tu abbia capito l'essenza di Dio".

Il santo è festeggiato il 28 agosto.

Fede o Ragione?

Il problema delle relazioni tra ragione e fede, un problema fondamentale e difficile, tormentò Agostino come pensatore prima della conversione e lo affaticò poi quando volle darne una soluzione ragionevole e feconda.

La prima soluzione che diede a questo grosso problema fu una soluzione sbagliata; sbagliata a causa dell'impostazione su cui poggiava. Infatti a 19 anni ne accettò un'impostazione che, pur avendo un'apparenza di vero, era profondamente errata: l'impostazione del razionalismo manicheo. Questo, trasformando un fecondo binomio in un dirompente dilemma, rigettava la fede e seguiva, o pretendeva di seguire, la sola ragione.

La conversione cominciò col sospetto che questa soluzione poteva essere appunto, metodologicamente parlando, sbagliata. Egli intuì che la mente umana, così sagace, non poteva ignorare la verità; ignorava piuttosto il modo di cercarla. Questo doveva cominciare dall'autorità e precisamente da un'autorità divina.

Presto il sospetto divenne certezza e la certezza rovesciò l'impostazione iniziale: non più ragione o fede, ma ragione e fede. Solo questo binomio gli apparve ragionevole e fecondo. Restava da stabilire soltanto a chi spettasse il primato e quale dovesse essere la collaborazione tra loro.

Lo studiò lungamente e ripetutamente ne scrisse, sia prima che dopo il battesimo. Nella riflessione gli fu guida il posto insostituibile che occupa la fede nella vita umana (senza la fede, questa sarebbe assolutamente impossibile), e ne concluse che le vie che conducono l'uomo alla conoscenza della verità sono due, non una: la ragione che genera la scienza, l'autorità cui si aderisce per fede.

"Ad imparare siamo condotti necessariamente da un duplice principio: l'autorità e la ragione. In ordine di tempo viene prima l'autorità, in ordine d'importanza la ragione".

(breve stralcio tratto da: www.augustinus.it)


Torna all'indice Temi religiosi up

Galleria dipinti su Sant'Agostino

Benozzo Gozzoli: sant'Agostino all'università
Benozzo Gozzoli: sant'Agostino all'università

Benozzo Gozzoli: Sant'Agostino lascia la madre
Benozzo Gozzoli: Sant'Agostino lascia la madre

Benozzo Gozzoli: sant'Agostino insegna a Roma
Benozzo Gozzoli: sant'Agostino insegna a Roma

Benozzo Gozzoli: sant'Agostino parte da Milano
Benozzo Gozzoli: sant'Agostino parte da Milano

Benozzo Gozzoli: sant'Agostino parte da Milano (dett)
Benozzo Gozzoli: sant'Agostino parte da Milano (dett)

Benozzo Gozzoli: sant'Agostino arriva a Milano
Benozzo Gozzoli: sant'Agostino arriva a Milano

Benozzo Gozzoli: sant'Agostino legge l'epistola
Benozzo Gozzoli: sant'Agostino legge l'epistola

Benozzo Gozzoli: battesimo di sant'Agostino
Benozzo Gozzoli: battesimo di sant'Agostino

Benozzo Gozzoli: visione di san Girolamo
Benozzo Gozzoli: visione di san Girolamo

Benozzo Gozzoli: funerale di sant'Agostino
Benozzo Gozzoli: funerale di sant'Agostino

Bernini: statua di sant'Agostino
Bernini: statua di sant'Agostino

Lanfranco Giovanni: sant'Agostino medita sulla trinità (1615)
Lanfranco Giovanni: sant'Agostino medita sulla trinità (1615)

Botticelli Sandro: visione di sant'Agostino
Botticelli Sandro: visione di sant'Agostino

Rubens: sant'Agostino e il bimbo che svuota il mare
Rubens: sant'Agostino e il bimbo che svuota il mare

Carpaccio: sant'Agostino nello studio
Carpaccio: sant'Agostino nello studio

Tintoretto Domenico: il miracolo di sant'Agostino
Tintoretto Domenico: il miracolo di sant'Agostino

Botticelli Sandro: sant'Agostino in cella
Botticelli Sandro: sant'Agostino in cella







Annunci o altre pagine interessanti:



Libri su sant'Agostino

  Vita brevis. La lettera d'amore di Floria Emilia a Sant'Agostino
Gaarder Jostein, 2009, TEA
  Confessioni
Agostino (sant'), cur. De Monticelli R., 2008, Garzanti Libri
  Sant'Agostino spiegato dal papa
Benedetto XVI (Joseph Ratzinger), cur. Vigini G., 2010, Libreria Editrice Vaticana
  Le confessioni. Testo latino a fronte
Agostino (sant'), cur. Bettetini M., 2005, Einaudi
  Filosofia medievale. Da sant'Agostino a san Tommaso
Ghisalberti Alessandro, 2006, Giunti Editore
  La città di Dio
Agostino (sant'), 2002, Città Nuova
  Tutti i dialoghi. Testo latino a fronte
Agostino (sant'), cur. Catapano G., 2006, Bompiani
  Del vero amore
Agostino (sant'), cur. Monda D., 2008, BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport