Corrente artistica Pittura Fiamminga del Pieno Rinascimento (1600)




La Pittura Fiamminga del 1600

Pittura Olandese del secolo d'oro  - Gerrit Van HonthorstNormalmente riferendosi alla Pittura Fiamminga del 1600 ci si riferisce alla Pittura del Secolo d'Oro Olandese.

In questo periodo nei Paesi Bassi continua l'influenza dell'arte e della cultura italiana legate in quel periodo storico al Barocco temprando le esuberanze dello stesso attraversi temi diversi secondo le esigenze della popolazione di maggioranza Calvinista.

Accanto al Manierismo di Haarlem, il Caravaggismo di Utrecht, la Scuola di Delft si mise in evidenza la Pittura Classica Olandese legata al ritrattismo, alle nature morte, ai ritratti di gruppo, ai paesaggi marini ed alle scene di vita quotidiana.

Influenza della storia sulla Pittura Fiamminga

Pittura Olandese del secolo d'oro - Dick van Baburen Con la fine della Guerra degli Ottant'anni nel 1585 la parte delle Fiandre che corrispondeva pressappoco al Belgio rimase sotto il governo spagnolo, mentre la Repubblica delle Sette Province Unite (gli attuali Paesi Bassi) continuarono a combattere fino al 1648 (Pace di Vestfalia).

I ricchi mercanti calvinisti fuggirono verso il nord, molti si rifugiarono ad Amsterdam che, a quel tempo, era un piccolo porto, ma nel XVII secolo si stava trasformando in uno dei più importanti porti del mondo.

Oltre all'immigrazione di massa dalle Fiandre meridionali, in Olanda si riversarono i perseguitati religiosi di tutta Europa, come gli ebrei sefarditi dal Portogallo e dalla Spagna e gli Ugonotti dalla Francia.

Il Caravaggismo di Utrecht

Pittura Olandese del secolo d'oro - Joachim Anthonisz WtewaelIl pittore Hendrick Terbrugghen (1588-1629) dopo aver soggiornato in Italia dal 1604 al 1614 ed aver frequentato regolarmente la bottega di Orazio Gentileschi (e forse incontrò lo stesso Caravaggio), tornò a Utrecht, dove coltivò un'arte potentemente plastica, dai forti contrasti di colore, dall'espressione vigorosa ma anche dalla grazia poetica dei toni sottili ispirato da un realismo sociale ricco di audaci sfumature cromatiche.

Dal suo incontro con Gerrit Van Honthorst (Gherardo delle Notti, 1590-1656) che aveva studiato lo stile di Caravaggio a Roma dal 1610 al 1612 nacque un piccolo cenacolo pittorico nella città di Utrecht, basato sulle innovazioni caravaggesche.

Del gruppo entrarono successivamente a far parte anche Dick van Baburen e il Manierista Abraham Bloemaert, allargandone l’influenza alla vicina Haarlem.

Le sperimentazioni di questi pittori riguardarono soprattutto l’uso del chiaroscuro e la ritrattistica, improntata ad una maggiore naturalezza formale.

Il Manierismo di Haarlem

Pittura Olandese del secolo d'oro - Hendrick Terbrugghen Verso la fine del 1600, per influsso del  Manierismo della Scuola di Parma, nelle città di Haarlem e di Utrecht si affermò un’arte elegante e appassionata, ricca di colori dissonanti.

I pittori di questa scuola Cornelisz van Haarlem (1562-1638), Joachim Anthonisz Wtewael (1566-1638), Abraham Bloemaert (1564-1651) si distinsero per una grande delicatezza di esecuzione e per la mimica ricercata dei soggetti.
Cornelis Van Haarlem dipinse numerosi ritratti, alternati a numerosi episodi mitologici e biblici che verso la maturità dell'artista acquistarono un carattere  più  naturalistico.

La Scuola di Delft

Pittura Olandese del secolo d'oro- Emanuel de Witte La scuola di Delf, meglio conosciuta come "Pittura di genere", ebbe come creatori nel 1640, Carel Fabritius e Nicolaes Maes e come discepoli, intorno al 1650 Pieter de Hooch e Johannes Vermeer che divenne il più famoso.

Serene immagini di vita domestica, cortili, interni di chiese, ma anche strade e piazze della tranquilla cittadina di Delft, furono i soggetti preferiti con le nature morte ed i paesaggi naturali, di questa scuola.

Appartengono alla Scuola di Delf anche lo scultore Gerard Houckgeest, Emanuel de Witte e Hendrick Cornelisz e Van Vliet, che ripresero con una precisione straordinaria, gli interni architettonici delle chiese, scene storiche, ritratti dei mecenati, nature morte accanto a oggetti d'arte decorativa.

Il Classicismo olandese

Pittura Olandese del secolo d'oro- Rembrandt HarmenszoonIl Classicismo Olandese, ispirato ai dettami del "De architectura" di Vitruvio nel XVII secolo fu sostenuta dalla la scuola di Jacob van Campen e dal discepolo Philips Vingboons o Vinckboons che con lui studiò anche cartografia, matematica, architettura ed i classici. I

Fra i Classicisti Olandesi spesso si inserisce anche il pittore ed incisore Rembrandt Harmenszoon van Rijnil quale però non si preoccupò di generi e stili, preoccupato massimamente di esprimere la vita interiore e spirituale dei suoi modelli.

L'arte di Rembrandt, pur rientrando nei canoni dei classicisti, diventa uno stile personalissimo per l'uso del colore e del chiaroscuro tipicamente barocco.



Pittura Olandese del secolo d'oro - Cornelisz van Haarlem Pittura Olandese del secolo d'oro - Jacob van Campen

Pittura Olandese del secolo d'oro - Dick van Baburen




Torna all'indice Correnti artistiche up





Annunci o altre pagine interessanti:





Libri sui temi della Pittura Fiamminga, i dipinti fiamminghi e olandesi

  Il Demoniaco nell'arte fiamminga (Quattrocento-Cinquecento). Excursus teoretico su Enrico Castelli
Pettenuzzo Raffaele, 2010, Libreria Editrice Vaticana
  Pittura fiamminga e olandese. Ediz. italiana, spagnola, portoghese e inglese
2010, Logos
  Pittura fiamminga e olandese
1997, Bompiani
Mill'altre maraviglie ristrette in angustissimo spacio. Un repertorio dell'arte fiamminga e olandese a Verona tra Cinque e Seicento
Rossi Francesca, 2001, Ist. Veneto di Scienze
  Fiamminghi nel cantiere Italia 1560-1600
Sapori Giovanna, 2007, Mondadori Electa
  Fiamminghi e altri maestri
2008, L'Erma di Bretschneider
  Rapporti artistici tra Genova e le Fiandre nei secoli XV-XVI
Parma Elena, 2002, Compagnia dei Librai
  Da Rembrandt a Vermeer. Valori civili nella pittura fiamminga e olandese del '600. Catalogo della mostra (Roma, 11 novembre 2008-15 febbraio 2009)
2008, Federico Motta Editore
  Capolavori fiamminghi XV secolo
De Vos Dirk, 2002, Jaca Book
  I disegni fiamminghi e olandesi della Biblioteca Reale di Torino
Sciolla Gianni C., 2007, Olschki
  Fiamminghi e olandesi a Firenze. Disegni dalle collezioni degli Uffizi
2008, Olschki
Dipinti fiamminghi e olandesi del Seicento
2007, Mazzotta
I dipinti fiamminghi e olandesi della Pinacoteca Nazionale di Bologna
Le Breton W. Bruna, 2005, Minerva Edizioni (Bologna)
Primitivi fiamminghi in Liguria
cur. Cavelli Traverso C., 2003, Le Mani-Microart'S

Cerca su IBS - il distributore tutto italiano

Logo IBS

Libri, Dischi, DVD, Blue Ray, MP3, eBooks,
Libri in inglese, Videogiochi, Giocattoli, Sport