Storia di Rinaldo e Armida

Bellucci Antonio Rinaldo e Armida




Rinaldo e Armida

Storia di Rinaldo e Armida La storia di Rinaldo e Armida, suggestiva storia d'amore e di magia, occupa uno spazio ben definito all'interno del poema di Torquato Tasso "Gerusalemme liberata", pubblicato nel 1575, in cui vengono descritti gli scontri tra cristiani e musulmani alla fine della Prima Crociata, durante l'assedio di Gerusalemme.

Il personaggio di Rinaldo è un famoso Paladino dell'epica medievale francese, protagonista di antiche leggende e storie d'armi, le cui avventure sono state tramandate e ampliate da poeti e letterati dall'epoca carolingia in avanti.

Armida, un'invenzione poetica di Torquato Tasso, è una bellissima Maga che incarna la seduzione magica e peccaminosa che conduce all’abbandono della razionalità, un poco come la Maga Circe nell'Odissea.

Storia di Rinaldo e Armida
La Gerusalemme liberata racconta le gesta dei crociati cristiani per liberare il Sacro Sepolcro, contro di loro si battono i guerrieri pagani appoggiati dalle potenze infernali che cercano di distogliere dalla battaglia i più valorosi condottieri cristiani.

La maga Armida, ingaggiata dalle forze del male, Armida, si reca nel campo cristiano, in apparenza per chieder soccorso, in realtà per distoglierli dalla guerra, cercando di attrarre a sé, i più valorosi guerrieri.

Con pianti e lamenti ottiene che il capo, Goffredo di Buglione, dieci cavalieri scelti fra quelli di ventura per aiutarla a riconquistare il regno perduto di Damasco.

Armida sfodera tutte le sue arti ammaliatrici nei confronti dei dieci cavalieri e prepara un potente sortilegio grazie al quale sedurrà Rinaldo quando si reca nel suo palazzo per liberare l'amico Tancredi e gli altri 50 crociati irretiti dalle arti magiche della donna e tenuti prigionieri.
Storia di Rinaldo e ArmidaMa durante la preparazione della magia qualcosa però va storto e Armida rimane vittima della sua stessa magia.

e si innamora di Rinaldo che a sua volta dimentica la battaglia e l'assedio e va con l'amata sulla nave della Fortuna al di là delle Colonne d'Ercole fino alle isole Fortunate nel mezzo dell'Oceano, dove Rinaldo e Armida vivono in un castello immerso in un giardino di eterne delizie.

L'idillio fra i due amanti viene spezzato dall'arrivo di due crociati, che convincono Rinaldo a guardarsi riflesso in un lucido scudo (magico anche questo), dove vede riflesso un'immagine molle, effeminata.
L'immagine della sua degradazione ed i rimproveri dei compagni lo risvegliano bruscamente dal sogno e l'eroe rinsavisce e lascia il giardino incantato.

Armida lo prega di restare, usa tutta la seduzione di cui è capace, ma resta sola e disperata sulla spiaggia dell'isola.
Storia di Rinaldo e Armida
Durante la grande battaglia finale in cui Rinaldo uccide il capo dei Saraceni i due ex amanti si incontrano, Armida, assetata di vendetta, vorrebbe ucciderlo, ma l'amore è più forte e fugge tentando il suicidio.

Rinaldo non resta insensibile alla donna, la dissuade dall'usare violenza a sé stessa e si riconcilia con lei invitandola a farsi cristiana salvandola in senso assoluto.

Il personaggio di Armida ha ispirato artisti d'ogni genere, tra il XVII e i primi anni del XX secolo sono state scritte più di cento fra opere liriche e balletti, nonché dipinti raffiguranti le varie scene d'amore e di abbandono.

Torna all'indice Temi Mitologici up
seguici su facebook   







Galleria dipinti su Rinaldo e Armida

Anthony van Dyck Rinaldo e Armida 1628
Anthony van Dyck Rinaldo e Armida 1628

Anthony van Dyck Rinaldo e Armida 1629
Anthony van Dyck Rinaldo e Armida 1629

Bellucci Antonio Rinaldo e Armida
Bellucci Antonio Rinaldo e Armida

Francesco Hayez - Rinaldo e Armida 1813
Francesco Hayez - Rinaldo e Armida 1813

Tiepolo - Rinaldo lascia Armida 1757
Tiepolo - Rinaldo lascia Armida 1757

Tiepolo - Rinaldo e Armida in giardino 1752
Tiepolo - Rinaldo e Armida in giardino 1752

Francois Boucher - Rinaldo e Armida 1734
Francois Boucher - Rinaldo e Armida 1734

Giovanni Lanfranco - Rinaldo e Armida 1614
Giovanni Lanfranco - Rinaldo e Armida 1614

Nicola Poussin - Rinaldo e Armida 1625
Nicola Poussin - Rinaldo e Armida 1625

Nicola Poussin - Rinaldo e Armida 1626
Nicola Poussin - Rinaldo e Armida 1626





Annunci o altre pagine interessanti:



Libri sul tema Rinaldo e Armida

Il giardino di Armida
cur. Sartorelli F., 2001, Zecchini
fortuna della Gerusalemme liberata nella La fortuna della Gerusalemme liberata nella pittura napoletana tra Seicento e Settecento
Lotoro Valentina, 2008, Aracne
fabbrica degli affetti. La Gerusalemme l La fabbrica degli affetti. La Gerusalemme liberata dai Carracci a Tiepolo
Careri Giovanni, 2010, Il Saggiatore
«Il ricco edificio». Arte allusiva nella «Il ricco edificio». Arte allusiva nella «Gerusalemme liberata»
Ruggiero Raffaele, 2005, Olschki
Gerusalemme liberata (rist. anast. 1745) Gerusalemme liberata (rist. anast. 1745). Ediz. numerata
Tasso Torquato, cur. Fino L., Placella V., 2002, Di Mauro Franco
Gerusalemme liberata Gerusalemme liberata
Tasso Torquato, cur. Tomasi F., 2009, BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
La favola di Rinaldo. Il codice fiabesco e la «Gerusalemme liberata»
Falaschi Giovanni, 1994, Le Lettere
officina linguistica del Tasso epico. La L'officina linguistica del Tasso epico. La «Gerusalemme Liberata»
Vitale Maurizio, 2007, LED Edizioni Universitarie

Cerca su IBS

Logo IBS


Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport