I Musei Vaticani




I Musei Vaticani

Roma - Insegna dei Musei VaticaniI Musei Vaticani ospitano la più grande raccolta di antichità del mondo.
I Musei Vaticani, sono disposti lungo 7km di gallerie e 11.000 stanze.
L'itinerario per visitare i Musei Vaticani segue il senso unico di visita ideato dalla Direzione del Museo.

L'apertura è prevista tutti i giorni dalle 9 alle 18, con ultima entrata alle ore 16.

Servizi: Accessibilità disabili, visite guidate, libreria, punti di ristoro, guardaroba, servizi telematici.

Come arrivare: Linea A della Metropolitana fermata Ottaviano. Acquista i biglietti online

Il Museo Chiaromonti

Roma - Musei VaticaniPrende nome dal casato del suo fondatore, Pio VII Chiaramonti, che ne affidò l'ordinamento al Canova.

Il Museo comprende il Corridoio, la Galleria Lapidaria e il Braccio Nuovo.

Nel Corridoio, diviso in 60 sezioni, si può ammirare una interminabile serie di statue, busti, sarcofagi, rilievi ecc.: circa 800 opere greco-romane.

Nella Galleria Lapidaria si trovano oltre 5000 iscrizioni pagane e cristiane.

Nel Braccio Nuovo, in una galleria di Donato Bramante vi sono esposte circa mille sculture greche e romane, tra cui le grandi statue di Minerva, di Augusto di Prima Porta di Tiberio, la colossale Statua del Nilo e il Doriforo.

Il Museo Pio-Clementino

è dedicato prevalentemente alla scultura, arte a cui Clemente XIV si interessava in modo particolare.

Musei Vaticani - Galleria dei CandelabriIl Museo Gregoriano-Etrusco

espone oggetti provenienti dall'Etruria meridionale che costituiscono una delle più belle collezioni del mondo di reperti etruschi.

Proseguendo incontriamo la Sala della Biga, la Galleria dei Candelabri, degli Arazzi e delle Mappe, gli appartamenti di Pio V, la Sala del Sobieski, quella dell'Immacolata Concezione e le Stanze e la Loggia di Raffaello.

Le Stanze di Raffaello costituivano, insieme alla Sala dei Chiaroscuri, alla Sala Vecchia degli Svizzeri, al cubicolo con annessa stufetta, alla Cappella Niccolina e alla Loggia, la nuova residenza scelta dal Papa Giulio II al secondo piano del palazzo.

Disposte in serie, comunicanti tra loro, le quattro stanze furono costruite al tempo di Niccolò V (1447-55).

Sul finire del primo decennio del sec. XVI erano intenti alla loro decorazione il Perugino,il Bramantino, il Sodoma, Baldassarre Peruzzi, chiamati da Giulio II, il quale però nel 1508 assegnò al solo Raffaello, l'incarico di affrescarle.

Raffaello Lavorò alle Stanze Vaticane per circa un decennio, completandone solo tre prima di morire nel 1520.

Affresco nella Biblioteca VaticanaLungo il percorso : la Sala dei Palafrenieri, la Cappella di Nicola V, gli Appartamenti Borgia, le sale della Collezione d'Arte Religiosa Moderna, la Biblioteca Vaticana, il Braccio Nuovo, il Museo Gregoriano Profano, il Museo Cristiano, il Museo Etnologico Missionario, il Museo Storico e la Pinacoteca dove ammirare oltre 400 opere che vanno dal XI al XIX secolo, distribuite su 18 sale organizzate secondo criteri cronologici e di appartenenza alle diverse scuole.

Estremamente ricca di opere pittoriche di grande pregio, la Pinacoteca dei Musei Vaticani annovera una raccolta, quasi unica al mondo, di capolavori della pittura italiana, realizzati da artisti universalmente noti tra cui Giotto, Leonardo, Raffaello., Tiziano, Beato Angelico, Veronese, Perugino, Caravaggio, Crespi ed altri ancora.

Cappella Sistina

Cappella Sistina - Storia di MosèE' il luogo dove ancor oggi si celebra il Conclave per l'elezione dei pontefici e dove si svolgono altre solenni funzioni papali.

Costruita tra il 1477 e il 1480, prende il nome da Papa Sisto IV, che ne ordinò la costruzione.

La Cappella Sistina è una grande sala rettangolare, con il soffitto a volta, bipartita da una transenna in marmo costruita, con la cantoria, da Mino da Fiesole e da altri artisti.

Sulle pareti lunghe sono illustrate parallelamente la Vita di Mosè e la Vita di Cristo, eseguito tra il 1481 e il 1483 da Perugino, Botticelli, Cosimo Rosselli, Domenico Ghirlandaio e Luca Signorelli, con l'aiuto degli allievi delle rispettive botteghe, di cui facevano parte il Pinturicchio, Piero di Cosimo e altri.

Affreschi di Michelangelo Buonarroti

Cappella Sistina - Peccato originaleI gioielli della Cappella Sistina, sono gli affreschi di Michelangelo, incaricato nel 1508 da papa Giulio II dell'opera di decorare la volta.

Il tema prescelto fu la rappresentazione dell'umanità in attesa della venuta del Messia.

A distanza di oltre vent'anni, Michelangelo tornò nella Sistina su incarico del nuovo Papa Paolo III, per dipingere, sulla parete dietro l'altare, il Giudizio Universale.

Michelangelo lavorò a quest'opera immensa dal 1536 al 1541.

Per aver rappresentato i personaggi nudi, Michelangelo venne aspramente contestato e alcuni anni dopo la sua morte, una parte dei nudi furono ricoperti da Daniele da Volterra.
Il complesso dei Palazzi Vaticani, è costituito da vari edifici quasi tutti attraversati dall'itinerario dei Musei Vaticani e sono:
Scalone dei Musei VaticaniPalazzetto del Belvedere,
Gallerie superiori (con esposizione di candelabri, arazzi, e carte geografiche),
appartamento di S.Pio V,
Sala delle Dame,
Sala dell’Immacolata,
Stanze di Raffaello,
Sala dei Chiaroscuri,
Cappella Niccolina,
Cappella di Urbano VIII ,
Cappella Sistina,
Appartamento Borgia,
Salone Sistino,
Sala delle Nozze Aldobrandine
Gallerie inferiori.

Appartamento Borgia

Musei Vaticani - Pinturicchio - Adorazione dei MagiCostituisce l’ala più riservata voluta dal papa Alessandro VI Borgia (1492-1503) e dalla sua famiglia, e decorate da uno straordinario ciclo di affreschi di Bernardino di Betto detto il  Pinturicchio con i suoi aiutanti.

Alla morte del pontefice, gli appartamenti furono abbandonati e soltanto alla fine dell’Ottocento dopo quasi quattro secoli vennero riaperti al pubblico.

L'appartamento è costituito da una serie di sei ambienti monumentali nel Palazzo Apostolico della Città del Vaticano.

Attualmente gran parte delle stanze sono destinate all’esposizione della Collezione d’Arte Religiosa Moderna, inaugurata da Paolo VI nel 1973 e che  comprende circa 600 opere di pittura, scultura e grafica, frutto di donazioni di artisti contemporanei italiani e stranieri: vi si trovano anche opere di Gauguin, Chagall, Klee e Kandinskij.


Torna all'indice Musei up





Annunci o altre pagine interessanti:



Galleria fotografica di alcune opere presenti nei Musei Vaticani

musei_vaticani_012_vista_panoramica
Panoramica

musei_vaticani_005_planimetria
Planimetria

musei_vaticani_006_cortile_della_pigna
Cortile della Pigna

musei_vaticani_001_cortile_della_pigna
Cortile della Pigna

musei_vaticani_002_cortile_ottagono
Cortile Ottagono

musei_vaticani_007_logge_di_raffaello
Logge di Raffaello

musei_vaticani_008_scalone_spiraliforme_donato_bramante_1510
Donato Bramante (1510)

musei_vaticani_004_apollo_del_belvedere_2_sec_dc
(II sec. d.C.)

musei_vaticani_009_arianna_dormiente_1_sec_dc
(I sec. d.C.)

musei_vaticani_010_nilo_1_sec_dc
(I sec. d.C.)

musei_vaticani_011_torso_del_belvedere_1_sec_ac
(I sec. a.C.)

musei_vaticani_003_laocoonte_1_sec_dc
(I sec. d.C.)

musei_vaticani_013_cappella_sistina
Cappella Sistina

musei_vaticani_014_cappella_sistina_dett
(particolare)

musei_vaticani_015_galleria_delle_statue
Galleria delle statue

musei_vaticani_016_salone_sistino_biblioteca_vaticana
biblioteca vaticana

musei_vaticani_017_gabinetto_delle_maschere
Gabinetto delle Maschere

musei_vaticani_018_sala_delle_muse
Sala delle Muse

musei_vaticani_019_braccio_nuovo
Braccio nuovo

musei_vaticani_020_presentazione_al_tempio
(arazzo)

musei_vaticani_021_augusto_di_prima_porta_20_ac
(20 a.C.)

musei_vaticani_022_stanza_della_segnatura_raffaello_1511
Raffaello (1511)

musei_vaticani_024_trasfigurazione_raffaello_1518
Raffaello (1518)

musei_vaticani_025_trasfigurazione_partic
Raffaello (1518) dettaglio

musei_vaticani_023_imbalsamazione_di_cristo_bellini_1470
Donato Bellini (1470)

musei_vaticani_026_budda_tra_due_divinita_taoiste
Buddha tra due divinità taoiste


Libri sui Musei Vaticani

  Il Laocoonte dei Musei Vaticani. 500 anni dalla scoperta
 Cisalpino
  Fiume in Vaticano. Una prestigiosa collezione nei musei del papa
1998, San Paolo Edizioni
  Roma (CIL, VI). Vol. 2: Musei vaticani. Antiquarium comunale del Celio.
Di Stefano Manzella Ivan, Gregori G. Luca, Quasar
I musei vaticani e l'arte contemporanea. Da Medardo Rosso a Giacometti, da Boccioni a Ensor
2004, De Luca Editori d'Arte
  Il palazzo apostolico del Laterano
De Luca Editori d'Arte
Attorno al Cavallini. Frammenti del gotico a Roma nei Musei Vaticani
2009, Skira
  Il palazzo apostolico di Castel Gandolfo. Al tempo di Benedetto XIV (1740-1758). Pitture e arredi
De Angelis M. Antonietta, De Luca Editori d'Arte
Laocoonte. Alle origini dei Musei Vaticani. Quinto centenario dei Musei Vaticani
2006, L'Erma di Bretschneider
  La necropoli vaticana lungo la via Trionfale
Liverani Paolo, Spinola Giandomenico,  De Luca Editori d'Arte
  I colori del bianco. Policromia nella scultura antica
De Luca Editori d'Arte

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport