Corrente artistica Decadentismo

Settemuse Arte Turismo Vacanze Cultura

Temi principali:
 Home   Arte   Cultura   Turismo Italia 

Altri temi:  Bestseller    Cinema    Come fare    Disegnare    Foto sfondi 
 
 Frasi utili   Musica   Poesia   Ricette   Scienze   Scrittori   Turismo Europa  

 
 

 

 

 

 
Corrente Decadentismo

Decadentismo

 

Corrente artistica

 

 

 

 

Cos'é il Decadentismo


Il Decadentismo, nato inizialmente solo come corrente letteraria, viene poi considerato una vera e propria forma di cultura e di civiltà artistico-letteraria.

In pittura si definisce Decadentismo, la corrente d'arte che si sviluppa e si incrocia con la corrente degli artisti Simbolisti che operavano fra il 1880 e la Prima Guerra Mondiale.

Ai Simbolisti si affiancarono pittori che si esprimevano attraverso immagini simboliche, forme preziose e che prediligevano soggetti strani e artificiosi.

Il Decadentismo trova corrispettivi in correnti che presero nomi diversi a seconda del paese in cui si svilupparono, come il Liberty o Stile Floreale in Italia, L'Art Nouveau in Francia, il Jugendstil in Germania, Secessione in Austria, Modern Style in Gran Bretagna e Modernismo spagnolo in Spagna.
 


Corrente Decadentismo - Munch

Corrente Decadentismo - Munch


Corrente Decadentismo - Alexandre Sèon Corrente Decadentismo - Alexandre Sèon

La nascita del Decadentismo


Il Decadentismo nasce negli ultimi decenni del XIX secolo in Francia, nei locali frequentati da giovani artisti, pittori, poeti e musicisti che cercavano di farsi notare con opere stravaganti, che avevano lo scopo di shoccare il pubblico.

Alcuni storici fanno derivare il termine Decadentismo dell'opera "Langeur" di Verlaine, che  cominciava con la frase "io sono l'impero alla fine della decadenza..."

Il termine “Decadente” ebbe, in origine, un senso negativo, rivolto in primo luogo contro i poeti che esprimevano lo smarrimento delle coscienze di fronte alla crisi dei valori di fine Ottocento, sconvolte dalla rivoluzione industriale, dai conflitti di classe, dal decadere dei nobili ideali romantici ed al ritorno degli imperialismi.

D'altra parte il termine "Decadenza" dava proprio l'immagine di un mondo e di una società che stava andando in pezzi, come effettivamente fu con lo scoppio della prima Guerra Mondiale.

La filosofia del Decadentismo


Il Decadentismo è un atteggiamento spirituale e artistico, risultante dal Romanticismo, nella corrente rivolta alla contemplazione di un mondo di mistero e di sogno, verso l'espressione di un soggettivismo estremo.

Dal punto di vista letterario il Decadentismo affermatosi come reazione al Naturalismo, esprime la precisa esigenza di esprimere la propria vita interiore e l'esplorazione del subconscio.

La nuova spiritualità si riallaccia a due motivi essenziali del Romanticismo: il sentimento ossessivo del mistero e l'irrazionalismo.

Parola d’ordine del Decadentismo è "estetismo", ossia culto dell’arte e della bellezza e, l'ideologia, chiave del Decadentismo è, invece, l"’irrazionalismo".

La ragione è decisamente ripudiata non più in nome del sentimento, ma dell'affermazione delle forze oscure del subconscio.
 
Questa visione del mondo produce nell'arte una rivoluzione radicale, nel contenuto e nelle forme, che potremmo riassumere nei termini di simbolismo e misticismo estetico.


Corrente Decadentismo - Ensor
Corrente Decadentismo - Ensor
 


Decadentimo - Puvis de Chavannes Pierre

Decadentismo- Puvis de Chavannes Pierre
 

Decadentismo e Psicoanalisi


La psicanalisi è una scienza che studia l'inconscio umano con metodi scientifici.

Per la nuova scienza, nata verso la fine dell'Ottocento, la realtà conta poco perché è solo apparenza, ma è importante quello che c’è “dentro” l’individuo.
Questa visione del mondo produce nell'arte una rivoluzione radicale, nel contenuto e nelle forme, che potremmo riassumere nei termini di simbolismo e misticismo estetico.
 
Un pittore decadente non rappresenterà un paesaggio com'è nella realtà, come avrebbe fatto un Pittore Verista, ma dipingerà le emozioni che gli suscita il paesaggio.

Come la Psicanalisi mette in evidenza le immagini sepolte nell'Inconscio, l'artista, poeta, letterato o pittore, trascura l’oggettività e cerca la soggettività perché quello che conta è analizzare sé stessi.

Con la ragione è possibile vedere solo l’apparenza, per questo i decadentisti rifiutavano la ragione come unico strumento di conoscenza.

Pittori Decadenti e Simbolisti


I maggiori rappresentanti del Decadentismo pittorico li ritroviamo nelle fila dei Simbolisti, corrente che nasce in Francia con Gustave Moreau (1826-1898), promotore del movimento con un manifesto pubblicato sul Figaro il 18 settembre 1886, provocando una scissione nel movimento decadentista.

Assimilabili alla Corrente decadente furono Odilon Redon  (1840-1916), Paul Gauguin (1848-1903), Paul Serusier (1865-1927), Puvis de Chavannes Pierre (1824-1898) e il gruppo dei Nabis.

In Norvegia con la sua ossessione della morte si afferma Eduard Munch (1863-1944); in Belgio, Felicien Rops (1833-1898); James Ensor (1860-1949) Delville Jean (1867-1953) e Fernand Khnopff (1858-1921).

In Austria nelle schiere dei Simbolisti si distingue Gustav Klimt (1862-1918), mentre in Italia dipinge Gaetano Previati (1852-1920); Medardo Rosso (1858-1928) e Giovanni Segantini (1858-1899).


Decadentimo - Simbolismo - Redon
Decadentismo - Simbolismo - Redon
 

Corrente Decadentismo - Klimt
Corrente Decadentismo - Klimt
 

Corrente Decadentismo - Munch
Corrente Decadentismo - Munch
 
Corrente Decadentismo - Carlos Schwabe
Corrente Decadentismo - Carlos Schwabe
 
Corrente Decadentismo - Jean  Delville 
Corrente Decadentismo - Jean  Delville
 

 

Torna a home

Torna a indice Arte

Torna a indice Correnti  
Vai all'indice di tutti gli artisti (85 pagine in ordine alfabetico)

 

 

 

Libri sul tema  Decadentismo

Moda e arte dal decadentismo all'ipermod Moda e arte dal decadentismo all'ipermoderno
Scudero Domenico, Calò Giorgia, 2009, Gangemi
In arte James Douglas Morrison. Tra deca In arte James Douglas Morrison. Tra decadentismo e beat generation: la lucidità di una visione
Doto Pietro, 2010, Gruppo Albatros Il Filo
dinamismo dell'immaginazione. Tra esteti Il dinamismo dell'immaginazione. Tra estetica del positivismo, simbolismo e avanguardie: Paul Souriau e gli artisti
Gallo Francesca, 2009, Aracne
Riviste d'arte fra Ottocento ed età cont Riviste d'arte fra Ottocento ed età contemporanea. Forme, modelli e funzioni
cur. Sciolla G. C., 2004, Skira
Ottocento. Da Canova al Quarto Stato Ottocento. Da Canova al Quarto Stato
cur. Marini Clarelli M. V., Mazzocca F., Sisi C., 2008, Skira
arte moderna - Ottocento L'arte moderna - Ottocento
Argan Giulio Carlo, 2000, Sansoni
Testi e scenari. Confezone voll. 5+6 ess Testi e scenari. Confezone voll. 5+6 essenziale (lme libro misto essenziale). Vol.3. Età del Naturalismo e Decadentismo + NovecentoPanebianco Beatrice, Pisoni Cecilia, Reggiani L., 2010, Zanichelli Speaking of art. Four decades of art in Speaking of art. Four decades of art in conversation
Furlong William, 2010, Phaidon
Per una ricerca completa di LIBRI - FILM - MUSICA CD/DVD: