Storia di Castore e Polluce

pieter_paul_rubens_039_castore_e_polluce.jpg




Storia di Castore e Polluce


I Dioscuri

Castore e Polluce - Museo del PradoConosciuti come Dioscuri, cioè "figli di Zeus", erano gemelli figli di Leda, moglie del re di Sparta, ma erano gemelli particolari, nati da due uova che contenevano uno Polluce ed Elena e l'altro Castore e Clitennestra.

In molti racconti soltanto Polluce era immortale, essendo stato concepito quando Zeus aveva assunto le sembianze di un cigno per sedurre Leda.

 Castore, come Elena e Clitennestra, era mortale, figlio di Tindaro, con il quale Leda, inconsapevole di essere stata fecondata da Giove, su era congiunta la stessa notte.

Eroi spartani per eccellenza, Castore e Polluce vissero poco prima della guerra di Troia.

I due inseparabili gemelli parteciparono a molte famose imprese, tra cui la spedizione contro Atene, quando Teseo rapì Elena da Sparta, la spedizione degli Argonauti alla conquista del Vello d'Oro e la lunga lotta Castore e Polluce ed il ratto delle sorelle di Leukiptos -Rubenscon i figli di Afareo (Idas e Linceo) insieme ai quali avevano rubato un bellissimo gregge in Arcadia.

Questa ultima avventura si concluse male perchè al momento della spartizione del bottino Idas si prese la maggior parte del gregge portandoselo nella sua terra, a Messene.

Castore e Polluce andarono a loro volta a Messene per recuperare il gregge.

Nello scontro Castore venne ferito mortalmente dalla lancia di Idas, Polluce uccise Linceo e, quando Idas gli ruppe una roccia in testa, Zeus suo padre, intervenì incenerendolo con un fulmine.

Sostenendo Castore morente, per non essere divisi, Polluce implorò Zeus di far morire anche lui oppure di dare l'immortalità anche al fratello.

Zeus esaudì per metà la preghiera di Polluce decise di ricongiungerli permettendo loro di stare insieme per sempre, metà del tempo agli Inferi e metà con gli dei sul monte Olimpo.

Castore e Polluce . Costellazione dei GemelliSecondo un'altra leggenda Zeus concesse loro di vivere e morire un giorno per ciascuno trasformati nella costellazione dei Gemelli. Infatti, nella costellazione dei Gemelli, una delle stelle principali si nasconde sotto l’orizzonte quando appare l’altra, ricordando permanentemente il destino che unisce i due fratelli.

La mitologia classica descrive i due gemelli come inseparabili, guerrieri intrepidi e abili domatori di cavalli. Sia i Greci che i Romani considerano i Dioscuri i protettori degli uomini da ogni pericolo e in ogni difficoltà, sulla terra e sul mare.


Torna all'indice Temi Mitologici up




Annunci o altre pagine interessanti:





Libri sul tema Castore e Polluce

Dioscurides neapolitanus: documentazione per l'ediz. in facsimile
1980, Salerno
Dioscurides neapolitanus. Commentario
1980, Salerno
  Gemelli
Dunnett Dorothy, 2004, TEA
  Il libro delle stelle. Come identificare galassie, costellazioni, stelle e pianeti
Lancaster Brown Peter, 2008, Mursia
  Correggio. Danae e la pioggia d'oro
Guarino Sergio, 2008, Biancoenero
  La Danae di Tiziano del Museo di Capodimonte 2006, Electa Napoli
  Mitologia del nuovo mondo
2008, Il Castello
  Mitologia classica
2008, Il Castello
  Mitologia del vecchio mondo
2008, Il Castello
  La mitologia greca. Ediz. integrale
Grimal Pierre, 2008, Newton Compton
  La mitologia a test
Treu Martina, 2008, Alpha Test
  Mitologia
Steer Dugald, 2008, Rizzoli

Cerca su IBS

Logo IBS


Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport